NEWS

ANDIAMO A TEATRO a cura di Marisa Pumpo Pica Pompeiana Baroque Ensemble in “...di tanti palpiti”   Di grande spessore ed interesse, all’interno del...
continua...
QUALI “PRIMARIE”?   di Sergio Zazzera   Le “primarie” del 6 marzo scorso, finalizzate alla designazione del candidato alla carica di sindaco di...
continua...
PER TOTO'     (Maggio 2017)
continua...
CHAMPIONS LEAGUE 2018 - 2019   di Luigi Rezzuti   Poteva mai capitare,, una volta tanto, un girone meno impegnativo per la squadra del Napoli di...
continua...
L’intervista   di Marisa Pumpo Pica   Enjoy the Void e il suo album d’esordio “Our Garden”     Si fa strada, nel panorama musicale di questi...
continua...
SPIGOLATURE   di Luciano Scateni   Effetto infestante dei migranti Ecco l’incipit di questa nota: la gramigna, la parietaria, i trifogli, invadono i...
continua...
Per grazia non ricevuta   di Antonio La Gala   Non desta meraviglia (non perché non la dovrebbe destare, ma solo perché vi ci siamo abituati) la...
continua...
TANTI AUGURI. MARADONA CHE NON TRADISCE   di Peppe Iannicelli   Napoli e Buenos Aires, il Vesuvio ed il Rio de La Plata,  i vicoli del Decumano e le...
continua...
La luce del mito   di Gabriella Pagnotta   I recenti avvenimenti, accaduti a Bardonecchia e a Mentone, hanno diviso l’opinione pubblica e hanno...
continua...
ICEBERG (Ottobre 2016)
continua...

RICORDO DI MARIANGELA MELATO

Mariangela Melato nasce a Milano il 19 settembre del 1941. Attrice brillante, orgogliosa, indipendente, eclettica, dalla forte personalità, sapeva alternare i ruoli drammatici a quelli comici. Debutta nel 1960 al Teatro Stabile di Bolzano. In seguito, sotto la guida di alcuni grandi nomi dello spettacolo, lavora in teatro, cinema e T.V.

Nel teatro, con Dario Fo, Luchino Visconti, Luca Ronconi, Giorgio Strehler ha interpretato lavori come “Fedra”, “Medea”, “La bisbetica domata”.

Ruoli importanti ha rivestito anche nel cinema, con Nino Manfredi, Pupo Avati, Mario Monicelli, Bertolucci, Lina Wertmuller. Storico il sodalizio con l’attore Giancarlo Giannini. Ci piace ricordare i film “Mimì metallurgico ferito nell’onore” e “Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto”.

In televisione ha lavorato moltissimo interpretando “Rebecca la prima moglie”, “La signora Danvers”, “Nora alla prova” e, ultimamente, “Filumena Marturano” con Massimo Ranieri.

L’hanno ricordata con grande commozione persone dello spettacolo, della cultura, della politica, Pupi Avati ha detto : “E’ stata la prima interprete che mi ha dato un’emozione”, il Presidente della Repubblica ha voluto ricordarla dicendo : “La ricordiamo come una delle attrici più popolari, stimata ed apprezzata per il suo spiccato talento, espresso fino all’ultimo con forza di volontà ed entusiasmo”, infine Renzo Arbore, suo compagno nelle vita, singhiozzante ed affranto dal dolore, ha detto : “Ha combattuto con la stessa intelligenza, determinazione e coraggio che hanno caratterizzato la sua vita, l’arte ed il lavoro”. ( Lu.Re.)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen