NEWS

TORNEO DI BOCCE AL LIDO CELESTE DI GIANOLA   Presso il Lido Celeste di Formia località Gianola si è svolto sabato 26 e domenica 27 agosto un...
continua...
Illustri illustratori: i Matania   di Antonio La Gala   Càpita spesso di incontrare, fra gli artisti figurativi napoletani, vere dinastie. Fra i...
continua...
IMPATTO AMBIENTALE DEL PETROLIO IN TERRA E IN MARE   Il 6 febbraio 2016, alle ore 17.00, il Museo del Mare di Napoli presenta: IMPATTO AMBIENTALE DEL...
continua...
I HAVE A DREAM   di Sergio Zazzera   “I have a dream”. Sì, senza volermi paragonare a Martin Luther King, e soprattutto senza volergli mancare di...
continua...
I “Colloqui di Salerno” 2016   di Claudia Bonasi   Si terrà martedì 18 ottobre, alle ore 11, nella Sala Giunta del Comune di Salerno, la conferenza...
continua...
Ecco i tre vincitori del premio Trivio     di Claudia Bonasi   Ecco i vincitori del premio letterario Trivio 2016. Per la sezione prosa edita vince...
continua...
Un gioiellino sconosciuto: S. Maria della Purità dei Notai   di Antonio La Gala   Via Salvator Rosa, dopo l'incrocio con Via Battistello...
continua...
Storia del Bambin Gesù di Gallinaro   di Luigi Rezzuti   Le sette sataniche sembrano avere, oggi più di ieri, una  rilevante forza di attrazione in...
continua...
NATALE AL VOMERO   di Luigi Rezzuti   Natale è alle porte e, come ogni anno, si pone il dilemma: albero di Natale con i suoi lampioncini, i  nastri...
continua...
Il Liceo Umberto   di Antonio La Gala   Il primo liceo istituito a Napoli, subito dopo l’Unità d’Italia, fu il Vittorio Emanuele II, ad indirizzo...
continua...

ARRIVA L’INVERNO:

IL PIU’ FREDDO DEGLI ULTIMI 100 ANNI?

 

di Luigi Rezzuti

 

Reduci  dall’ultima stagione invernale, con piogge improvvise ed abbondanti e precipitazioni nevose, per alcune regioni d’Italia, in molti vorrebbero sapere l’andamento della prossima stagione invernale 2013/2014, ma soprattutto se ci saranno abbondanti precipitazioni piovose e nevose e quali regioni saranno interessate.

Prima i cambiamenti climatici avvenivano in modo più dolce e graduale.

Ora si passa da temperature miti al freddo intenso, in pochi giorni e addirittura in poche ore.

Meteorologi  di diverse parti del mondo ipotizzano che il prossimo inverno potrebbe essere il più freddo degli ultimi 100 anni, in particolar modo in Europa.

Secondo le previsioni, l’Europa centrale e quella orientale si aspettano una apocalisse bianca e gelidi venti siberiani.

Dicono che il continente sarà ricoperto da un enorme anticiclone delle Azzorre, che lascerà passare correnti fredde.

Le precipitazioni piovose, inoltre, risulterebbero piuttosto abbondanti sull’Europa centro- occidentale.

Intanto l’inverno arriva a piccoli passi ed i pareri sono molto discordanti.

Secondo l’International Reserch Institute for Climate and Society della Columbia University, l’inverno, quest’anno, non arriva e ci consigliano di non mettere via il costume…

In molti affermano, infatti, che il prossimo inverno sarà veramente caldo per tutti i paesi del Mediterraneo e l’Italia, in particolare, sarà tra quelli che godranno delle temperature più alte ma, attenzione, tutto questo non è esattamente un bene perché ci sarà un aumento di insetti e parassiti, tra cui la terribile zanzara tigre.

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen