NEWS

SALUTE E BENESSERE Dipendenza sessuale on line   di Manuela Morra   Il mondo virtuale, tanto vantaggioso per molteplici aspetti della vita di...
continua...
Miti napoletani di oggi. 54 IL "DASPO URBANO"   di Sergio Zazzera   In attuazione della Convenzione Europea di Strasburgo del 19 agosto 1985, al...
continua...
LA  FIGLIA  FEMMINA, di Anna Giurickovic Dato   di Luigi Alviggi   Il libro si apre nella città di Rabat ove il padre Giorgio, diplomatico italiano,...
continua...
Miti napoletani di oggi.66 L’EDITORE   di Sergio Zazzera   L’Enciclopedia Treccani definisce “editore” «chi esercita l’industria della produzione e...
continua...
Spigolature   di Luciano Scateni   Succede che razzoli male chi predica bene Ma da che dissacrante pulpito il re Mida dei comici arringa il popolo...
continua...
Il Leicester vince il campionato di calcio inglese   di Luigi Rezzuti   In un campionato di calcio pulito, come quello inglese, può vincere anche una...
continua...
“L’UOMO NELLA STORIA”   Giovedì 14 dicembre 2017, alle ore 19,00 la ModartGallery di SABINALBANO, salita Vetriera, 15 Napoli, presenta la mostra...
continua...
CALCIO MERCATO ESTIVO            di Luigi Rezzuti   Basta guardare la classifica finale della Serie A per capire come il campionato di calcio,...
continua...
NAPOLETANA - Arte turca al CAM   Dal 18 novembre 2017 alle ore 18.00 presso il museo CAM si terrà Napoletana, a cura di Kani Kaya, mostra di 37...
continua...
Galleria Salotto Cerino - Pozzuoli “Il golfo di Napoli  tra storia, natura e degrado”   Giovedì, 2 marzo, alle ore 19,  è stata inaugurata la mostra...
continua...

L’INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DEL SACCHETTO

 

di Sergio Zazzera

 

 

E’ stato presentato il 4 giugno scorso il racconto Per oggi non si cade, del quale è autore Manlio Santanelli, con l’intervento del regista Fabio Cocifoglia e dello scenografo Renato Lori, moderati da Rosi Padovani, i quali hanno illustrato la realizzazione dell’adattamento teatrale del testo, che sarà rappresentato nell’ambito del “Napoli Teatro Festival”.

La storia narrata da Santanelli è quella di un sacchetto a perdere che, lanciato da una finestra, anziché cadere al suolo, prende a levitare in aria, in conseguenza della sospensione della legge di gravità, decisa da “Chi di dovere”, e dunque è ascrivibile a pieno titolo alla letteratura del Fantastico.

L’adattamento teatrale del testo costituisce un’operazione di trasmissione ai giovani di un’esperienza e si avvale di una scenografia firmata da allievi dell’Accademia di belle arti, istituzione della quale Lori ha sottolineato il carattere bivalente, di Università e di “bottega” (che, sia consentito osservare a chi scrive queste righe, sarebbe giusto che connotasse anche l’istruzione universitaria in senso stretto, che, viceversa, continua a essere rigorosamente improntata a un insegnamento di carattere teorico). Nell’occasione. Santanelli ha rivendicato la propria posizione critica all’interno degli ambienti culturali cittadini, caratterizzati da una sorta di “autofagia” degl’intellettuali, il che gli consente di scrivere di Napoli guardandosi attorno.

Manlio Santanelli, Per oggi non si cade (Napoli, Giammarino, 2014), pp. 82, €. 10,00.

(Giugno 2014)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen