NEWS

Progetto di marchio d’area “Valle di Suessola”   Entra nella fase operativa il progetto di marchio d’area “Valle di Suessola” promosso dall’Associazione...
continua...
Appuntamenti internazionali alla libreria Iocisto   di Annamaria Riccio   Un’estate di appuntamenti internazionali che vede un’intensa attività nel...
continua...
E  POI ... Rio, inferno e paradiso di Raffaele Calafiore   di Luigi Alviggi   Copacabana, Ipanema, sono nomi che rievocano immagini prestigiose di...
continua...
L’ELEFANTE  E  LA  FORMICA, di  Eleonora  Bellini   di Luigi Alviggi     Questo lavoro rinnova la memoria su Mohandas Gandhi (1869–1948), il Mahatma...
continua...
Miti napoletani di oggi.43 “’O surdato ‘nnammurato”   di Sergio Zazzera   I conflitti bellici sono stati sempre occasione di nascita di canti, dei...
continua...
Storia del Bambin Gesù di Gallinaro   di Luigi Rezzuti   Le sette sataniche sembrano avere, oggi più di ieri, una  rilevante forza di attrazione in...
continua...
Parlanno ’e Poesia 9 Ferdinando Russo   di Romano Rizzo   Conoscere alcuni aneddoti sulla vita di un grande della poesia napoletana può...
continua...
LA CHAMPIONS LEAGUE                   di Luigi Rezzuti   E’ arrivato il momento della Champions League che è iniziata con la fase a gironi il 13...
continua...
Inquinamento marino   di Luigi Rezzuti   Con l’avvicinarsi dell’estate si ripresenta il problema dell’inquinamento marino. Il mar Mediterraneo...
continua...
FUGA DEI PENSIONATI ALL’ESTERO   di Luigi Rezzuti   Il numero dei pensionati che si trasferiscono all’estero è in costante aumento. Tra le ragioni...
continua...

RAZZISMO A VERONA: ESPOSTO DEL NAPOLI CALCIO

FEMMINILE CONTRO L’ARBITRO

 

 

Al termine dell’incontro disputatosi sabato 12 ottobre a Verona contro il Valpolicella, il Napoli Calcio Femminile ha presentato un esposto alla Divisione Calcio Femminile della F.i.g.c. e all’A.i.a. contro l’arbitro Giacomo Dall’Oco di Finale Emilia, che ha sostituito l’arbitro Nicola Locatelli di Lovere, designato originariamente. Nel corso dell’incontro, infatti, il direttore di gara ha pronunciato nei confronti di dirigenti e calciatrici numerose frasi di contenuto provocatorio e razzista (“Da dove venite? Che lingua parlate? Non vi lavate le orecchie?”), comminando altresì cinque espulsioni (due a componenti della squadra e tre a componenti dello staff presenti in panchina). La società ha chiesto ufficialmente che sia valutato l’operato dell’arbitro, non sul piano tecnico ma su quello comportamentale, per evitare che tali episodi possano ripetersi in futuro, riservandosi pure di ricorrere alla Giustizia ordinaria nei confronti di Dall’Oco.

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen