NEWS

 I teatri dei bisnonni   di Antonio La Gala     Come si divertivano a teatro i nostri nonni e bisnonni napoletani? Sappiamo molto sui teatri più...
continua...
Pazze strisce pedonali   di Annamaria Riccio   Nella logica delle cose c’è un prodotto che scaturisce da una motivazione, che ne ha indotto...
continua...
Miti napoletani di oggi.60 ELENA FERRANTE   di Sergio Zazzera   Ora dico una banalità. La storia e il mito sono entrambi prodotti dell’uomo: la...
continua...
Salute e Benessere           IL PEPERONCINO ROSSO PUO’ AIUTARE A FERMARE UN INFARTO   di Luigi Rezzuti   Un noto erborista americano afferma di...
continua...
Miti napoletani di oggi.45 LA “NASCITA” DELLA CAMORRA   di Sergio Zazzera   I Romani erano specialisti abilissimi nel confezionamento di “miti di...
continua...
Al Festival Ethnoi “La Banda della Ricetta” in concerto   di Claudia Bonasi   Si è appena chiuso “Ethnoi” - Festival delle culture del mondo e delle...
continua...
CARMINE REZZUTI E QUINTINO SCOLAVINO ESPONGONO  AL MUSEO ARCHEOLOGICO DI NAPOLI   Dopo aver partecipato alle Biennali di Venezia, alle Quadriennali...
continua...
Il tempo del vino e delle rose - Caffè letterario piazza Dante 44/45, Napoli - Info 081 014 5940    17 maggio ore 18:00 L'incontro è dedicato a due...
continua...
UN’ESCURSIONE SUL VESUVIO   di Luigi Rezzuti   Fin da bambino mi ha intrigato questa montagna che fa da sfondo al golfo di Napoli. Ricordo che, da...
continua...
SANITA’ Eppur si muove…   di Loredana Pica   Eppur si muove… qualcosa a Napoli, una città spesso in bilico tra lentezze burocratiche e una tendenziale...
continua...

METROPOLITANA DI NAPOLI – LINEA 6

 

di Luigi Rezzuti

 

La Linea 6 della metropolitana di Napoli fu progettata per i mondiali dell’ ’80 ma nacque sotto cattiva stella. Infatti i lavori appena iniziati con i fondi dell’Unione Europea, della Regione Campania e dello Stato Italiano, in particolare, del Ministero delle infrastrutture, furono sospesi per problemi di natura tecnica.

Il progetto iniziale era previsto come integrato nel sistema metropolitano della città.

Nel 2002 furono ripresi i lavori ma il progetto venne modificato in metropolitana leggera e totalmente sotterranea, un sistema di trasporto rapido e di massa con le caratteristiche della metropolitana classica ad eccezione della portata dei viaggiatori che venne ridotta data la  limitata capacità dei convogli.

L’inaugurazione della prima tratta dalla Mostra a Mergellina avvenne l’11 gennaio 2007 e l’apertura al pubblico il successivo 4 febbraio.

La prima tratta comprendeva le stazioni Mostra, Augusto, Lala, Mergellina, la seconda, ancora in costruzione, è un prolungamento di ulteriori 4 stazioni Arco Mirelli, San Pasquale, Dei Martiri, Plebiscito.

Inoltre, nell’ambito di Bagnoli Futura, è stata prevista una estensione della Linea 6 fino alla Città della Scienza, con le fermate intermedie di Campegna, Acciaieria e Porta del Parco.

A causa della limitata lunghezza, della Linea 6 e alla scarsa sorveglianza nelle stazioni, quei pochi viaggiatori si imbattono quotidianamente in cumuli di rifiuti di ogni genere. Le lastre di vetro della Metro, le scale di accesso, sono continuamente oggetto di atti vandalici, da parte di baby bande.

Alcuni mesi fa gli abitanti della zona, “armati” di scope e palette, ripulirono l’intera area. Nonostante l’installazione all’entrata centrale della stazione Augusto, che recitava “Accesso vietato ai rifiuti”, a tutt’oggi la zona risulta più sporca di prima.

Inciviltà e degrado, dunque, sembrano essere il comune denominatore della Linea 6 che necessiterebbe di una maggiore sorveglianza e di interventi decisivi da parte delle istituzioni.

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen