NEWS

Quell’avventura di una notte di 50 anni fa   di Luigi Rezzuti   Il mondo si divide fra quelli capaci di avere l’avventura di una notte e quelli che,...
continua...
Spigolature   di Luciano Scateni   Odio -Amore e nel mezzo Trump Non è vero che l’incredibile Trump rischi il linciaggio politico globalizzato, ma  i...
continua...
La vendetta   di Alfredo Imperatore   Il marchese Antonio De Franciscis aveva un grande negozio per la rivendita di tappeti, a Palermo. e un...
continua...
I PONTI DEL 2019   di Ilaria Rezzuti   Un nuovo anno è arrivato e vogliamo divertirci a suggerire ai lettori de “ILVOMERESE” qualche accattivante...
continua...
Ma da un presagio d'ali   All'Aleph, Roma, venerdì 7 aprile, alle ore 17.30,  presentazione del libro di Donatella Costantina Giancaspero Ma da un...
continua...
La morte di G.B. Vico fra corsi e ricorsi   di Antonio La Gala   Giambattista Vico, oltre alle lezioni di storia alta, con le sue opere, ci ha...
continua...
Calcio mercato estivo 2019   di Luigi Rezzuti   Tutte le squadre di calcio si sono rafforzate durante il calcio mercato estivo. Anche quelle squadre...
continua...
SEGNALIBRO a cura di Marisa Pumpo Pica   LA TOMBA PROFANATA Santagata si fa in quattro di Luciano Scateni  Guida - Kairos    Questo è il...
continua...
Giovanni Panza, pittore  senza problematiche   di Antonio La Gala   Giovanni Panza (Miseno, 1894-1989), teorizzava che la vita di ogni persona è...
continua...
SETE, di Amélie Nothomb   di Luigi Alviggi     Sorprendente e geniale l’idea fulcro dell’ultimo romanzo della Nothomb: passare la notte prima del...
continua...

"La memoria è quello che viene prima"

 

 Venerdì 7 marzo, alle ore 17.30, al PAN - Palazzo delle Arti  di Napoli (via dei Mille, Palazzo Carafa di Roccella), sarà inaugurata la mostra di Carmine Rezzuti e Quintino Scolavino, "La memoria è quello che viene prima", a cura di Gabriele Frasca, promossa dall’Assessorato alla cultura e al turismo del Comune di Napoli. Nell’occasione si esibiranno gli Asylum Anteatro ai Vergini, con la perfomance “Cromofonie”. La mostra potrà essere visitata fino al 7 aprile, tutti i giorni feriali, escluso il martedì, dalle ore 9.30 alle 19.30, e la domenica dalle ore 9.30 alle 14.30.

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen