NEWS

Un uomo pigro   di Luigi Rezzuti   Sono stanco, tanto stanco, sono stanco di essere stanco, non amo passeggiare, non amo fare shopping, mi annoio...
continua...
“Pagine” di Vincenzo Aulitto e Francesco Lucrezi     Mercoledì 13 dicembre 2017 alle ore 17 presso Movimento Aperto, via Duomo  290/c Napoli si...
continua...
SI E’ CONCLUSO IL GIRONE D’ANDATA DEL CAMPIONATO DI CALCIO   di Luigi Rezzuti   Ad aggiudicarsi il girone d’andata è stata, come da previsioni, la...
continua...
UN’ESCURSIONE SUL VESUVIO   di Luigi Rezzuti   Fin da bambino mi ha intrigato questa montagna che fa da sfondo al golfo di Napoli. Ricordo che, da...
continua...
Il Liceo Umberto   di Antonio La Gala   Il primo liceo istituito a Napoli, subito dopo l’Unità d’Italia, fu il Vittorio Emanuele II, ad indirizzo...
continua...
SPIGOLATURE   di Luciano Scateni   Olimpiadi: vengo anch’io? No, tu no Il tormentone “olimpiadi sì, olimpiadi no” incrocia uno snodo eclatante.. La...
continua...
Miti napoletani di oggi. 54 IL "DASPO URBANO"   di Sergio Zazzera   In attuazione della Convenzione Europea di Strasburgo del 19 agosto 1985, al...
continua...
SEGNALIBRO   a cura di Marisa Pumpo Pica   Le stagioni di una vita di Emilia Menini e Guido Parmegiani Cosmopolis Edizioni Napoli   Questo...
continua...
Andiamo a Teatro   a cura di Marisa Pumpo Pica   Antonio Poli debutta nel ruolo de Il Duca di Mantova nella nuova produzione di “Rigoletto”, in scena...
continua...
L’antica chiesa di S. Gennariello   di Antonio La Gala   La chiesa più antica del Vomero è quella di S. Gennariello, in Via Cifariello, più nota...
continua...

LA NAVE AMERIGO VESPUCCI

IN DIFESA DEL MEDITERRANEO

 

di Luigi Rezzuti

 

L’Amerigo Vespucci fu progettata e costruita nei cantieri di Castellammare di Stabia (Napoli) e fu varata nel 1931.

E’ un veliero della Marina militare costruito  come nave scuola, per l’addestramento degli ufficiali dell’Accademia Navale.

La nave scuola in questi ottant’anni ha solcato i mari di tutto il mondo, oggi festeggia i 35 anni dalla prima collaborazione con i Wwf a “Il mare deve vivere”.

Nel 1978, con questa campagna di sensibilizzazione, raggiunse importanti risultati: divieti di caccia ai delfini, divieti di caccia agli uccelli marini, di pesca dello storione e della tartaruga marina, di uso delle bombole nella pesca subacquea, delle reti a strascico.

Il Mediterraneo ospita migliaia di specie marine, come alghe, invertebrati, specie marine macroscopiche, inclusi squali, la balenottera comune, tonni, pesce spada, naselli e ancora tartarughe marine, barriere coralline nei fondali profondi di Santa Maria di Leuca e nell’Egeo meridionale e, perfino, la foca monaca, uno dei mammiferi più rari al mondo.

Oggi tutta questa fauna marina è minata dal forte aumento del traffico  nel mare, all’inquinamento e dalla pesca di frode.

Allo scopo di proteggere il nostro mare e sensibilizzare tutti i cittadine, si riparte, per tutta l’estate 2013, con la nave scuola Amerigo Vespucci, dal molo Beverello di Napoli con la campagna “Il mare deve vivere”, insieme agli esperti del Wwf e toccando i principali porti italiani : Civitavecchia, Livorno, Trieste, Venezia, Crotone e Taranto per svelare ai visitatori e allievi della scuola navale le meraviglie del nostro mare, le minacce e le azioni necessarie per tutelarlo, garantendo un Mediterraneo di qualità, oggi e per le generazioni future, e vivendolo nel rispetto delle sue straordinarie ricchezze naturali.

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen