NEWS

IMPATTO AMBIENTALE DEL PETROLIO IN TERRA E IN MARE   Il 6 febbraio 2016, alle ore 17.00, il Museo del Mare di Napoli presenta: IMPATTO AMBIENTALE DEL...
continua...
Europa League 2019   di Luigi Rezzuti   Ogni speranza di vincere lo scudetto, stagione 2018 – 2019, è ormai perduta e questo non perché la vittoria...
continua...
Ma a me, lei ci pensa ancora?   di Luigi Rezzuti   Francesco aveva quindici anni. Erano gli anni dei primi innamoramenti, amori teneri di un ragazzo...
continua...
L’esilio della bellezza   di Gabriella Pagnotta   Qual è il valore del limite oggi? I limiti sono qualcosa da temere, da mantenere, da costruire o da...
continua...
HAMSIK LASCIA NAPOLI PER LA CINA   di Luigi Rezzuti   Il mercato invernale italiano di calcio si era chiuso il 31 gennaio e l’unico movimento per il...
continua...
“Quello che vedo”, la webserie sull’autismo di Maurizio Casagrande, in giro per le scuole   di Marisa Pumpo Pica   La webserie “Quello che vedo”,...
continua...
LA NUOVA SCUOLA   di Annamaria Riccio   O meglio, la scuola che vorremmo. Il titolo, che la dice tutta sulla surroga a quella attuale, cioè la Buona...
continua...
INCONTRI AL TRAMONTO   (Giugno 2017)
continua...
I HAVE A DREAM   di Sergio Zazzera   “I have a dream”. Sì, senza volermi paragonare a Martin Luther King, e soprattutto senza volergli mancare di...
continua...
Medicina ieri e oggi   di Luigi Rezzuti   Ogni volta che per televisione passava la pubblicità del “Già fatta? Pic indolor, l’ago niente male”, che...
continua...

L’INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DEL SACCHETTO

 

di Sergio Zazzera

 

 

E’ stato presentato il 4 giugno scorso il racconto Per oggi non si cade, del quale è autore Manlio Santanelli, con l’intervento del regista Fabio Cocifoglia e dello scenografo Renato Lori, moderati da Rosi Padovani, i quali hanno illustrato la realizzazione dell’adattamento teatrale del testo, che sarà rappresentato nell’ambito del “Napoli Teatro Festival”.

La storia narrata da Santanelli è quella di un sacchetto a perdere che, lanciato da una finestra, anziché cadere al suolo, prende a levitare in aria, in conseguenza della sospensione della legge di gravità, decisa da “Chi di dovere”, e dunque è ascrivibile a pieno titolo alla letteratura del Fantastico.

L’adattamento teatrale del testo costituisce un’operazione di trasmissione ai giovani di un’esperienza e si avvale di una scenografia firmata da allievi dell’Accademia di belle arti, istituzione della quale Lori ha sottolineato il carattere bivalente, di Università e di “bottega” (che, sia consentito osservare a chi scrive queste righe, sarebbe giusto che connotasse anche l’istruzione universitaria in senso stretto, che, viceversa, continua a essere rigorosamente improntata a un insegnamento di carattere teorico). Nell’occasione. Santanelli ha rivendicato la propria posizione critica all’interno degli ambienti culturali cittadini, caratterizzati da una sorta di “autofagia” degl’intellettuali, il che gli consente di scrivere di Napoli guardandosi attorno.

Manlio Santanelli, Per oggi non si cade (Napoli, Giammarino, 2014), pp. 82, €. 10,00.

(Giugno 2014)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen