NEWS

SVEGLIA! Edizioni Spartaco al Salone internazionale del libro di Torino Lingotto Fiere - Dal 18 al 22 maggio Stand J38   Intenso, corposo, amaro: è...
continua...
CARMINE COLELLA ALL'ASSOCIAZIONE LUCANA     La conferenza verterà su Francesco Mauro, illustre lucano di Calvello (Potenza), di cui si era persa...
continua...
 I teatri dei bisnonni   di Antonio La Gala     Come si divertivano a teatro i nostri nonni e bisnonni napoletani? Sappiamo molto sui teatri più...
continua...
E  POI ... Rio, inferno e paradiso di Raffaele Calafiore   di Luigi Alviggi   Copacabana, Ipanema, sono nomi che rievocano immagini prestigiose di...
continua...
LA CHAMPIONS LEAGUE                   di Luigi Rezzuti   E’ arrivato il momento della Champions League che è iniziata con la fase a gironi il 13...
continua...
Andiamo a Teatro   a cura di Marisa Pumpo Pica   Antonio Poli debutta nel ruolo de Il Duca di Mantova nella nuova produzione di “Rigoletto”, in scena...
continua...
Il gatto armonico, libri e idee per crescere   I laboratori di aprile con la scrittrice Maria Strianese (dillo a un amico). Il prato delle favole -...
continua...
LINO BANFI   di Luigi Rezzuti   Pasquale Zagaria, in arte Lino Banfi, nasce il 9 luglio del 1936 ad Andria, in provincia di Bari. A quindici anni...
continua...
Il limite infranto   di Gabriella Pagnotta   Georges Bataille, filosofo francese del secolo scorso, illumina il nostro tempo con le sue riflessioni...
continua...
DON ANTONIO CAFIERO   di Luigi Rezzuti     Don Antonio Cafiero era nato e vissuto nei Vergini, un quartiere di Napoli. Amava Napoli e il Napoli. Era...
continua...

CORIANDOLO A VENEZIA

 

di Mariacarla Rubinacci

 

 

Sui ponti ti incontrai

Farfalla infreddolita

Eri una mascherina

Innamorata della vita.

 

Sulla riva mi parve poi

Di vederti ancora

Correvi, volavi, ballavi

Con le tue ali aperte

 

Il corpo sollevavi

Con le tue scarpine bianche,

sembravi un sogno, mi cullavi

come gondola sui canali.

 

Tra mille, tutti in festa

Mi rifugiai in cerca di realtà

E non ti vidi più farfalla,

non vidi più il tuo volto.

 

All’alba del giorno dopo già non ti pensavo,

poi eccoti, là, in una vetrina,

eri accanto ad un manichino

che col tuo volo d’appresso aveva a sé vicino.

 

                         

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen