NEWS

“I De Filippo, il mestiere in scena”. Anteprima mondiale a Napoli.   di Luciana Alboreto   Le storiche sale di Castel dell’Ovo, accolgono dal 28...
continua...
Gianfranco PECCHINENDA, Come se niente fosse   di Luigi Alviggi   Undici racconti aprono lo sguardo su una serie di scenari ove le differenze tra...
continua...
Miti napoletani di oggi.72 L’INDUSTRIALIZZAZIONE   di Sergio Zazzera   Fin dal XVI secolo, una vasta area a sud di Napoli – da Torre Annunziata a...
continua...
Il Mistero di Antignano   di Antonio La Gala   Non si tratta di un giallo, ma di una famosa processione che a Pasqua, da secoli, si celebra al...
continua...
SPIGOLATURE di Luciano Scateni   SI o NO ma informati Non solo gli analfabeti residuali, né la massa di italiani che non leggono il giornale e...
continua...
LUIGI NECCO MUORE ALL’ETA’ DI 83 ANNI   di Luigi Rezzuti   E’ morto Luigi Necco all’ospedale Cardarelli di Napoli per insufficienza respiratoria. I...
continua...
Via Martucci. Una nobile signora d’altri tempi   di Antonio La Gala   L’ampia zona “bene” del Rione Amedeo conserva i segni del suo sviluppo...
continua...
 SPIGOLATURE   di Luciano Scateni   I “no” degli omofobi   Il becero ribellismo della Lega Nord carica Salvini di odio sociale e non ci vuole il...
continua...
Livia Carandente, Quanti figli hai? Quando l’attesa di un bebè dura più di nove mesi (Tau Editrice)   di Luciana Alboreto   A come Amore. Amore come...
continua...
IL MIRACOLO DI SAN GENNARO di Henry Weedall   di Luigi Alviggi   Maurizio de Giovanni, prefatore, sottolinea la differenza tra sentimento religioso...
continua...

INCONTRO ANNUALE CON LA CULTURA

 

di Annamaria Riccio

 


Si è rinnovato anche quest’anno l’incontro con il mondo della cultura che vede nel festival della letteratura di Mantova, un momento di confronto con tematiche diverse, ritrovate in testi cartacei, multimediali, rappresentazioni, dibattiti. Tanti i settori, che vanno dalla letteratura classica a quella per ragazzi, dagli argomenti sociali a quelli scientifici. Grande partecipazione in una graziosa città medioevale che si affaccia su un lago in ingresso che fa da cornice ad una splendida cartolina che si presenta agli occhi del turista. Visitatori di tutte le età, di estrazione e interessi diversi, ma tutti impegnati in un convegno a città aperta. Nello scenario di questo evento non sono mancate argomentazioni scottanti che hanno toccato la cronaca e al politica giornalistica italiana e internazionale. Tra queste, il femminicidio e il giornalismo travestito, hanno riscosso grande interesse per i soggetti che purtroppo affollano le notizie delle testate. Femminicidio inteso come gelosia, come prevaricazione su chi viene considerato oggetto di desiderio e di proprietà, come soluzione per un mancato rapporto non più condiviso. E la condanna di esseri spregevoli che hanno abusato e torturato a morte la fanciulla indiana, ci viene ad esempio da un paese che riteniamo culturalmente carente. Alzi la mano chi non ha avuto un momento di soddisfazione e giustizia per la condanna dei responsabili. Ma in Italia le cose non vanno certo meglio: nell’ultimo decennio più di duemila femminicidi si sono consumati tra le mura domestiche. E gli episodi vanno aumentando.

Altra pagina quella del giornalismo d’inchiesta che vede nelle forme del travestimento e dell’inserimento sotto copertura, i reportage più drammatici di una realtà vera, senza alterazioni di cronaca, che mette a repentaglio la stessa vita dei protagonisti. E’ così che sono stati smascherati traffici illeciti internazionali, gestioni difficili degli immigrati, eventi politici e sociali da brivido.

Tutto questo è cultura, è cogliere secondo l’etimo della parola, il significato, la realtà, il valore del Tutto.

 

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen