NEWS

XXI edizione del Premio Montale Fuori di Casa  Il riconoscimento a Massimo Gramellini     Queste le motivazioni con cui è stato assegnato il XXI...
continua...
La Posillipo di Virgilio   di Antonio La Gala     Il grande poeta Publio Virgilio Marone ebbe il primo contatto con Napoli quando decise di studiare...
continua...
SALUTE E BENESSERE  Con Iasa a lezione di stile di vita sano tra alimentazione corretta e sport   di Claudia Bonasi   Continuano gli appuntamenti...
continua...
GIANPIERO VENTURA, ALLENATORE DELLA NAZIONALE DI CALCIO ITALIANA   di Luigi Rezzuti   Gianpiero Ventura nasce il 14 gennaio del 1948 a...
continua...
Laura L.C. Allori, Per Amore e per (Il Nido del Gheppio edizioni)   di Nicola Garofano   Finalmente esce, con l’edizione indipendente “Il Nido del...
continua...
QUATTRO GIORNI ALL’ELBA   di Luigi Rezzuti   Non è la trama di un film di guerra, se il lettore legge male sostituendo Elba con Alba. È semplicemente...
continua...
Miti napoletani di oggi.70 LE “PARENTI DI SAN GENNARO”   di Sergio Zazzera   Per “totem” – giova ribadirlo – s’intende l’animale, la pianta o...
continua...
La tarantina - L’ultimo femminiello   di Luigi Rezzuti   Fu cacciato di casa all’età di nove anni e la sua unica scuola fu il marciapiede. Per le...
continua...
La Prima Edizione de “Il Presepe Vivente” a Boscotrecase (NA) nell’antica contrada Oratorio Una straordinaria occasione per conoscere vecchi mestieri e...
continua...
LA SCOPERTA DELLA GROTTA AZZURA di August Kopisch   di Luigi Alviggi   Nell’estate del 1826, August Kopisch e l’amico Ernst Fries sbarcano per la...
continua...

SPOSI

 

Nella splendida sala della Loggia del Maschio Angioino, in piazza municipio, con una suggestiva cerimonia, celebrata dal dott. Mario Coppeto, presidente della V municipalita’ Vomero-Arenella, si sono uniti in matrimonio Roberto Rezzuti e Rosa Iorio.

L’ingresso degli sposi è stato accompagnato dalla marcia nuziale suonata con un sassofono.

Una lettera di augurio da parte del marito della sorella dello sposo, ing. Fabrizio Chiocchio è stata letta durante la cerimonia che si è conclusa con la lettura di una poesia da parte del dott. Mario Coppeto.


Dopo la cerimonia, un raffinato ricevimento presso il ristorante D’Angelo in via Aniello Falcone per salutare amici e parenti.

Agli sposi emozionati e felici gli auguri della madre e del padre dello sposo, Luigi Rezzuti, direttore editoriale de “IL VOMERESE”, e di tutta la redazione del giornale.

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen