NEWS

SALUTE E BENESSERE  Con Iasa a lezione di stile di vita sano tra alimentazione corretta e sport   di Claudia Bonasi   Continuano gli appuntamenti...
continua...
Spigolature   di Luciano Scateni   L’ottimismo si chiama Apple Indossa il giacchino blu di metalmeccanico, stinto dalla fatica, sbiadita la scritta...
continua...
Città della Scienza rinasce dalle sue ceneri Corporea e il Planetario 3D   di Luciana Alboreto   Napoli, come da ogni evento nefasto, rinasce...
continua...
Spigolature   di Luciano Scateni   Ma Vespa non è poi così insostituibile Parla a vanvera chi della Rai ha percezione, dal divano di casa,...
continua...
CHAMPIONS LEAGUE 2018 - 2019   di Luigi Rezzuti   Poteva mai capitare,, una volta tanto, un girone meno impegnativo per la squadra del Napoli di...
continua...
Miti napoletani di oggi.63 NAPOLI   di Sergio Zazzera   Sono cinque anni, ormai, che sto dedicandomi all’individuazione e alla descrizione dei...
continua...
Paolo Ricci: falce e pennello   di Antonio La Gala     Una figura di rilievo nel panorama culturale della Napoli del Novecento è stato Paolo Ricci...
continua...
UNA DONNA CHE VENDEVA  POESIE   di Luigi Rezzuti   Eravamo seduti al solito bar, in  attesa di radunarci tutti per la consueta uscita del sabato...
continua...
SALERNUM WINE FORUM       Un modello previsionale, elaborato da un gruppo di ricercatori, ha stimato i possibili impatti del cambiamento climatico...
continua...
FUGA DEI PENSIONATI ALL’ESTERO   di Luigi Rezzuti   Il numero dei pensionati che si trasferiscono all’estero è in costante aumento. Tra le ragioni...
continua...

LA NAVE AMERIGO VESPUCCI

IN DIFESA DEL MEDITERRANEO

 

di Luigi Rezzuti

 

L’Amerigo Vespucci fu progettata e costruita nei cantieri di Castellammare di Stabia (Napoli) e fu varata nel 1931.

E’ un veliero della Marina militare costruito  come nave scuola, per l’addestramento degli ufficiali dell’Accademia Navale.

La nave scuola in questi ottant’anni ha solcato i mari di tutto il mondo, oggi festeggia i 35 anni dalla prima collaborazione con i Wwf a “Il mare deve vivere”.

Nel 1978, con questa campagna di sensibilizzazione, raggiunse importanti risultati: divieti di caccia ai delfini, divieti di caccia agli uccelli marini, di pesca dello storione e della tartaruga marina, di uso delle bombole nella pesca subacquea, delle reti a strascico.

Il Mediterraneo ospita migliaia di specie marine, come alghe, invertebrati, specie marine macroscopiche, inclusi squali, la balenottera comune, tonni, pesce spada, naselli e ancora tartarughe marine, barriere coralline nei fondali profondi di Santa Maria di Leuca e nell’Egeo meridionale e, perfino, la foca monaca, uno dei mammiferi più rari al mondo.

Oggi tutta questa fauna marina è minata dal forte aumento del traffico  nel mare, all’inquinamento e dalla pesca di frode.

Allo scopo di proteggere il nostro mare e sensibilizzare tutti i cittadine, si riparte, per tutta l’estate 2013, con la nave scuola Amerigo Vespucci, dal molo Beverello di Napoli con la campagna “Il mare deve vivere”, insieme agli esperti del Wwf e toccando i principali porti italiani : Civitavecchia, Livorno, Trieste, Venezia, Crotone e Taranto per svelare ai visitatori e allievi della scuola navale le meraviglie del nostro mare, le minacce e le azioni necessarie per tutelarlo, garantendo un Mediterraneo di qualità, oggi e per le generazioni future, e vivendolo nel rispetto delle sue straordinarie ricchezze naturali.

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen