NEWS

Ma a me, lei ci pensa ancora?   di Luigi Rezzuti   Francesco aveva quindici anni. Erano gli anni dei primi innamoramenti, amori teneri di un ragazzo...
continua...
I Paesaggi Culturali della Basilicata   Martedì 28 novembre 2017 ore 17.00, all’ASSOCIAZIONE LUCANA GIUSTINO FORTUNATO (PRESSO SUG - VIA CAPPELLA...
continua...
Andiamo a Teatro   a cura di Marisa Pumpo Pica   Esilio II Stagione Mutaverso Teatro   Venerdì, 17 marzo, all’Auditorium del Centro Sociale di...
continua...
L’esilio della bellezza   di Gabriella Pagnotta   Qual è il valore del limite oggi? I limiti sono qualcosa da temere, da mantenere, da costruire o da...
continua...
LA  FIGLIA  FEMMINA, di Anna Giurickovic Dato   di Luigi Alviggi   Il libro si apre nella città di Rabat ove il padre Giorgio, diplomatico italiano,...
continua...
La tarantina - L’ultimo femminiello   di Luigi Rezzuti   Fu cacciato di casa all’età di nove anni e la sua unica scuola fu il marciapiede. Per le...
continua...
TEATRO BOLIVAR - stagione 2016/2017 direzione artistica David Jentgens ed Ettore Nigro   TERRAMIA | musica e teatro di tradizione NUOVEVELE | teatro...
continua...
Anno nuovo. Tasse e adempimenti fiscali   di Antonio Esposito   Inizia un nuovo anno, buoni propositi, oroscopo, mille incognite, una sola certezza...
continua...
PER_FORMARE UNA COLLEZIONE   Venerdì 22 giugno alle ore 19.00 il Museo Madre inaugurerà il nuovo capitolo del progetto in progress  “Per_formare  una...
continua...
Paolo Ricci: falce e pennello   di Antonio La Gala     Una figura di rilievo nel panorama culturale della Napoli del Novecento è stato Paolo Ricci...
continua...

SOLE A CATINELLE, CON CHECCO ZALONE,

AL CINEMA

 

“Sole a catinelle” nuovo film di Checco Zalone, comico cantautore barese in compagnia di Miriam Dalmazio e Aurore Erguy.

Checco Zalone oltre ad essere il protagonista del film è anche sceneggiatore, e Gennaro Nunziante regista (ancora in coppia dopo i 47 milioni di euro incassati dal film precedente “Che bella giornata”.

Il film è in programmazione nelle maggiori sale cinematografiche italiane fino a quasi metà novembre.

Un film esilarante, pieno di gag cui è difficile resistere da non ridere, tante battute a partire da quel “So comunisti a papà!” con cui Checco descrive le stravaganze di una famiglia straricca.

 “Se sarai promosso con tutti dieci papà ti regala una vacanza da sogno”. E’ questa la promessa che Checco fa al figlio Nicolò. Fin qui tutto bene, il problema è che Checco, venditore di aspirapolvere è in piena crisi sia con le vendite che con la moglie e non può permettersi di regalare al figlio nemmeno un giorno al mare. E quando Nicolò riceve la pagella con tutti dieci, la promessa va mantenuta. Fortuna che a Checco non manca l’ottimismo, partito con la speranza, delusa, di vendere qualche aspirapolvere ai suoi parenti in Molise, si ritrova a casa di Zoe, una ricchissima ragazza che ha il figlio proprio dell’età di Nicolò e li fa entrare nel suo mondo : inviti a party esclusivi, bagni in piscine fantastiche e ancora yacht, cavalli, campi da golf e serate a Portofino”.

In un paio di scene si intravede anche la figlia di Zalone, Gaia, a cui ha dedicato un brano “Mi è capitata femmina,  e già nell’ecografia la vedevo allungare le gambe e provavo fastidio. I miei amici, che hanno dei figli maschi, stanno già litigandosi. Soffrirò molto”.

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen