NEWS

IN VIAGGIO CON UN RAGAZZO NIGERIANO   di Luigi Rezzuti   Era un ragazzo di sedici anni, lo sguardo vispo, un sorriso sempre stampato sul volto. La...
continua...
Il gatto armonico, libri e idee per crescere   I laboratori di aprile con la scrittrice Maria Strianese (dillo a un amico). Il prato delle favole -...
continua...
NAPOLETANA - Arte turca al CAM   Dal 18 novembre 2017 alle ore 18.00 presso il museo CAM si terrà Napoletana, a cura di Kani Kaya, mostra di 37...
continua...
AVERSA COMPIE 994 ANNI                                       Aversa celebra il suo 994° compleanno con una “Due giorni” organizzata dall’Associazione...
continua...
Vincenzo Irolli: arte o commercio?    di Antonio La Gala   Vincenzo Irolli (Napoli, 1860 - 1949) scoprì la sua passione per l'arte a diciassette...
continua...
SALUTE E BENESSERE Dipendenza sessuale on line   di Manuela Morra   Il mondo virtuale, tanto vantaggioso per molteplici aspetti della vita di...
continua...
Il Mistero di Antignano   di Antonio La Gala   Non si tratta di un giallo, ma di una famosa processione che a Pasqua, da secoli, si celebra al...
continua...
LA SCOPERTA DELLA GROTTA AZZURA di August Kopisch   di Luigi Alviggi   Nell’estate del 1826, August Kopisch e l’amico Ernst Fries sbarcano per la...
continua...
Nascita della stazione di Napoli Centrale   di Antonio La Gala   Tutti i napoletani, quelli meno giovani, per esperienza diretta, gli altri,...
continua...
Il mercato calcistico del Napoli per gennaio   di Luigi Rezzuti   Il mercato calcistico di gennaio, chiamato anche mercato di riparazione,  si è...
continua...

AL TEATRO TROISI, TORNA SCHETTINO

 

Al teatro Troisi di Napoli Venerdì 4 aprile alle ore 21,00, ritorna Simone Schettino con lo spettacolo “SE TOCCO IL FONDO..SFONDO!!!” . Lo spettacolo replica sabato 5 alle ore 21,00 e domenica 6 aprile alle ore 18.00.

Per diventare "grandi" è necessario entrare nel"piccolo" schermo ??

In questo spettacolo Simone Schettino, pur mantenendo inalterata la forza comica e la centralità dei suoi monologhi,  ha scelto di contestualizzare quest'ultimi e di inserirli in un universo non solo evocato ma rappresentato e scenograficamente riconoscibile: il mondo della televisione; un mondo avido ma al contempo ricco di suggestioni e promesse che attira nella sua orbita Simone, nei panni di un talentuoso ma sconosciuto aspirante comico napoletano, protagonista per una sera della trasmissione televisiva "UNO QUALUNQUE". Il programma, a metà tra il talent show, il talk e il reality, è un tritacarne che macina uomini e sentimenti, dosa sapientemente crudeltà e buonismo, si insinua in maniera subdola nel privato degli ignari concorrenti e quando questo non è sufficientemente degradante ne costruisce uno fittizio.

Tutto va bene pur di conquistare l'audience. Un'arena mediatica, dove vengono sacrificati gli ignari concorrenti dati in pasto a un pubblico televisivo sempre più vorace e incolto, un gioco al massacro nel quale suo malgrado si fa coinvolgere Simone. Pur di raggiungere l'ambito contratto messo in palio dalla Rete, il protagonista accetta di impersonare il peggiore cliché del personaggio volgare furbo e disonesto.

Si presta così alle manipolazioni dello spregiudicato ed egocentrico presentatore che gli cuce addosso  un passato fatto di  abbandono malcostume e degrado.

Se il successo è il premio, la dignità è il prezzo che il protagonista accetta di pagare, non solo la sua ma anche quella della sua città, della sua gente, dei suoi amici della sua famiglia. Pur di "sfondare", è pronto a toccare il fondo, ma saprà fermarsi prima di "iniziare a scavare"?

Il nuovo spettacolo di Simone Schettino non si limita a mettere alla berlina il mondo della televisione ma anche lo stereotipo culturale napoletano che, nonostante l'avanzare del tempo, rappresenta per molti una via d'uscita grandiosa e consolatoria. Il tutto in chiave puramente comica e dissacrante.

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen