NEWS

Eleganza   di Mariacarla Rubinacci   Finalmente ha fatto il suo trionfale ingresso la stagione calda/tiepida, dato che alcuni momenti di pioggia...
continua...
Andiamo a teatro a cura di Marisa Pumpo Pica   Al Teatro Trianon Viviani di Napoli Zappatore Tiziana De Giacomo in scena con Francesco Merola - Regia...
continua...
Andiamo a Teatro a cura di Marisa Pumpo Pica Mutaverso Teatro - Il paradiso degli idioti     Per la stagione Mutaverso Teatro di ErreTeatro, a cura...
continua...
SALUTE E BENESSERE Dipendenza sessuale on line   di Manuela Morra   Il mondo virtuale, tanto vantaggioso per molteplici aspetti della vita di...
continua...
 SPIGOLATURE   di Luciano Scateni   I “no” degli omofobi   Il becero ribellismo della Lega Nord carica Salvini di odio sociale e non ci vuole il...
continua...
BUON COMPLEANNO, TOTO’   di  Luigi Rezzuti   Antonio De Curtis, per tutti  Totò, il “principe della risata”, destinato a riempire i teatri e le sale...
continua...
Miti napoletani di oggi.53 LA SANITA’   di Sergio Zazzera   Non tragga in inganno il titolo: non è della tutela della salute (sul cui carattere...
continua...
Il Liceo Umberto   di Antonio La Gala   Il primo liceo istituito a Napoli, subito dopo l’Unità d’Italia, fu il Vittorio Emanuele II, ad indirizzo...
continua...
PER_FORMARE UNA COLLEZIONE   Venerdì 22 giugno alle ore 19.00 il Museo Madre inaugurerà il nuovo capitolo del progetto in progress  “Per_formare  una...
continua...
    RESIDENZE BORBONICHE, Patrimonio dell’Umanità   APPELLO-PROPOSTA di candidatura per la lista UNESCO   Una grande campagna di...
continua...

LA TECNOLOGIA RENDE

IL FUMO SICURO ?

SPOPOLA LA SIGARETTA

ELETTRONICA

di Luigi Rezzuti

Che il fumare facesse male alla salute era risaputo. Il fumo intasa i polmoni, aumenta il rischio di enfisema, invecchia precocemente la pelle e nuoce anche a chi sta vicino ad una persona che fuma, inoltre impregna abiti e capelli e rende l’aria irrespirabile.

Appena introdotta in Italia la sigaretta elettronica ha avuto più successo che i tanti avvisi contro il fumo scritti sui pacchetti di sigarette del monopolio.

 Il problema del fumo esiste anche se qualcosa è stata fatta come ad esempio il divieto di fumo nei locali pubblici.

La sigaretta elettronica, si dice, non dovrebbe causare danni  alla salute, può essere fumata in locali quali bar, ristoranti, cinema, teatri e sul posto di lavoro.

Inoltre  può risultare anche un risparmio economico per il fumatore.

Per ora non esistono dati certi in base ai quali dire che queste sigarette rappresentino vantaggi o svantaggi per la salute.

Sul sito delle sigarette elettroniche si legge che esse possono essere considerate una alternativa al fumo del tabacco poiché i componenti cancerogeni sono assenti.

La sigaretta elettronica non emette fumi derivati dalla combustione annullando, così, il rischio di malattie respiratorie.

Prima o poi, però, l’industria del tabacco e lo Stato, che con le sigarette ci guadagnano, ostacoleranno la vendita creando difficoltà per la sua regolamentazione.

L’Istituto superiore di Sanità non esclude che queste sigarette siano nocive perché presentano potenziali livelli di nicotina per i quali non è possibile escludere rischi per la salute. Inoltre sulle confezioni di queste sigarette elettroniche mancano gli effetti dannosi che debbono essere comunicati ai consumatori con apposita dicitura. Tale mancata comunicazione configura, secondo il p.m. torinese, Raffaele Guariniello, il reato di violazione del codice del commercio.

Intanto le sigarette elettroniche sono state già vietate in diversi Stati come : Australia, Brasile, Canada, Thaillandia, Norvegia, Uruguay, Singapore, Turchia e persino in Cina dove sono state inventate nel 2003 e dove si continua a produrle e ad esportarle.

Negli Stati Uniti sono, invece. considerate un prodotto farmaceutico.

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen