NEWS

Miti napoletani di oggi.68 L’attesa del mezzo di trasporto   di Sergio Zazzera   La scena si ripete tutti i giorni, anche più volte nella stessa...
continua...
Un libro a Teatro   a cura di Marisa Pumpo Pica   Sabato, 5 marzo, alle ore 11.30, nella sala del Teatro Diana, nell’ambito della rassegna...
continua...
SEGNALBRO   a cura di Marisa Pumpo Pica   Frammenti di vita, di Salvatore Bova, Cosmopolis Edizioni Napoli La lunga consuetudine con la produzione...
continua...
L’intervista   di Marisa Pumpo Pica   Enjoy the Void e il suo album d’esordio “Our Garden”     Si fa strada, nel panorama musicale di questi...
continua...
Miti napoletani di oggi.71 MASANIELLO/-LLI   di Sergio Zazzera   Correva l’anno 1647 quando Tommaso Aniello d’Amalfi, detto “Masaniello”, pescatore...
continua...
Miti napoletani di oggi.50 LO SCRITTORE   di Sergio Zazzera   Raccolgo la “provocazione” che mi ha indirizzato, da queste stesse (web-)pagine il...
continua...
I HAVE A DREAM   di Sergio Zazzera   “I have a dream”. Sì, senza volermi paragonare a Martin Luther King, e soprattutto senza volergli mancare di...
continua...
PREMIO SALVATORE CERINO  
continua...
ANTICHI SAPORI   di Luigi Rezzuti   Con l’avvicinarsi della stagione invernale mi sono tornati alla mente gli antichi sapori di una volta, tra cui...
continua...
Parlanno ’e poesia.3   di Romano Rizzo    Non so se vi siete mai chiesto quali sono i motivi che inducono a preferire una poesia ad un’altra, un poeta...
continua...

RAFFICA DI AUMENTI

RAFFICA DI AUMENTI - VIVA L’ITALIA …

 

di Luigi Rezzuti

 

Appena nel dicembre scorso il Governo dichiarava che nel 2013 c’erano state meno tasse per le famiglie italiane.

Evviva! Gli Italiani erano felici. Buon Anno!

Poi la beffa, il governo ci ha ripensato, troppa grazia … e giù un nutrito elenco di rincari.

La data del primo gennaio 2014 è stata segnata in rosso sul calendario dei contribuenti italiani.

Una serie di rincari che peseranno non poco sulle impoverite famiglie italiane.

Sono aumentati i pedaggi autostradali e della tangenziale, aumenteranno i servizi postali, quelli bancari, i trasporti locali, le RC auto, la spazzatura, l’imposta fissa di registro, il rinnovo della patente.

Aumenteranno l’energia elettrica, la benzina, il gasolio, il GPL, le sigarette che si vendono in tabaccheria, le sigarette elettroniche e gli accessori (nicotina, filtri etc.). Aumenteranno la tazzina di caffè, le bibite nei distributori automatici, la birra (le accise sulla birra hanno già subito un aumento il 10 ottobre del 2013, un altro nel 2014 e il terzo dal 1° gennaio 2015), ancora un altro rincaro subiranno gli allegati editoriali, dal 4 al 21% dell’IVA.

Inoltre sarà quasi certamente tolto dal mercato il pacchetto da dieci sigarette per invogliare a comprare quello da venti, più costoso. E, non basta. C’è anche da pagare la mini IMU sulla prima casa.

Insomma una vera e propria batosta che il popolo dei tartassati Italiani dovrà, lsuo malgrado, subire, con tasse e rincari che sembrano davvero non finire mai.

Gli unici a non preoccuparsi più di tanto sono i pensionati d’oro, i politici percepiscono stipendi mensili che un semplice operaio percepisce in un anno e che coloro che a Natale sono andati ad abbronzarsi  alle Seychelles o a Capodanno a sciare al Sestriere.

Viva l’Italia!

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen