NEWS

MILLE VOCI PER AMATRICE   di ANNAMARIA RICCIO   Il cuore della D’Ovidio Nicolardi questa volta batte per Amatrice. Un concerto al cinema Plaza lo...
continua...
PROGRAMMA dei CORSI dell'associazione 1virgola618   Eventi 2018 Percorso di riconoscimento di  ERBE spontanee sabato 3 marzo   ore 14-18con Alberto...
continua...
Andiamo a Teatro   a cura di Marisa Pumpo Pica   Esilio II Stagione Mutaverso Teatro   Venerdì, 17 marzo, all’Auditorium del Centro Sociale di...
continua...
Il cervello anarchico – Enzo Soresi   di Luciana Alboreto   SIN è la sigla della “Società Italiana di Neurologia” che, dal 14 al 20 marzo 2016,...
continua...
Andiamo a Teatro a cura di Marisa Pumpo Pica Mutaverso Teatro - Il paradiso degli idioti     Per la stagione Mutaverso Teatro di ErreTeatro, a cura...
continua...
  Miti napoletani di oggi. 55 IL NUOVO SIMBOLISMO NATALIZIO   di Sergio Zazzera   Sono molte, al mondo, le città che anelano a “toccare il cielo”:...
continua...
UNITRE - Cerimonia di chiusura dell’anno accademico   Si è svolta, nei giorni scorsi,  la cerimonia di chiusura dell’anno accademico 2015/2016...
continua...
Tra arte e natura. Sabato a Castel Gandolfo   di Luigi Rezzuti   Anche se con notevole ritardo, ho saputo di poter visitare Castel Gandolfo, partendo...
continua...
GIUSEPPE ANTONELLO LEONE   Giuseppe Antonello Leone, pittore scultore ceramista e poeta, è nato il 6 luglio 1917 a Pratola Serra ed è morto a Napoli...
continua...
Martedì 4 luglio al via "Vietri in Scena" Oltre 20 appuntamenti gratuiti a Villa Guariglia, Villa Comunale e Palazzo della Guardia   Al via domani...
continua...

L’INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DEL SACCHETTO

 

di Sergio Zazzera

 

 

E’ stato presentato il 4 giugno scorso il racconto Per oggi non si cade, del quale è autore Manlio Santanelli, con l’intervento del regista Fabio Cocifoglia e dello scenografo Renato Lori, moderati da Rosi Padovani, i quali hanno illustrato la realizzazione dell’adattamento teatrale del testo, che sarà rappresentato nell’ambito del “Napoli Teatro Festival”.

La storia narrata da Santanelli è quella di un sacchetto a perdere che, lanciato da una finestra, anziché cadere al suolo, prende a levitare in aria, in conseguenza della sospensione della legge di gravità, decisa da “Chi di dovere”, e dunque è ascrivibile a pieno titolo alla letteratura del Fantastico.

L’adattamento teatrale del testo costituisce un’operazione di trasmissione ai giovani di un’esperienza e si avvale di una scenografia firmata da allievi dell’Accademia di belle arti, istituzione della quale Lori ha sottolineato il carattere bivalente, di Università e di “bottega” (che, sia consentito osservare a chi scrive queste righe, sarebbe giusto che connotasse anche l’istruzione universitaria in senso stretto, che, viceversa, continua a essere rigorosamente improntata a un insegnamento di carattere teorico). Nell’occasione. Santanelli ha rivendicato la propria posizione critica all’interno degli ambienti culturali cittadini, caratterizzati da una sorta di “autofagia” degl’intellettuali, il che gli consente di scrivere di Napoli guardandosi attorno.

Manlio Santanelli, Per oggi non si cade (Napoli, Giammarino, 2014), pp. 82, €. 10,00.

(Giugno 2014)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen