NEWS

Laura L.C. Allori, Per Amore e per (Il Nido del Gheppio edizioni)   di Nicola Garofano   Finalmente esce, con l’edizione indipendente “Il Nido del...
continua...
Gli incontri della Fondazione Premio Napoli   Iniziano gli incontri della Fondazione Premio Napoli aperti alla città. Si parte l’11 marzo, alle ore...
continua...
EVENTI COSMOPOLIS   Giovedì 12 maggio 2016 - ore 16, 30 Auditorium Scuola media “D’Ovidio – Nicolardi Saluto della Preside Prof. Valeria...
continua...
INDRO MONTANELLI, TRA “MONUMENTI” E “FACCETTE NERE”   di Sergio Zazzera   Premetto che con Indro Montanelli ho avuto, da una cinquantina d’anni a...
continua...
Via Martucci. Una nobile signora d’altri tempi   di Antonio La Gala   L’ampia zona “bene” del Rione Amedeo conserva i segni del suo sviluppo...
continua...
IL "PREMIO CERINO"   (Maggio 2016)
continua...
Il Paesaggio d’Arte - Winterscapes     Mostra Fotografica - Evento organizzato dalla Associazione Aistetikà,  a cura di Franco Lista e Sergio V. Garzia...
continua...
Parlanno ’e poesia   di Romano Rizzo   Ernesto Ascione. Ernesto Ascione, apprezzato ed affermato nell’arte della fotografia, solo in tarda età si...
continua...
Andiamo a Teatro   a cura di Marisa Pumpo Pica   “Two”, una coppia alle prese con dinamiche da bar Alla Sala Pasolini di Salerno nell’ambito della...
continua...
Miti napoletani di oggi. 54 IL "DASPO URBANO"   di Sergio Zazzera   In attuazione della Convenzione Europea di Strasburgo del 19 agosto 1985, al...
continua...

PARCHEGGIO INTERRATO IN PIAZZA LEONARDO

 

di Luigi Rezzuti

 

E’ iniziato il transennamento  di piazza Leonardo, per la costruzione dell’ennesimo parcheggio sotterraneo.

I box, recentemente realizzati al Vomero, alle spalle dell’ospedale Santobono e a piazza Arenella, a prezzi di  decine e decine di migliaia di euro, sono risultati invenduti perché inaccessibili a buona parte degli abitanti  della zona collinare, ma il Comune di Napoli  ha autorizzato ancora un altro parcheggio.

Subito sono iniziati i primi disagi per la popolazione: soltanto dopo qualche giorno, dall’inizio dei lavori, sono stati tranciati i cavi telefonici sotterranei della Telecom e una vasta zona è rimasta, per ben 48 ore, senza la copertura della rete. L’ufficio postale di via Suarez, causa forza maggiore, insieme ad alcuni uffici e attività commerciali, che fanno uso continuo di computer ed internet, sono rimasti chiusi per due giorni. Inoltre ha dovuto chiudere anche il distributore di benzina ed è stato fortemente penalizzato l’edicolante di piazza Leonardo, angolo via Girolamo Santacroce, che ha dichiarato: “Quando ho  visto l’inizio del transennamento ho chiesto spiegazioni. Non posso avere un cantiere davanti all’edicola. Perderò il lavoro perché sarò costretto a chiudere e poi, con  la strada cosi stretta, il rischio di incidenti si moltiplicherà. Anche gli autobus della Anm hanno i centimetri contati per transitare”. Tra l'altro, è stato spostato lo stazionamento dell’Anm da piazza Leonardo in Via Suarez sul viadotto del Conte della Cerra, l’area di sosta dei taxi presenti in piazza, angolo Salita Cacciottoli è stata spostata in V.le Michelangelo, la fermata dei bus in via Suarez sul viadotto del Conte della Cerra è stata arretrata di una trentina di metri. Tutti questi spostamenti hanno tolto decine e decine di posti macchine dalle strisce blu. Per la costruzione del parcheggio sotterraneo i lavori dovrebbero finire nel 2015 e già si parla di un altro parcheggio in piazza degli Artisti.

Dopo una prima, non autorizzata,  rivolta contro i lavori, si è costituito un comitato cittadino che ha notificato un ricorso al TAR (presentando anche una relazione tecnica sulle condizioni geofisiche della piazza) contro la costruzione del parcheggio, autorizzata dal Comune di Napoli. Nel frattempo il TAR ha sospeso i lavori. Adesso bisognerà attendere la decisione della Camera del Consiglio, fissata per il 13 novembre 2013, ma purtroppo sono in molti a ritenere che, essendo in ballo grossi interessi, molto appetibili, i lavori riprenderanno subito dopo il 13 novembre, in barba agli abitanti e ai commercianti della zona collinare.

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen