NEWS

Meno male che il santo c’è   di Antonio La Gala           I recenti preoccupati commenti sul mancato miracolo di San Gennaro di metà dicembre,hanno...
continua...
Un libro a Teatro   a cura di Marisa Pumpo Pica   Sabato, 5 marzo, alle ore 11.30, nella sala del Teatro Diana, nell’ambito della rassegna...
continua...
XXI edizione del Premio Montale Fuori di Casa  Il riconoscimento a Massimo Gramellini     Queste le motivazioni con cui è stato assegnato il XXI...
continua...
Ma da un presagio d'ali   All'Aleph, Roma, venerdì 7 aprile, alle ore 17.30,  presentazione del libro di Donatella Costantina Giancaspero Ma da un...
continua...
UN VIAGGIO DI ALTRI TEMPI   di Luigi Rezzuti   Un mendicante, tutte le sere se ne andava a dormire nella stazione centrale di piazza Garibaldi a...
continua...
Il mercato calcistico del Napoli per gennaio   di Luigi Rezzuti   Il mercato calcistico di gennaio, chiamato anche mercato di riparazione,  si è...
continua...
UN NATALE DA FAVOLA   Domenica 18 dicembre, ore 10-13, Giardini dell'Ippodromo di Agnano, presso Mercatino Contadino, lettura di favole di Natale...
continua...
Napoli Ottocento, come venivano i turisti   di Antonio La Gala   Negli anni Venti dell’Ottocento cominciarono a crescere i flussi turistici verso...
continua...
A San Valentino …abbiamo tutti 20 anni   Al Museo del Mare, il 14 febbraio, non per nostalgia ma perché anche se i nostri capelli sono bianchi,...
continua...
COLPISCI  IL  TUO  CUORE, di Amélie Nothomb   di Luigi Alviggi   Profondo e toccante questo romanzo, decisamente una rassegna di personaggi esulanti...
continua...

METROPOLITANA DI NAPOLI – LINEA 6

 

di Luigi Rezzuti

 

La Linea 6 della metropolitana di Napoli fu progettata per i mondiali dell’ ’80 ma nacque sotto cattiva stella. Infatti i lavori appena iniziati con i fondi dell’Unione Europea, della Regione Campania e dello Stato Italiano, in particolare, del Ministero delle infrastrutture, furono sospesi per problemi di natura tecnica.

Il progetto iniziale era previsto come integrato nel sistema metropolitano della città.

Nel 2002 furono ripresi i lavori ma il progetto venne modificato in metropolitana leggera e totalmente sotterranea, un sistema di trasporto rapido e di massa con le caratteristiche della metropolitana classica ad eccezione della portata dei viaggiatori che venne ridotta data la  limitata capacità dei convogli.

L’inaugurazione della prima tratta dalla Mostra a Mergellina avvenne l’11 gennaio 2007 e l’apertura al pubblico il successivo 4 febbraio.

La prima tratta comprendeva le stazioni Mostra, Augusto, Lala, Mergellina, la seconda, ancora in costruzione, è un prolungamento di ulteriori 4 stazioni Arco Mirelli, San Pasquale, Dei Martiri, Plebiscito.

Inoltre, nell’ambito di Bagnoli Futura, è stata prevista una estensione della Linea 6 fino alla Città della Scienza, con le fermate intermedie di Campegna, Acciaieria e Porta del Parco.

A causa della limitata lunghezza, della Linea 6 e alla scarsa sorveglianza nelle stazioni, quei pochi viaggiatori si imbattono quotidianamente in cumuli di rifiuti di ogni genere. Le lastre di vetro della Metro, le scale di accesso, sono continuamente oggetto di atti vandalici, da parte di baby bande.

Alcuni mesi fa gli abitanti della zona, “armati” di scope e palette, ripulirono l’intera area. Nonostante l’installazione all’entrata centrale della stazione Augusto, che recitava “Accesso vietato ai rifiuti”, a tutt’oggi la zona risulta più sporca di prima.

Inciviltà e degrado, dunque, sembrano essere il comune denominatore della Linea 6 che necessiterebbe di una maggiore sorveglianza e di interventi decisivi da parte delle istituzioni.

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen