NEWS

Il Mistero di Antignano   di Antonio La Gala   Non si tratta di un giallo, ma di una famosa processione che a Pasqua, da secoli, si celebra al...
continua...
Discutibili sentenze arbitrali   di Luigi Rezzuti   Ad appena otto giorni dal termine del campionato, il Napoli subisce una sonora sconfitta da...
continua...
IL MIRACOLO DI SAN GENNARO di Henry Weedall   di Luigi Alviggi   Maurizio de Giovanni, prefatore, sottolinea la differenza tra sentimento religioso...
continua...
Andiamo a Teatro a cura di Marisa Pumpo Pica   “Cantare alle ossa” è l’ultimo appuntamento che, venerdì 24 maggio, alle ore 21, al Teatro Diana di...
continua...
Donne e Madonne   Al via la quarta edizione della Mostra Concorso "Mare Mota", che avrà per oggetto il tema intrigante "Donne e Madonne" e si terrà...
continua...
Un uomo pigro   di Luigi Rezzuti   Sono stanco, tanto stanco, sono stanco di essere stanco, non amo passeggiare, non amo fare shopping, mi annoio...
continua...
"CONCERTO PER ARCHI E FILI D'ERBA"  
continua...
NATALE AL VOMERO   di Luigi Rezzuti   Natale è alle porte e, come ogni anno, si pone il dilemma: albero di Natale con i suoi lampioncini, i  nastri...
continua...
Il tempo del vino e delle rose - Caffè letterario   Venerdì 10 ore 18, Incontro con la poesia di Andrea de Alberti, Dall'interno della specie,...
continua...
A nord del crepuscolo orientale   Mercoledì, 9 Marzo 2016, alle ore 17 presso l’Istituto italiano per gli studi filosofici, Palazzo Serra di Cassano,...
continua...

UN QUARTIERE CHE CHIUDE: CARO FITTI E CRISI ECONOMICA

di Luigi Rezzuti

 


Negli ultimi anni, al Vomero, circa 140 negozi ad uso commerciale hanno chiuso, in seguito al caro fitti e alla crisi economica.

Passeggiando per il Vomero tra via Luca Giordano, Via Scarlatti, via Merliani, Via Kerbaker saltano agli occhi i numerosissimi esercizi commerciale chiusi.

L’elenco sarebbe lungo. Hanno iniziato prima i negozi storici seguiti poi da altri.

 Chi non ricorda, tra questi, il negozio di articoli da regalo “Frezzetti”, la gelateria “Otranto”, il bar “Bristol”,”Eldo” il megastore di elettronica, “Bourbage” negozio di abbigliamento, in via Scarlatti un noto centro di telefonia e uno storico giocattolaio.

Oltre alla chiusura di luoghi di incontri culturali come la libreria Guida dopo circa 40 anni di attività in via Merliani, la libreria Loffredo in via Kerbaker, la libreria Internazionale, in via Scarlatti anche quella del cinema Arcobaleno.

Ultima attività commerciale ad abbassare la saracinesca, pochi giorni fa, dalla sera alla mattina, è stata un’ accorsata vineria in via Morghen.

Oggi i locali sfitti trovano solo affittuari di centri scommesse, sale slot, piccoli bar, temporary store, ristoranti condotti da persone non meglio identificate.

Per non veder morire un intero quartiere come il Vomero, una soluzione potrebbe essere rappresentata dall’intervento della Regione per diminuire le tasse sugli immobili commerciali, infatti, la Regione Campania aprirà un tavolo di confronto con i commercianti “superstiti” e gli imprenditori del Vomero come annunciato dall’assessore alle attività produttive Fulvio Martusciello. Il presidente Stefano Caldoro ha aggiunto : “ La disponibilità della Regione, per quanto di nostra competenza e per le azioni che possiamo sollecitare, è immediata”.

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen