NEWS

Il tempo del vino e delle rose Caffè letterario piazza Dante 44/45, Napoli Info 081 014 5940   Domenica, 25 novembre, ore 10:30, per la Rassegna "La...
continua...
IL CALCIO E’ CORROTTO E MALATO   di Luigi Rezzuti   Purtroppo il calcio, il più bel gioco mondiale, seguito dalla maggior parte delle persone, è...
continua...
Andiamo a Teatro   a cura di Marisa Pumpo Pica   Esilio II Stagione Mutaverso Teatro   Venerdì, 17 marzo, all’Auditorium del Centro Sociale di...
continua...
Miti napoletani di oggi.59 LE INAUGURAZIONI   di Sergio Zazzera   28 marzo 2011: al Vomero, in località Cacciottoli, si svolge, con grande...
continua...
CARMINE COLELLA ALL'ASSOCIAZIONE LUCANA     La conferenza verterà su Francesco Mauro, illustre lucano di Calvello (Potenza), di cui si era persa...
continua...
SI E’ CONCLUSO IL GIRONE D’ANDATA DEL CAMPIONATO DI CALCIO   di Luigi Rezzuti   Ad aggiudicarsi il girone d’andata è stata, come da previsioni, la...
continua...
LA  FIGLIA  FEMMINA, di Anna Giurickovic Dato   di Luigi Alviggi   Il libro si apre nella città di Rabat ove il padre Giorgio, diplomatico italiano,...
continua...
PASQUA 2017   di Luigi Rezzuti   La Santa Pasqua, che celebra la resurrezione di Gesù, nel terzo giorno dopo la crocifissione, è considerata la più...
continua...
Miti napoletani di oggi.58 IL CORTEO FUNEBRE   di Sergio Zazzera   Un mattino qualsiasi di un giorno qualsiasi, in una strada qualsiasi di un...
continua...
EDICOLE VOTIVE DI NAPOLI   di Luigi Rezzuti   Passeggiando per le strade di Napoli, è possibile contare un vasto numero di “altarini”. Le edicole...
continua...

LA TECNOLOGIA RENDE

IL FUMO SICURO ?

SPOPOLA LA SIGARETTA

ELETTRONICA

di Luigi Rezzuti

Che il fumare facesse male alla salute era risaputo. Il fumo intasa i polmoni, aumenta il rischio di enfisema, invecchia precocemente la pelle e nuoce anche a chi sta vicino ad una persona che fuma, inoltre impregna abiti e capelli e rende l’aria irrespirabile.

Appena introdotta in Italia la sigaretta elettronica ha avuto più successo che i tanti avvisi contro il fumo scritti sui pacchetti di sigarette del monopolio.

 Il problema del fumo esiste anche se qualcosa è stata fatta come ad esempio il divieto di fumo nei locali pubblici.

La sigaretta elettronica, si dice, non dovrebbe causare danni  alla salute, può essere fumata in locali quali bar, ristoranti, cinema, teatri e sul posto di lavoro.

Inoltre  può risultare anche un risparmio economico per il fumatore.

Per ora non esistono dati certi in base ai quali dire che queste sigarette rappresentino vantaggi o svantaggi per la salute.

Sul sito delle sigarette elettroniche si legge che esse possono essere considerate una alternativa al fumo del tabacco poiché i componenti cancerogeni sono assenti.

La sigaretta elettronica non emette fumi derivati dalla combustione annullando, così, il rischio di malattie respiratorie.

Prima o poi, però, l’industria del tabacco e lo Stato, che con le sigarette ci guadagnano, ostacoleranno la vendita creando difficoltà per la sua regolamentazione.

L’Istituto superiore di Sanità non esclude che queste sigarette siano nocive perché presentano potenziali livelli di nicotina per i quali non è possibile escludere rischi per la salute. Inoltre sulle confezioni di queste sigarette elettroniche mancano gli effetti dannosi che debbono essere comunicati ai consumatori con apposita dicitura. Tale mancata comunicazione configura, secondo il p.m. torinese, Raffaele Guariniello, il reato di violazione del codice del commercio.

Intanto le sigarette elettroniche sono state già vietate in diversi Stati come : Australia, Brasile, Canada, Thaillandia, Norvegia, Uruguay, Singapore, Turchia e persino in Cina dove sono state inventate nel 2003 e dove si continua a produrle e ad esportarle.

Negli Stati Uniti sono, invece. considerate un prodotto farmaceutico.

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen