NEWS

CARMINE COLELLA ALL'ASSOCIAZIONE LUCANA     La conferenza verterà su Francesco Mauro, illustre lucano di Calvello (Potenza), di cui si era persa...
continua...
Parlanno ’e poesia 5   di Romano Rizzo   EPIFANIO ROSSETTI è stato, senza dubbio, una delle figure preminenti della poesia napoletana...
continua...
DOPO LA TEMPESTA IL SERENO IN CASA NAPOLI   di Luigi Rezzuti   Nei giorni della rivolta e dell’ammutinamento tutti i malumori e le amarezze sono...
continua...
 Su e giù con la morte   Sabato 9 aprile ore 18, presentazione del nuovo romanzo di Luciano Scateni - libreria “Io ci sto”, piazza Fuga (accanto...
continua...
DELITTO A NEW YORK   di Luigi Rezzuti   Dopo aver letto qualche libro poliziesco, alcuni libri gialli di vari autori e dopo aver visto in TV qualche...
continua...
LA JUVE VINCE LO SCUDETTO   di Luigi Rezzuti   Nel Campionato di calcio italiano non si può andare oltre il secondo posto perché prima di iniziare la...
continua...
 “I Tesori di carta” di San Domenico Maggiore   di Luciana Alboreto    Napoli in auge per l’inaugurazione della mostra “I Tesori di Carta” di San...
continua...
Miti napoletani di oggi.63 NAPOLI   di Sergio Zazzera   Sono cinque anni, ormai, che sto dedicandomi all’individuazione e alla descrizione dei...
continua...
SALUTE E BENESSERE Una casa a misura di sonno   di Peppe Iannicelli   Un terzo della giornata per lavorare, un terzo della giornata per vivere i...
continua...
NON E’ MAI TROPPO TARDI IN AMORE   di Luigi Rezzuti   In primavera si organizzano sempre delle feste scolastiche, dove mi piace andare. Siamo tutti...
continua...

I GIOVANI INCONTRANO IL MONDO SCIENTIFICO

 

di Laura Coluccio

 

Si è tenuto il 14 marzo l’UniStem Day, incontro annuale che vede coinvolti 36 atenei italiani ed europei  nella giornata con i giovani studenti delle scuole superiori. L’evento, promosso da Elena Cattaneo, direttrice del Centro per la Ricerca sulle Cellule Staminali dell’Università degli Studi di Milano, è giunto alla sua sesta edizione.  Si conta che, nel complesso,  abbiano partecipato all’iniziativa più di 15000 studenti, accorsi per un primo approccio con le tematiche scientifiche. L’UniStem Day 2014, si è svolto a Napoli presso il polo Universitario di Monte Sant’Angelo e vi hanno partecipato ricercatori nel campo della Medicina, bioetica, sociologia, comunicazione della scienza. Il programma ha previsto, oltre gli interventi dei relatori, proiezioni video, racconti, musica, visite ai laboratori ed eventi ricreativi. L’intento è stimolare nei giovani l’interesse per  la ricerca scientifica, partendo da temi affrontati nell’ambito delle cellule staminali. In questo percorso, la ricerca diventa divertente, favorendo relazioni personali e sociali costruite sulle prove, sul coraggio e  sull’integrazione, anche oltre confine, mediante collegamenti audiovisivi. E’ stato un coinvolgimento globale tra professori  e studenti, universitari e liceali, che hanno camminato insieme, interagendo in simultanea con i vari atenei. L’iniziativa rende più incoraggiante la scelta degli studi scientifici che, negli ultimi anni, ha demotivato non poco l’ingresso di nuove matricole, sia per i test selettivi, sia per le prospettive non sempre rosee, ai fini  dell’inserimento nel mondo del lavoro. Oggi più che mai c’è bisogno di menti attive,  che siano speranze future e, chissà che tra i tanti studenti accorsi, non ci sia qualche prossimo scienziato e possibile premio Nobel nella ricerca.

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen