NEWS

IL ROLEX RUBATO   di Luigi Rezzuti   Williams, un giovane di nazionalità inglese, dopo aver superato l’esame di laurea con ottimi voti, si concesse...
continua...
UNA SORGENTE DI ACQUA DOLCE IN MEZZO AL MARE   di Luigi Rezzuti   Nella splendida costa orientale della Sardegna, tra le splendide calette del Golfo...
continua...
Luca Postiglione. La vita come un sogno dorato   di Antonio La Gala   Luca Postiglione (1876-1936) fu un artista - pittore e poeta - attivo nei...
continua...
Cara  Matera,  ti  scrivo…..               di  Mariacarla Rubinacci   Sono arrivata una mattina di sole, ho bussato alla tua porta, ricordi?, e tu...
continua...
Il gatto armonico, libri e idee per crescere   I laboratori di aprile con la scrittrice Maria Strianese (dillo a un amico). Il prato delle favole -...
continua...
I PONTI DEL 2019   di Ilaria Rezzuti   Un nuovo anno è arrivato e vogliamo divertirci a suggerire ai lettori de “ILVOMERESE” qualche accattivante...
continua...
La scatola di latta   di Bernardina Moriconi   Guardavo stamattina una scatola di latta che, fino ad ieri, conteneva biscotti e ora è in attesa di...
continua...
MONDIALI DI CALCIO 2018   di Luigi Rezzuti   Dal 14 giugno al 15 luglio, trentadue giorni di sfida tra 32 squadre nazionali di ogni continente,...
continua...
MARISA  PAPA  RUGGIERO, JOCHANAAN   Martedì, 11 aprile, alle ore 17, presentazione del poemetto "Jochanaan",  di Marisa  Papa  Ruggiero, edito da...
continua...
Andiamo a teatro a cura di Marisa Pumpo Pica   "Io e Napoli"   Al TEATRO DIANA, da giovedì 5 maggio, GINO RIVIECCIO in "Io e Napoli" di Gino...
continua...

METROPOLITANA DI NAPOLI – LINEA 6

 

di Luigi Rezzuti

 

La Linea 6 della metropolitana di Napoli fu progettata per i mondiali dell’ ’80 ma nacque sotto cattiva stella. Infatti i lavori appena iniziati con i fondi dell’Unione Europea, della Regione Campania e dello Stato Italiano, in particolare, del Ministero delle infrastrutture, furono sospesi per problemi di natura tecnica.

Il progetto iniziale era previsto come integrato nel sistema metropolitano della città.

Nel 2002 furono ripresi i lavori ma il progetto venne modificato in metropolitana leggera e totalmente sotterranea, un sistema di trasporto rapido e di massa con le caratteristiche della metropolitana classica ad eccezione della portata dei viaggiatori che venne ridotta data la  limitata capacità dei convogli.

L’inaugurazione della prima tratta dalla Mostra a Mergellina avvenne l’11 gennaio 2007 e l’apertura al pubblico il successivo 4 febbraio.

La prima tratta comprendeva le stazioni Mostra, Augusto, Lala, Mergellina, la seconda, ancora in costruzione, è un prolungamento di ulteriori 4 stazioni Arco Mirelli, San Pasquale, Dei Martiri, Plebiscito.

Inoltre, nell’ambito di Bagnoli Futura, è stata prevista una estensione della Linea 6 fino alla Città della Scienza, con le fermate intermedie di Campegna, Acciaieria e Porta del Parco.

A causa della limitata lunghezza, della Linea 6 e alla scarsa sorveglianza nelle stazioni, quei pochi viaggiatori si imbattono quotidianamente in cumuli di rifiuti di ogni genere. Le lastre di vetro della Metro, le scale di accesso, sono continuamente oggetto di atti vandalici, da parte di baby bande.

Alcuni mesi fa gli abitanti della zona, “armati” di scope e palette, ripulirono l’intera area. Nonostante l’installazione all’entrata centrale della stazione Augusto, che recitava “Accesso vietato ai rifiuti”, a tutt’oggi la zona risulta più sporca di prima.

Inciviltà e degrado, dunque, sembrano essere il comune denominatore della Linea 6 che necessiterebbe di una maggiore sorveglianza e di interventi decisivi da parte delle istituzioni.

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen