NEWS

ANTONIO BERTE’ UN ARTISTA CONTEMPORANEO NAPOLETANO   di Luigi Rezzuti   Torre Caselli è un edificio abbandonato, che versa in pessime condizioni in...
continua...
Napoli Ottocento, come venivano i turisti   di Antonio La Gala   Negli anni Venti dell’Ottocento cominciarono a crescere i flussi turistici verso...
continua...
Galleria Salotto Cerino - Pozzuoli “Il golfo di Napoli  tra storia, natura e degrado”   Giovedì, 2 marzo, alle ore 19,  è stata inaugurata la mostra...
continua...
Pensieri ad alta voce di Marisa Pumpo Pica   Il successo dello scrittore   Il nuovo anno si apre sempre ricco di speranze, ma spesso anche sul filo...
continua...
La Prima Edizione de “Il Presepe Vivente” a Boscotrecase (NA) nell’antica contrada Oratorio Una straordinaria occasione per conoscere vecchi mestieri e...
continua...
TANTI AUGURI. MARADONA CHE NON TRADISCE   di Peppe Iannicelli   Napoli e Buenos Aires, il Vesuvio ed il Rio de La Plata,  i vicoli del Decumano e le...
continua...
Rock Events presenta: Emilio Rez Special Live Show 2017 NONSOLOCAFFÈ RELOAD di TORRE ANNUNZIATA   di Nicola Garofano   Continua, con grande...
continua...
IL PALLINO DELLA GUERRA   di Luigi Rezzuti   Durante la permanenza militare all’ospedale militare, una mattina, arrivò l’ordine di una esercitazione...
continua...
PRIMIZIE DI CALCIO MERCATO   di Luigi Rezzuti   Non è ancora terminato il campionato di calcio di Serie A, nè tanto meno siamo vicini alle date...
continua...
Venghino signori, ecco il borgo dove le case si vendono ad un euro   di Luigi Rezzuti   Comprare una casa, o meglio un rudere, a 1 euro, da oggi, è...
continua...

NAVIGANDO CON LA NICOLARDI

 

a cura della classe II sez. G della Scuola media statale

“D’Ovidio Nicolardi”

 

Il mare è sempre stato, fin dai tempi dell’antichità, fonte di guadagno, principale via di comunicazione e attrazione per i turisti ed è anche indispensabile per l’economia del nostro paese, poiché viviamo in un territorio che dipende da esso.

Al giorno d’oggi, però, questi principi vengono spesso dimenticati ed il mare e tutti noi ne risentiamo gravemente. Nel corso degli anni, infatti, l’uomo, inquinando l’ambiente, non ha tenuto conto delle terribili conseguenze, derivanti da ciò e ha perduto i benefici rappresentati da questa fonte di ricchezza. Danneggiando l’ambiente intorno a sé, ha danneggiato sé stesso.

Forse, con un po’ di buona volontà e tanta pazienza, si può ancora rimediare ai nostri errori e magari vedere di nuovo il mare come un alleato. Ecco perché noi, alunni della scuola media statale “D’Ovidio Nicolardi”, abbiamo aderito con gioia al progetto che la scuola ha proposto in questi giorni.

Un accordo fra il Comune di Napoli, l’Ufficio scolastico regionale ed altri soggetti del territorio, ha consentito agli studenti del secondo anno di alcune scuole medie, di partecipare a un percorso di formazione per conoscere il mare e la navigazione e per aprire, inoltre, una prospettiva di lavoro ai giovanissimi studenti. Con “ La scuola va a bordo” si è avviata un’iniziativa di sensibilizzazione sulle attività del settore marittimo, portuale e logistico. Il percorso formativo, in attuazione dalla fine di marzo fino a tutto maggio, si snoda attraverso visite guidate all’Autorità Portuale, al Porto di Napoli, alla Direzione Marittima. Nell’itinerario è prevista anche la visita al Museo del Mare di Bagnoli e alla Base navale di Nisida e Capomiseno. Un’escursione in barca, lungo il litorale, arricchisce le conoscenze che, affiancate all’esperienza didattica, fanno sì che gli alunni partecipino alla manifestazione finale del 20 maggio in occasione della Giornata Europea del Mare, nel corso della quale le scuole vincitrici saranno premiate.

(Maggio 2014)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen