NEWS

SALERNUM WINE FORUM       Un modello previsionale, elaborato da un gruppo di ricercatori, ha stimato i possibili impatti del cambiamento climatico...
continua...
ESTATE  2017   di Luigi Rezzuti     L’Italia bruciava: un esercito di piromani ha incendiato varie località arrecando danni ingenti. I fiumi erano...
continua...
Miti napoletani di oggi.56 IL BUGNATO DEL GESU' NUOVO   di Sergio Zazzera   La storia della trasformazione del Palazzo Sanseverino nella chiesa del...
continua...
SPIGOLATURE   di Luciano Scateni   Effetto infestante dei migranti Ecco l’incipit di questa nota: la gramigna, la parietaria, i trifogli, invadono i...
continua...
BUON COMPLEANNO, TOTO’   di  Luigi Rezzuti   Antonio De Curtis, per tutti  Totò, il “principe della risata”, destinato a riempire i teatri e le sale...
continua...
Gli studenti ignoranti   di Annamaria Riccio   Una lettera, firmata da 600 docenti universitari e indirizzata al governo, ha suscitato non poco...
continua...
ICEBERG (Ottobre 2016)
continua...
IO, ROBINSON CRUSOE’   di Luigi Rezzuti   Il naufrago più famoso di tutti i tempi è senza dubbio Robinson Crusoè, che fece naufragio con una nave...
continua...
Miti napoletani di oggi.72 L’INDUSTRIALIZZAZIONE   di Sergio Zazzera   Fin dal XVI secolo, una vasta area a sud di Napoli – da Torre Annunziata a...
continua...
Tra arte e natura. Sabato a Castel Gandolfo   di Luigi Rezzuti   Anche se con notevole ritardo, ho saputo di poter visitare Castel Gandolfo, partendo...
continua...

L’INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DEL SACCHETTO

 

di Sergio Zazzera

 

 

E’ stato presentato il 4 giugno scorso il racconto Per oggi non si cade, del quale è autore Manlio Santanelli, con l’intervento del regista Fabio Cocifoglia e dello scenografo Renato Lori, moderati da Rosi Padovani, i quali hanno illustrato la realizzazione dell’adattamento teatrale del testo, che sarà rappresentato nell’ambito del “Napoli Teatro Festival”.

La storia narrata da Santanelli è quella di un sacchetto a perdere che, lanciato da una finestra, anziché cadere al suolo, prende a levitare in aria, in conseguenza della sospensione della legge di gravità, decisa da “Chi di dovere”, e dunque è ascrivibile a pieno titolo alla letteratura del Fantastico.

L’adattamento teatrale del testo costituisce un’operazione di trasmissione ai giovani di un’esperienza e si avvale di una scenografia firmata da allievi dell’Accademia di belle arti, istituzione della quale Lori ha sottolineato il carattere bivalente, di Università e di “bottega” (che, sia consentito osservare a chi scrive queste righe, sarebbe giusto che connotasse anche l’istruzione universitaria in senso stretto, che, viceversa, continua a essere rigorosamente improntata a un insegnamento di carattere teorico). Nell’occasione. Santanelli ha rivendicato la propria posizione critica all’interno degli ambienti culturali cittadini, caratterizzati da una sorta di “autofagia” degl’intellettuali, il che gli consente di scrivere di Napoli guardandosi attorno.

Manlio Santanelli, Per oggi non si cade (Napoli, Giammarino, 2014), pp. 82, €. 10,00.

(Giugno 2014)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen