NEWS

LO SCIROPPO DEL MONACO   di Luigi Rezzuti   Era una fresca e limpida giornata di aprile e gli orologi segnavano le 13.     Un monaco, dinanzi alla...
continua...
Andiamo a Teatro   a cura di Marisa Pumpo Pica   “Two”, una coppia alle prese con dinamiche da bar Alla Sala Pasolini di Salerno nell’ambito della...
continua...
Un  nonno con la “fissa” per la caccia   di Luigi Rezzuti   Il  nonno di Marco aveva una sola grande passione, un solo grande capriccio, andare a...
continua...
 I teatri dei bisnonni   di Antonio La Gala     Come si divertivano a teatro i nostri nonni e bisnonni napoletani? Sappiamo molto sui teatri più...
continua...
La Vesuviana di Domenico Rea   di Antonio La Gala   Domenico Rea era un frequentatore della Circumvesuviana e nelle sue opere ci ha lasciato alcune...
continua...
LA  FIGLIA  FEMMINA, di Anna Giurickovic Dato   di Luigi Alviggi   Il libro si apre nella città di Rabat ove il padre Giorgio, diplomatico italiano,...
continua...
NATALE IN CASA CUPIELLO   di Luigi Rezzuti   Si avvicina il Natale e quale migliore occasione per riproporre “Natale in casa Cupiello”? La commedia...
continua...
Europa League 2019   di Luigi Rezzuti   Ogni speranza di vincere lo scudetto, stagione 2018 – 2019, è ormai perduta e questo non perché la vittoria...
continua...
SI E’ CONCLUSO IL GIRONE D’ANDATA DEL CAMPIONATO DI CALCIO   di Luigi Rezzuti   Ad aggiudicarsi il girone d’andata è stata, come da previsioni, la...
continua...
Il peschereccio   di Luigi Rezzuti   Marco correva veloce con la sua bicicletta. La strada, nel suo ultimo tratto, era in leggera discesa e per...
continua...

TEATRO TROISI - STAGIONE TEATRALE 2013/14

 


La stagione del Teatro Troisi apre con “ Lezioni Americane” di  Italo Calvino con Giorgio Albertazzi per la regia di Orlando Forioso in scena dal 24 al 27 ottobre, una galoppata epica nella letteratura con l’attore che, attraverso le parole di Calvino, guida gli spettatori in un viaggio vertiginoso, alla ricerca della leggerezza Dal 15 al 17 novembre, le risate purificatrici di Anna Mazzamauro  in “Nuda e Cruda” per la regia di Livio Galassi . Canzoni importanti  e allegre canzonette da Piazzolla a Modugno ed una piccola grande orchestra a che affiancherà Anna Mazzamauro con parole e musica. Si continuerà a ridere con le imitazioni di Gabriella Germani   in “ Basta con le solite facce” dal 29 novembre al 1 dicembre. L’attrice  nota per le sue imitazioni televisive e per quelle radiofoniche con Fiorello e Marco Baldini, commenta attualità, politica, televisione, cinema, attraverso l’imitazione di personaggi che l’hanno resa nota al grande pubblico. Umberto Orsini porterà in scena con Leonardo Capuano, dal 13 al 15 dicembre  “ La leggenda del grande inquisitore “ , il famoso capitolo  de I fratelli Karamazov, straordinario lavoro di Dostoevskij. Ancora una volta spazio alle risate con Pippo Franco in “ Il segreto di Mastro Titta” dal 10 al 12 gennaio 2014. Nello spettacolo emerge il lato comico dell’esistenza umana che indica al protagonista la via da percorrere per risolvere imbrogli e complicazioni apparentemente insolubili. Sarà poi la volta di Simone Schettino,  che dal 6 al 9 febbraio porterà in scena lo spettacolo “ Se permettete vorrei andare oltre”. Un monologo ironico per affrontare le realtà quotidiane al limite del paradosso.  Dal 21 al 23 febbraio, Giobbe Covatta  nel nuovo spettacolo  “ 6 gradi” ( con la partecipazione di Mario Porfito e Ugo Gangheri)  in cui comicità, ironia e satira si accompagnano alla divulgazione scientifica dei grandi temi del nostro secolo. “Love letters” di A.R. Gurney con Valeria Valeri e Paolo Ferrari dal 7 al 9 marzo . Una commedia densa di emozioni , divertimento ed umanità rappresentata per la prima volta a Broadway nel 1990. Jacopo Fo in “ I calzini sul comò” ( Ti amo ma non li trovo!)  dal 28 al 30 marzo, un monologo improntato sulla differenza tra uomo e donna nei rapporti di coppia. Quinto spettacolo messo in scena da Fo con la C.T.F.R. Compagnia Teatrale Fo Rame.  Chiudono il cartellone Milena Vukotic e David Sebasti in “ C come Chanel” dal 11 al 13 aprile. La regia di Roberto Piana  (costumi di Alessandro Lai e scenografie di Guido Caodaglio) intende privilegiare l’aspetto intimo di Coco Chanel, una figura che ha contribuito all’ indipendenza e all’emancipazione del costume e delle donne di tutto il mondo.

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen