NEWS

IMPATTO AMBIENTALE DEL PETROLIO IN TERRA E IN MARE   Il 6 febbraio 2016, alle ore 17.00, il Museo del Mare di Napoli presenta: IMPATTO AMBIENTALE DEL...
continua...
UNA ESTATE IN FAMIGLIA   di Peppe Iannicelli   Quando le estati fanciulle finiscono è sempre troppo presto. E raramente abbiamo saputo apprezzarle...
continua...
Convegno dell’Hortus Magnus ai Canottieri di Salerno: “La natura nell’arte pittorica tra scienza ed etica”    Quest’anno il consueto appuntamento con...
continua...
Un gioiellino sconosciuto: S. Maria della Purità dei Notai   di Antonio La Gala   Via Salvator Rosa, dopo l'incrocio con Via Battistello...
continua...
Miti napoletani di oggi.49 IL NAPOLI   di Sergio Zazzera    Devo richiamare qui, ancora una volta, l’attitudine della reiterazione del rito a...
continua...
Miti napoletani di oggi.45 LA “NASCITA” DELLA CAMORRA   di Sergio Zazzera   I Romani erano specialisti abilissimi nel confezionamento di “miti di...
continua...
Parlanno ’e poesia 5   di Romano Rizzo   EPIFANIO ROSSETTI è stato, senza dubbio, una delle figure preminenti della poesia napoletana...
continua...
IL BUSINESS DEL “COCCO BELLO”   di Luigi Rezzuti   Come in ogni stagione estiva, le spiagge della nostra penisola sono invase da venditori ambulanti...
continua...
Andiamo a Teatro a cura di Marisa Pumpo Pica Mutaverso Teatro - Il paradiso degli idioti     Per la stagione Mutaverso Teatro di ErreTeatro, a cura...
continua...
Spigolature   di Luciano Scateni   Succede che razzoli male chi predica bene Ma da che dissacrante pulpito il re Mida dei comici arringa il popolo...
continua...

RIAPRE LA CACCIA, INIZIA LO SCEMPIO

 

di Luigi Rezzuti

 

Si è aperta in tutta Italia la stagione venatoria, otto italiani su dieci sono contrari e subito sono partite una serie di ricorsi contro i calendari venatori.

Ambientalisti e animalisti sono in guerra contro quella che definiscono la strage di milioni di volatili ma nonostante ciò c’è stata la preapertura già dai primi di settembre per le condizioni favorevoli.

Sembrerebbe che la fauna gode di ottima salute per 14 specie, a tal proposito il presidente dei Lipu-birdild Italia dichiara: “La riapertura  della caccia è ormai una regola e non un’eccezione”.

In Puglia e in Campania si spara alla Quaglia, nelle Marche al Colombaccio, nella Pianura Padana si caccia alla Marzaiola, in Friuli, Venezia Giulia , nelle Marche e in alcune regioni della Toscana le Marzaiole sono cacciabili già dal primo settembre.

Molte regioni non rispettano le norme europee e spesso è intervenuto il TAR sospendendo la caccia.

Sono a rischio anche i calendari venatori in Sardegna e nel Lazio, un corteo di circa 1000 persone è sfilato per le vie di Firenze in rappresentanza di coloro che si dichiarano contrari a questo sport.

Ci domandiamo se questa barbarie è sport?, è un passatempo?, è tradizione?, serve a qualcosa?.

In questo periodo oltre ai 7500  cacciatori si aggiunge anche il bracconaggio sempre più dilagante, anche se le norme europee prevedono la massima tutela della specie durante la fase migratoria.

Il Wwf dichiara : “Tutti possono fare qualcosa, infatti sul network partono gli appelli al presidente Letta e al ministro dell’ambiente Orlando per dire no alla caccia selvaggia e chiedere alle istituzioni e ai cacciatori il rispetto delle leggi italiane ed europee per la tutela della fauna selvaggia e della natura, ricordando loro che è un dovere e un obbligo verso l’Europa e la comunità internazionale

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen