NEWS

AL MUSEO DUCA DI MARTINA   (Febbraio 2017)
continua...
Miti napoletani di oggi.41 L’IDENTITA’ NAPOLETANA   di Sergio Zazzera   L’antropologia definisce l’identità come «patrimonio da conservare» e, in...
continua...
LUNA ROSSA TORNA IN COPPA AMERICA   di Luigi Rezzuti   Alla 35a edizione dell’America’s Cup, disputatasi alle Bermuda, non gareggiò il team Luna...
continua...
La Posillipo di Virgilio   di Antonio La Gala     Il grande poeta Publio Virgilio Marone ebbe il primo contatto con Napoli quando decise di studiare...
continua...
Il limite infranto   di Gabriella Pagnotta   Georges Bataille, filosofo francese del secolo scorso, illumina il nostro tempo con le sue riflessioni...
continua...
Miti napoletani di oggi.57 LA "CASA DI TONIA"   di Sergio Zazzera   Dal 2010, al civico n. 12-g di via Santa Maria degli Angeli alle Croci, a...
continua...
Miti napoletani di oggi.71 MASANIELLO/-LLI   di Sergio Zazzera   Correva l’anno 1647 quando Tommaso Aniello d’Amalfi, detto “Masaniello”, pescatore...
continua...
Campionato di calcio di serie A, Stagione 2017/2018   di Luigi Rezzuti   Quasi tutti sanno degli stipendi percepiti dai calciatori, ma in pochi sanno...
continua...
 SPIGOLATURE   di Luciano Scateni   I “no” degli omofobi   Il becero ribellismo della Lega Nord carica Salvini di odio sociale e non ci vuole il...
continua...
Ma da un presagio d'ali   All'Aleph, Roma, venerdì 7 aprile, alle ore 17.30,  presentazione del libro di Donatella Costantina Giancaspero Ma da un...
continua...

TEMPO PAZZO

 

di Luciano Scateni

 

Tuoni e fulmini, alcuni boati particolarmente impressionanti, rischio di danni a televisori e computer , ma soprattutto tanta pioggia da meritare la definizione di bomba d’acqua: insomma il classico, devastante temporale di fine estate si è abbattuto anche sulla Campania dopo aver provocato danni e morti in tutta Italia. Il clima è cambiato? A sentire alcuni esperti di meteo i fenomeni che mettono in ginocchio mezzo Paese sono ciclici, ricorrenti e, per dimostrarlo, si rifanno alla statistica, alla memoria storica di altri tempi in cui il cielo ha rovesciato sulla terra quantità enormi di pioggia. Sarà, ma è difficile ritrovare nel passato un numero altrettanto alto di alluvioni, frane e furiose folate di vento. L’estate “pazza” che ha messo in stato di crisi il settore del turismo di Luglio  e Agosto praticamente ha concesso pochi giorni di sole e caldo autenticamente estivo e molti, tra italiani e stranieri, hanno ridotto di parecchio il  periodo di vacanze e viaggi. La furia del tempo non ha risparmiato la Campania in questi giorni di settembre che in altre epoche avrebbero prolungato le ferie e ne sa qualcosa Caserta, colpita da un naufragio che ha provocato allagamenti e problemi di traffico e dei sottopassi,  per colpa del sistema fognario incapace di sopportare la quantità di pioggia caduta. Gran lavoro per i vigili del fuoco, moltissime le segnalazioni di locali allagati, nella provincia di Caserta. Anche a Napoli il cielo è diventato a più riprese minaccioso e si sono susseguite fasi di pioggia intensa che in alcune zone della città  ha creato disagi e richieste di intervento. I danni per gli stabilimenti balneari e l’intero comparto del turismo sono ingenti. Estate finita? Non c’è da scommetterci. Il tempo di questi giorni ricorda molto da vicino il clima autunnale con alternanza di maltempo e sole. Certo, si direbbe conclusa  la stagione dei bagni, anche per l’approssimarsi del ritorno a scuola degli studenti che, dal quindici settembre, hanno ripreso gli studi.

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen