NEWS

E  POI ... Rio, inferno e paradiso di Raffaele Calafiore   di Luigi Alviggi   Copacabana, Ipanema, sono nomi che rievocano immagini prestigiose di...
continua...
Andiamo a Teatro a cura di Marisa Pumpo Pica   "Homologia" - Prima assoluta per la Campania   Questa volta è nostro intento segnalare al lettore gli...
continua...
Gli incontri della Fondazione Premio Napoli   Iniziano gli incontri della Fondazione Premio Napoli aperti alla città. Si parte l’11 marzo, alle ore...
continua...
Un uomo pigro   di Luigi Rezzuti   Sono stanco, tanto stanco, sono stanco di essere stanco, non amo passeggiare, non amo fare shopping, mi annoio...
continua...
    RESIDENZE BORBONICHE, Patrimonio dell’Umanità   APPELLO-PROPOSTA di candidatura per la lista UNESCO   Una grande campagna di...
continua...
Il Leicester vince il campionato di calcio inglese   di Luigi Rezzuti   In un campionato di calcio pulito, come quello inglese, può vincere anche una...
continua...
SPIGOLATURE di Luciano Scateni   SI o NO ma informati Non solo gli analfabeti residuali, né la massa di italiani che non leggono il giornale e...
continua...
SEGNALIBRO a cura di Marisa Pumpo Pica   LA TOMBA PROFANATA Santagata si fa in quattro di Luciano Scateni  Guida - Kairos    Questo è il...
continua...
LUIGI NECCO MUORE ALL’ETA’ DI 83 ANNI   di Luigi Rezzuti   E’ morto Luigi Necco all’ospedale Cardarelli di Napoli per insufficienza respiratoria. I...
continua...
NAPOLI CAMPIONE D’INVERNO   di Luigi Rezzuti   Solo per la squadra del Napoli  il 2017 non ha portato sfortuna, anzi ha dimostrato che la forza dei...
continua...

NON ABBIAMO PIU'…GUIDA

 

di Mariacarla Rubinacci

 


Davanti alla chiusura della storica Libreria Guida, rifletto sgomenta.

La storia ci volta le spalle, ci vuole dimenticare per punirci di essere stati amanti delle parole, del profumo che si sprigiona dalle pagine del libro. Ci vuole moderni, noi lettori, ci prende il dito indice per farci sfiorare il video freddo del tablet che velocemente ci informa e ci inonda di parole luminose. “Il libro è obsoleto”, sembra che ci dica, il libro ha un costo troppo alto, dato i tempi, richiede una pausa alla corsa del nostro girovagare in macchina. Al contrario, il libro è la storia di un altro che vuole condividere le sue emozioni, che desidera mostrare una realtà immaginata, che rivela i pensieri dei suoi personaggi, i quali vivono così solo se noi li incontriamo.

La chiusura delle Librerie Guida, prima quella al Vomero, poi ora a Port’Alba, è lo schiaffo alla nostra indolenza, alla presunzione di sapere tutto e di urlarlo senza porre ascolto. Chi scrive invece cerca ascolto. Chi urla è sordo.

Non ci resta dunque che cercare, come novelli Diogene con la lanterna, le pagine sparse, gli scaffali nascosti colmi di libri, le storie, la storia.

La saletta Verde, poi la Rossa, hanno perso il loro colore come se una pioggia di indifferenza lo avesse disciolto alla guisa di un acquarello diluito.

Oggi, al posto delle Librerie cancellate, ci sono luccicanti bar, eleganti boutique, centri commerciali rumorosi.

Che almeno arredino un angolo di lettura! Una poltroncina, qualche scaffale profumato di stampa, un invito a fermarsi per riprendere fiato. Chissà, potrebbero persino incrementare il loro commercio.

 

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen