NEWS

Parlanno 'e poesia   di Romano Rizzo   Antonino Alonge (Palermo, 20 settembre 1871 - Milano, 13 agosto 1958). Poeta e giornalista, visse a Napoli...
continua...
Miti napoletani di oggi.63 NAPOLI   di Sergio Zazzera   Sono cinque anni, ormai, che sto dedicandomi all’individuazione e alla descrizione dei...
continua...
Spigolature   di Luciano Scateni   2017: il discorso agli Ateniesi, rivisitato A Pericle (“circondato dalla gloria”), nato circa 500 anni a.C.,...
continua...
L’ESAME DI TERZA MEDIA   di Luigi Rezzuti   Se per qualcuno di voi l’esame di terza media è stato facile per Francesco, uno scolaro perennemente...
continua...
Miti napoletani di oggi.70 LE “PARENTI DI SAN GENNARO”   di Sergio Zazzera   Per “totem” – giova ribadirlo – s’intende l’animale, la pianta o...
continua...
Miti napoletani di oggi.56 IL BUGNATO DEL GESU' NUOVO   di Sergio Zazzera   La storia della trasformazione del Palazzo Sanseverino nella chiesa del...
continua...
Riceviamo e pubblichiamo   L’ Associazione lucana “Giustino Fortunato” è lieta di comunicare che, in occasione della collocazione del proprio...
continua...
Miti napoletani di oggi.50 LO SCRITTORE   di Sergio Zazzera   Raccolgo la “provocazione” che mi ha indirizzato, da queste stesse (web-)pagine il...
continua...
Ecco i tre vincitori del premio Trivio     di Claudia Bonasi   Ecco i vincitori del premio letterario Trivio 2016. Per la sezione prosa edita vince...
continua...
Cambiare oggi il futuro   di Mariacarla Rubinacci   Il compagno della vita non c’è più. Nulla sarà come prima. Devo affrontare il futuro. Devo...
continua...

I GIOVANI INCONTRANO IL MONDO SCIENTIFICO

 

di Laura Coluccio

 

Si è tenuto il 14 marzo l’UniStem Day, incontro annuale che vede coinvolti 36 atenei italiani ed europei  nella giornata con i giovani studenti delle scuole superiori. L’evento, promosso da Elena Cattaneo, direttrice del Centro per la Ricerca sulle Cellule Staminali dell’Università degli Studi di Milano, è giunto alla sua sesta edizione.  Si conta che, nel complesso,  abbiano partecipato all’iniziativa più di 15000 studenti, accorsi per un primo approccio con le tematiche scientifiche. L’UniStem Day 2014, si è svolto a Napoli presso il polo Universitario di Monte Sant’Angelo e vi hanno partecipato ricercatori nel campo della Medicina, bioetica, sociologia, comunicazione della scienza. Il programma ha previsto, oltre gli interventi dei relatori, proiezioni video, racconti, musica, visite ai laboratori ed eventi ricreativi. L’intento è stimolare nei giovani l’interesse per  la ricerca scientifica, partendo da temi affrontati nell’ambito delle cellule staminali. In questo percorso, la ricerca diventa divertente, favorendo relazioni personali e sociali costruite sulle prove, sul coraggio e  sull’integrazione, anche oltre confine, mediante collegamenti audiovisivi. E’ stato un coinvolgimento globale tra professori  e studenti, universitari e liceali, che hanno camminato insieme, interagendo in simultanea con i vari atenei. L’iniziativa rende più incoraggiante la scelta degli studi scientifici che, negli ultimi anni, ha demotivato non poco l’ingresso di nuove matricole, sia per i test selettivi, sia per le prospettive non sempre rosee, ai fini  dell’inserimento nel mondo del lavoro. Oggi più che mai c’è bisogno di menti attive,  che siano speranze future e, chissà che tra i tanti studenti accorsi, non ci sia qualche prossimo scienziato e possibile premio Nobel nella ricerca.

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen