NEWS

La caduta del Forte di Vigliena   di Antonio La Gala     Uno degli episodi militari che portarono alla caduta della Repubblica Partenopea del 1799,...
continua...
Miti napoletani di oggi.58 IL CORTEO FUNEBRE   di Sergio Zazzera   Un mattino qualsiasi di un giorno qualsiasi, in una strada qualsiasi di un...
continua...
“UN PERCHÉ AL GIORNO TOGLIE LA NOIA DI TORNO”   Giovedì 23 Maggio, ore 18,  Nuovo Teatro Sancarluccio, via San Pasquale, Napoli. Roberto D’Ajello e...
continua...
La Vesuviana di Domenico Rea   di Antonio La Gala   Domenico Rea era un frequentatore della Circumvesuviana e nelle sue opere ci ha lasciato alcune...
continua...
AL SALOTTO CERINO   Salotto Cerino –  Piazzetta del Leone   Giovedì,  30 marzo, alle ore 18 “La Napoli letteraria di Francesco D’Episcopo" Con...
continua...
Venghino signori, ecco il borgo dove le case si vendono ad un euro   di Luigi Rezzuti   Comprare una casa, o meglio un rudere, a 1 euro, da oggi, è...
continua...
Miti napoletani di oggi.74 IL “CAFFE' SOSPESO”   di Sergio Zazzera   Che Napoli sia diventata, già da almeno un secolo e mezzo, la “patria” del...
continua...
SEGNALIBRO   a cura di Marisa Pumpo Pica   Fiori del mio campo, di Giovanni Baiano, Cosmopolis Edizioni Napoli   Uomo d’altri tempi, Giovanni...
continua...
MAGGIO DEI MONUMENTI   di Luigi Rezzuti   La 24° edizione del “Maggio dei Monumenti” è partita il 28 aprile per terminare il 3 giugno...
continua...
Appuntamenti internazionali alla libreria Iocisto   di Annamaria Riccio   Un’estate di appuntamenti internazionali che vede un’intensa attività nel...
continua...

METROPOLITANA DI NAPOLI – LINEA 6

 

di Luigi Rezzuti

 

La Linea 6 della metropolitana di Napoli fu progettata per i mondiali dell’ ’80 ma nacque sotto cattiva stella. Infatti i lavori appena iniziati con i fondi dell’Unione Europea, della Regione Campania e dello Stato Italiano, in particolare, del Ministero delle infrastrutture, furono sospesi per problemi di natura tecnica.

Il progetto iniziale era previsto come integrato nel sistema metropolitano della città.

Nel 2002 furono ripresi i lavori ma il progetto venne modificato in metropolitana leggera e totalmente sotterranea, un sistema di trasporto rapido e di massa con le caratteristiche della metropolitana classica ad eccezione della portata dei viaggiatori che venne ridotta data la  limitata capacità dei convogli.

L’inaugurazione della prima tratta dalla Mostra a Mergellina avvenne l’11 gennaio 2007 e l’apertura al pubblico il successivo 4 febbraio.

La prima tratta comprendeva le stazioni Mostra, Augusto, Lala, Mergellina, la seconda, ancora in costruzione, è un prolungamento di ulteriori 4 stazioni Arco Mirelli, San Pasquale, Dei Martiri, Plebiscito.

Inoltre, nell’ambito di Bagnoli Futura, è stata prevista una estensione della Linea 6 fino alla Città della Scienza, con le fermate intermedie di Campegna, Acciaieria e Porta del Parco.

A causa della limitata lunghezza, della Linea 6 e alla scarsa sorveglianza nelle stazioni, quei pochi viaggiatori si imbattono quotidianamente in cumuli di rifiuti di ogni genere. Le lastre di vetro della Metro, le scale di accesso, sono continuamente oggetto di atti vandalici, da parte di baby bande.

Alcuni mesi fa gli abitanti della zona, “armati” di scope e palette, ripulirono l’intera area. Nonostante l’installazione all’entrata centrale della stazione Augusto, che recitava “Accesso vietato ai rifiuti”, a tutt’oggi la zona risulta più sporca di prima.

Inciviltà e degrado, dunque, sembrano essere il comune denominatore della Linea 6 che necessiterebbe di una maggiore sorveglianza e di interventi decisivi da parte delle istituzioni.

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen