NEWS

OEDIPUS     Fisciano, mercoledì 8, ore 15,00, Università degli studi di Salerno, Incontri tra letteratura e matematica presso il Dipartimento di...
continua...
CALCIO MERCATO INVERNALE   di Luigi Rezzuti     Il  nuovo anno è iniziato e la Serie A  si appresta a ripartire dopo la lunga sosta natalizia....
continua...
Maturità alle porte - Riflessioni di una studentessa   di Irene Del Gaudio   Sono una studentessa. Liceale, ancora per poco. Si avvicina...
continua...
“Plenitude”   Sabato 5 Maggio 2018, alle ore 17.30, sarà inaugurata la mostra, a cura di Maurizio Vitiello, “Plenitude” con opere recenti del giovane...
continua...
CHAMPIONS LEAGUE - OTTAVI DI FINALE   di Luigi Rezzuti     Martedì 7 marzo 2017, ore 20,45, rullo di tamburi, lo spettacolo ha inizio. Bambini,...
continua...
Miti napoletani di oggi. 54 IL "DASPO URBANO"   di Sergio Zazzera   In attuazione della Convenzione Europea di Strasburgo del 19 agosto 1985, al...
continua...
QUALI “PRIMARIE”?   di Sergio Zazzera   Le “primarie” del 6 marzo scorso, finalizzate alla designazione del candidato alla carica di sindaco di...
continua...
Il tempo del vino e delle rose - Caffè letterario   Venerdì 10 ore 18, Incontro con la poesia di Andrea de Alberti, Dall'interno della specie,...
continua...
GIUSTIZIA E POLITICA   di Sergio Zazzera   Il sistema statunitense di amministrazione della giustizia – che non saprei dire se possa essere definito...
continua...
PASQUA 2017   di Luigi Rezzuti   La Santa Pasqua, che celebra la resurrezione di Gesù, nel terzo giorno dopo la crocifissione, è considerata la più...
continua...

SIMON KEENLEYSIDE a BLINDARTE

 

Nearly all forgiven. Oil on linen. 2009-13

La Blindarte è lieta di annunciare l’apertura della mostra Back to the World, personale di Simon Keenleyside, sabato 12 ottobre 2013 dalle ore 18 fino a tardi. La mostra sarà aperta fino all'8 Novembre e dal 12 Dicembre al 10 Gennaio 2014 tutti i giorni feriali salle 10 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 19.

Nato nell'Essex in Inghilterra nel 1975, Simon Keenleyside nel corso degli anni è diventato noto per uno stile di pittura che trae ispirazione ugualmente dalla tradizione della pittura paesaggistica inglese e dall'astrazione moderna. Diplomato al Royal College of Art di Londra, Keenleyside è stato celebrato per la sua magistrale capacità di manipolare la prospettiva e la profondità di campo con una maniera personale e sempre riconoscibile. Le fonti d'ispirazione dell'artista sono i paesaggi del suo ambiente familiare nell'Essex, comprese le rive del Tamigi e dei boschi che era solito frequentare da bambino, due siti che hanno indotto l'artista ad interrogarsi sulla comprensione ontologica del luogo. Sebbene i riferimenti ai paesaggi rimangano prevalenti nel lavoro, recentemente l'artista britannico si è allontanato dalla raffigurazione dello spazio fisico e posta una maggiore enfasi sull'evocazione degli stati mentali, dei desideri e delle ansie che lo accompagnano durante i suoi viaggi nella regione. Il suo intento di sperimentare con il formalismo e i materiali gli permette di trasmettere allo spettatore la sua esperienza visiva ed emozionale, ritraendo il paesaggio circostante non nella sua forma naturale ma nella sua visione policromaticamente onirica. Dunque Keenleyside ha studiato ancora più nel dettaglio le possibilità della pittura, scoprendo nuovi particolari di luoghi a lui già conosciuti e creando riverberi di memoria che suggeriscono l'impossibilità del loro pieno recupero, così come le limitazioni della pittura stessa. Il titolo della mostra "Ritorno al Mondo" è un riferimento ad Agnes Martin, alla sua lunga ricerca durante gli anni di isolamento in New Mexico ed alle opere pittoriche astratte di quel periodo, ispirate dall'assoluta calma e tranquillità, "come se fossero state prodotte senza alcun riferimento al nostro mondo". Sul significato della pittura indaga anche Keenleyside, ma lo fa con un uso diretto del paesaggio che lo circonda, concentrandosi a pieno su quello che è effettivamente il soggetto rappresentato nel dipinto, il reale protagonista dell'opera. L'artista ha esposto in numerose mostre nel Regno Unito, in Danimarca, in America ed in Italia. Nel 2002 ha vinto il BOC Emerging Artist Award e nel 2004 il Lexmark European Art Prize. Le sue opere sono presenti in importanti collezioni come la Boc group, Comme de Garcons, Hiscox plc, Mario Testino, Amlyn Collection, Marsh McLennan, RCA Collection, TI Group.

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen