NEWS

Al Festival Ethnoi “La Banda della Ricetta” in concerto   di Claudia Bonasi   Si è appena chiuso “Ethnoi” - Festival delle culture del mondo e delle...
continua...
IL MUGNAIO   di Luigi Rezzuti   Due fratelli, due scugnizzi napoletani, di quelli D.O.C., si erano trasferiti, insieme alle loro famiglie, in un...
continua...
L’intramontabile fascino della dieta mediterranea   di Laura Coluccio *   Maggio e giugno, antichi nemici della tavola e grandi amici di diete e...
continua...
 SPIGOLATURE   di Luciano Scateni   I “no” degli omofobi   Il becero ribellismo della Lega Nord carica Salvini di odio sociale e non ci vuole il...
continua...
 Andiamo a Teatro a cura di Marisa Pumpo Pica    Mutaverso Teatro Al Giullare "Nella gioia e nel dolore"   Al teatro “Il Giullare” (via Vernieri,...
continua...
Il Liceo Umberto   di Antonio La Gala   Il primo liceo istituito a Napoli, subito dopo l’Unità d’Italia, fu il Vittorio Emanuele II, ad indirizzo...
continua...
NATALE IN CASA CUPIELLO   di Luigi Rezzuti   Si avvicina il Natale e quale migliore occasione per riproporre “Natale in casa Cupiello”? La commedia...
continua...
Lutto in casa Cosmopolis per la morte di Peppe Talone   di Marisa Pumpo Pica     Non è facile metabolizzare un lutto e ancor meno lo è quando il...
continua...
Cara  Matera,  ti  scrivo…..               di  Mariacarla Rubinacci   Sono arrivata una mattina di sole, ho bussato alla tua porta, ricordi?, e tu...
continua...
PRIMIZIE DI CALCIO MERCATO   di Luigi Rezzuti   Non è ancora terminato il campionato di calcio di Serie A, nè tanto meno siamo vicini alle date...
continua...

NAVIGANDO CON LA NICOLARDI

 

a cura della classe II sez. G della Scuola media statale

“D’Ovidio Nicolardi”

 

Il mare è sempre stato, fin dai tempi dell’antichità, fonte di guadagno, principale via di comunicazione e attrazione per i turisti ed è anche indispensabile per l’economia del nostro paese, poiché viviamo in un territorio che dipende da esso.

Al giorno d’oggi, però, questi principi vengono spesso dimenticati ed il mare e tutti noi ne risentiamo gravemente. Nel corso degli anni, infatti, l’uomo, inquinando l’ambiente, non ha tenuto conto delle terribili conseguenze, derivanti da ciò e ha perduto i benefici rappresentati da questa fonte di ricchezza. Danneggiando l’ambiente intorno a sé, ha danneggiato sé stesso.

Forse, con un po’ di buona volontà e tanta pazienza, si può ancora rimediare ai nostri errori e magari vedere di nuovo il mare come un alleato. Ecco perché noi, alunni della scuola media statale “D’Ovidio Nicolardi”, abbiamo aderito con gioia al progetto che la scuola ha proposto in questi giorni.

Un accordo fra il Comune di Napoli, l’Ufficio scolastico regionale ed altri soggetti del territorio, ha consentito agli studenti del secondo anno di alcune scuole medie, di partecipare a un percorso di formazione per conoscere il mare e la navigazione e per aprire, inoltre, una prospettiva di lavoro ai giovanissimi studenti. Con “ La scuola va a bordo” si è avviata un’iniziativa di sensibilizzazione sulle attività del settore marittimo, portuale e logistico. Il percorso formativo, in attuazione dalla fine di marzo fino a tutto maggio, si snoda attraverso visite guidate all’Autorità Portuale, al Porto di Napoli, alla Direzione Marittima. Nell’itinerario è prevista anche la visita al Museo del Mare di Bagnoli e alla Base navale di Nisida e Capomiseno. Un’escursione in barca, lungo il litorale, arricchisce le conoscenze che, affiancate all’esperienza didattica, fanno sì che gli alunni partecipino alla manifestazione finale del 20 maggio in occasione della Giornata Europea del Mare, nel corso della quale le scuole vincitrici saranno premiate.

(Maggio 2014)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen