NEWS

“Pagine” di Vincenzo Aulitto e Francesco Lucrezi     Mercoledì 13 dicembre 2017 alle ore 17 presso Movimento Aperto, via Duomo  290/c Napoli si...
continua...
L’IMBUSTATO   di Luigi Rezzuti   Fin da ragazzo Ernesto aveva sempre sofferto con dolori alla schiena e tutti gli dicevano che ciò era dovuto ad un...
continua...
UN NATALE DEL DOPOGUERRA   di Luigi Rezzuti   Alla fine del 1945 Napoli era ancora un cumulo di macerie. La città rinasceva lentamente...
continua...
TEATRO BOLIVAR - stagione 2016/2017 direzione artistica David Jentgens ed Ettore Nigro   TERRAMIA | musica e teatro di tradizione NUOVEVELE | teatro...
continua...
“ULTIMO TOCCO”   Mercoledì 23 marzo 2016, alle ore 18, nella sede della Fondazione Humaniter (piazza Vanvitelli, 15 - Napoli - I piano, aula 11),...
continua...
 “I Tesori di carta” di San Domenico Maggiore   di Luciana Alboreto    Napoli in auge per l’inaugurazione della mostra “I Tesori di Carta” di San...
continua...
All’asilo dalle suore   di Luigi Rezzuti   Ogni volta che Enrico si trovava davanti a quel muro scrostato, non poteva fare a meno di fermarsi e...
continua...
Caccia al tesoro   di Luigi Rezzuti   A chi non è mai capitato di non ricordare dove si è conservato un oggetto a cui si è particolarmente...
continua...
Appuntamenti internazionali alla libreria Iocisto   di Annamaria Riccio   Un’estate di appuntamenti internazionali che vede un’intensa attività nel...
continua...
The Starfish   di Nicola Garofano    “Con la testa nel delta del Mississipi, ma con i piedi ben piantati alle falde del Vesuvio”. Da questo motto...
continua...

BENTORNATI MERCATINI…

 

di Sergio Zazzera

 

Domenica 2 febbraio, chiunque sia passato per piazza Immacolata, nel corso della mattinata, ha trovato una sorpresa: il mercatino della Coldiretti era stato nuovamente allestito.

Un paio di settimane fa scrivevo su questa stessa (web-)pagina una nota, intitolata: Addio mercatini, addio concorrenza, e devo dire che ci credevo, per tutta una serie di ragioni. La prima: il potere contrattuale, in termini di voto, della categoria dei commercianti; la seconda: l’economia del cartello che ha quasi completamente soppiantato quella della concorrenza; la terza: siamo ormai abituati all’idea che nel mondo politico nessuno sia disposto a sconfessare l’azione del proprio simile.

Viceversa, così non è stato: a quanto mi risulta, infatti, l’Amministrazione comunale, forse sollecitata anche dalle firme raccolte con la sottoscrizione “Difendiamo i mercatini”, ha revocato l’ordine di chiusura di questi ultimi, tanto che già uno se n’era svolto, il 26 gennaio scorso, in piazza Quattro Giornate.

Sono sicuro che a essere grate all’Amministrazione comunale per l’iniziativa adottata saranno soprattutto quelle persone e quelle famiglie, che devono fare i conti, non soltanto con l’euro, ma perfino con le sue monete divisionali. Certamente, però, analoga gratitudine sarà espressa anche da quanti, indipendentemente dalla questione economica, si erano abituati a una diversa qualità di prodotti. Bentornati, dunque, i mercatini, e bentornata, con essi, la concorrenza.

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen