NEWS

I PONTI DEL 2019   di Ilaria Rezzuti   Un nuovo anno è arrivato e vogliamo divertirci a suggerire ai lettori de “ILVOMERESE” qualche accattivante...
continua...
BREVE TRATTATO SUL LECCHINO     Biblio-mediateca  ETHOS e NOMOS - Via Bernini 50 (scala B) – Napoli. Presentazione del libro di Antimo  Cesaro, BREVE...
continua...
“Voi mi odiate e io per dispetto vi amo tutti”   Lunedì, 14 marzo, alle ore 18.00, presso la libreria IOCISTO’, in via Cimarosa, 20 (Piazza Fuga),...
continua...
Riceviamo e pubblichiamo   L’ Associazione lucana “Giustino Fortunato” è lieta di comunicare che, in occasione della collocazione del proprio...
continua...
SALUTE E BENESSERE Una casa a misura di sonno   di Peppe Iannicelli   Un terzo della giornata per lavorare, un terzo della giornata per vivere i...
continua...
Miti napoletani di oggi.45 LA “NASCITA” DELLA CAMORRA   di Sergio Zazzera   I Romani erano specialisti abilissimi nel confezionamento di “miti di...
continua...
SPIGOLATURE   di Luciano Scateni    Stupri? Colpa delle donne, dice Chrissie Un’ipotesi possibile nasce dalla biografia di tale Chrissie Hynde,...
continua...
Anno nuovo. Tasse e adempimenti fiscali   di Antonio Esposito   Inizia un nuovo anno, buoni propositi, oroscopo, mille incognite, una sola certezza...
continua...
Un  nonno con la “fissa” per la caccia   di Luigi Rezzuti   Il  nonno di Marco aveva una sola grande passione, un solo grande capriccio, andare a...
continua...
Andiamo a Teatro a cura di Marisa Pumpo Pica   “Cantare alle ossa” è l’ultimo appuntamento che, venerdì 24 maggio, alle ore 21, al Teatro Diana di...
continua...

“A Gonfie Vele” il progetto dell’Associazione

NarteA: a Scampia premiati i vincitori di

MòNapoli

 

A Scampia premiati i partecipanti di MòNapoli, un progetto ideato da NarteA per rimarcare l’identità napoletana ma anche la cultura, le tradizioni, il territorio e la creatività dei giovani.

Si è conclusa con una festa nella villa comunale di Scampia l’iniziativa “Il Clan degli artisti”, promossa dall’Assessorato alle politiche giovanili del Comune di Napoli, positivamente rappresentato dall’assessore Alessandra Clemente, con l’intenzione di proporre un progetto permanente, denominato “Giugno dei Giovani”, ossia una manifestazione che vuole ripetersi come appuntamento annuo ogni prossimo giugno. All’evento che ha chiuso la lunga kermesse intitolata “A Gonfie Vele”, ha partecipato anche il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris.  Impegnata da circa 8 anni sul territorio partenopeo, arrivata al secondo posto in graduatoria, l’Associazione Culturale NarteA è stata lieta di presentare il progetto “MòNapoli”, una caccia alla napoletanità a cui hanno preso parte cinquanta “giocatori” che, a loro volta, sono riusciti a trascinare molte altre persone. “E’ stato un grande successo ma soprattutto una grande soddisfazione poter realizzare questo progetto che ormai pensavamo da anni – afferma Erika Quercia, presidente di NarteA – La nostra contentezza è arrivata tutta dai partecipanti, che sono stati entusiasti del progetto, divertendosi a (ri)scoprire il patrimonio e il territorio napoletano. Speriamo ovviamente di bissare l’iniziativa e continuare a valorizzare il nostro tesoro, Napoli”.  In seguito al bando di concorso e alla selezione dei progetti, fatta in modo imparziale e trasparente davanti agli occhi di tutti i partecipanti al bando, l’Assessorato alle Politiche Giovanili ha selezionato i migliori ventidue progetti di associazioni campane contando su un finanziamento complessivo di circa duecentocinquantamila euro, con l’auspicio di puntare sul “capitale umano” per dare una spinta propulsiva alla città partenopea. Alla premiazione dei primi tre classificati di MòNapoli, ovvero le squadre “San Giorgio Forever”, i “Funiculì Funiculà” e “La banda degli onesti”, sono intervenuti anche l’Assessore alle Politiche Giovanili Alessandra Clemente e il primo cittadino Luigi De Magistris, ai quali l’Associazione NarteA ha ringraziato porgendo un “attestato alla (Mò)Napoletanità” e una maglietta (come quella che hanno indossato i concorrenti durante la “caccia al tesoro”) con il logo “MòNapoli”.

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen