NEWS

Spigolature   di Luciano Scateni   2017: il discorso agli Ateniesi, rivisitato A Pericle (“circondato dalla gloria”), nato circa 500 anni a.C.,...
continua...
I Ditelo voi   di Luigi Rezzuti   “I  ditelo voi” sono un trio comico napoletano, formatosi nel 1995 e composto da Francesco De Fraia, detto...
continua...
LA  FIGLIA  FEMMINA, di Anna Giurickovic Dato   di Luigi Alviggi   Il libro si apre nella città di Rabat ove il padre Giorgio, diplomatico italiano,...
continua...
RITIRO DEL NAPOLI A DIMARO FOLGARIDE   di Luigi Rezzuti   Si avvicina il precampionato del Napoli, che, dopo una stagione non entusiasmante, ma...
continua...
LA CASA DI TOTO’ CADE A PEZZI   di Luigi Rezzuti   Scatta di nuovo l’allarme a Napoli: la casa in cui visse Totò sta cadendo a pezzi. L’allarme...
continua...
Miti napoletani di oggi.60 ELENA FERRANTE   di Sergio Zazzera   Ora dico una banalità. La storia e il mito sono entrambi prodotti dell’uomo: la...
continua...
IN VIAGGIO CON UN RAGAZZO NIGERIANO   di Luigi Rezzuti   Era un ragazzo di sedici anni, lo sguardo vispo, un sorriso sempre stampato sul volto. La...
continua...
“SPUTAZZE” E “LIR’ÂRGIENTO”   di Sergio Zazzera   Per la seconda volta, la cittadina di Ercolano ha perso l’occasione di essere proclamata “Capitale...
continua...
LARGO O PIAZZA?   di Antonio La Gala     Spesso nel leggere cose della Napoli antica ci imbattiamo in denominazioni stradali che ci lasciano...
continua...
La caduta del Forte di Vigliena   di Antonio La Gala     Uno degli episodi militari che portarono alla caduta della Repubblica Partenopea del 1799,...
continua...

ULTIMISSIME NOTIZIE SUL CALCIO NAPOLI

 

di Luigi Rezzuti

 

Quando l’allenatore Sarri lasciò il Calcio Napoli, per andare ad allenare il Chelsea, il presidente Aurelio De Laurentiis corse subito a rimpiazzarlo con il “Top” degli allenatori, in quel momento libero da impegni.

Ingaggiò, Carlo Ancelotti, un allenatore di grande esperienza per aver vinto, in giro per il mondo, campionati, Champions League e Europa League.

Il tifoso pensò che, con la venuta di un allenatore come Ancelotti, il presidente avrebbe allestito una grande squadra ed invece gli accordi fra i due furono soltanto quelli di confermare il secondo posto in campionato e la partecipazione alla Champions League, nonché valorizzare tutti quei calciatori, che con Sarri avevano giocato poco, per poi, a fine stagione 2019, trarre le conclusioni e stilare un elenco per decidere quali lasciare in organico e quali mettere sul mercato.

Una volta fatto l’elenco dei calciatori da cedere, Ancelotti ne avrebbe fatto un altro di calciatori da acquistare.

Ma quali giocatori poteva chiedere un allenatore  che aveva avuto sempre “Top” di calciatori? E De Laurentiis l’avrebbe accontentato?.

Giocatori “Top”? Certo che servono per poter lottare per lo scudetto, ma la società non può acquistare un Ronaldo e nemmeno un Cancelo, un Emmre Can etc.

Giuntoli potrà comprare, nel prossimo mercato estivo, solo giovani calciatori che, poi, Ancelotti dovrà valorizzare e confermare ancora per il secondo posto e per la partecipazione alla Champions League, ma il mercato sarà sempre con i tifosi insoddisfatti.

Intanto sui giornali specializzati, sui giornali sportivi, già circolano nomi come Isco (centrocampista del Real Madrid, valutazione 60 mil. di euro), Casemiro (centrocampista del Real Madrid, valutazione 70 mil. di euro). Veretout ( centrocampista della Fiorentina, valutazione 25 mil. di euro), Lazzari (centrocampista della Spal, valutazione 15 mil. di euro), Lozano (ala del Psv, valutazione 18 mil.), Ake (difensore del Bournemouth, valutazione 30 mil. di euro.).

Ci chiediamo: De Laurentiis dove li troverà tutti questi milioni di euro? E anche se Giuntoli riuscisse a vendere: Verdi, valutato 25mil, Ounas, 20 mil., Chiriches, 5 mil, Mertens, 20 mil,  Mario Rui, 15 mil, Hysai, 20 mil e Younes, 5 mil, il gruzzoletto raggiungerebbe al massimo 120 milioni che, sommati ai 50 milioni della Champions League, non permetterebbero di acquistare dei “Top” giocatori.

Credo che, per molto tempo ancora, la Juventus sarà prima e il Napoli secondo in campionato.

Per vincere, il Napoli, deve augurarsi ogni volta che perda la Juventus, la quale, invece, in ogni sessione di mercato si rinforza sempre più, a suon di centinaia di milioni di euro.

Loro se li possono permettere.

(Aprile 2019)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen