NEWS

Un  nonno con la “fissa” per la caccia   di Luigi Rezzuti   Il  nonno di Marco aveva una sola grande passione, un solo grande capriccio, andare a...
continua...
Campionato di calcio di serie A, Stagione 2017/2018   di Luigi Rezzuti   Quasi tutti sanno degli stipendi percepiti dai calciatori, ma in pochi sanno...
continua...
DIANA FRANCO PER IL QUIRINALE   Il dipinto su cristallo, intitolato Terrae Motus, donato dall’artista napoletana Diana Franco al Quirinale, è esposto...
continua...
Spigolature   di Luciano Scateni   Succede che razzoli male chi predica bene Ma da che dissacrante pulpito il re Mida dei comici arringa il popolo...
continua...
5 maggio SPECIALE al "Tempo del vino e delle rose" di Napoli   Il tempo del vino e delle rose - Caffè letterario - piazza Dante 44/45, Napoli, Info 081...
continua...
La Fundación Escuela Museo Abierto Para El Mundo a “Il ramo d’oro”   Per i 25 anni della propria attività la Fundación Escuela Museo Abierto Para El...
continua...
La Vesuviana di Domenico Rea   di Antonio La Gala   Domenico Rea era un frequentatore della Circumvesuviana e nelle sue opere ci ha lasciato alcune...
continua...
Presentazione libro Riceviamo e volentieri pubblichiamo Salotto Cerino   Giovedì 4 aprile, alle ore 18, nella Sala Sannazaro, Via Mergellina, 9/B...
continua...
LABORATORIO PUBBLICO DI POESIA   Mercoledì 1 febbraio 2017 presso la libreria L’Altracittà di Roma, via Pavia, 106 inizio ore 18:00 - termine ore...
continua...
Il cervello anarchico – Enzo Soresi   di Luciana Alboreto   SIN è la sigla della “Società Italiana di Neurologia” che, dal 14 al 20 marzo 2016,...
continua...

CURIOSITA’: LA MELA

 

a cura di Luigi Rezzuti

 


La mela è conosciuta come il frutto che offre maggiore benessere per la nostra salute, ha un potere antiossidante poiché contiene la provitamina A, vitamina B1, B2, E e C, niacina e acido folico insieme a flavonoidi e carotenoidi.

Non a caso per questo frutto il detto : “Una mela al giorno toglie il medico di torno”. La mela ha origine in Asia centrale ma la possibilità di coltivarla con ogni clima e su ogni territorio ha permesso la creazione di diverse varietà. alcune note come prodotto tradizionale, altre che per la loro denominazione commerciale.

La grande adattabilità di questa coltivazione consente di poter consumare questo frutto in ogni periodo dell’anno.

La maturazione naturale della mela varia da fine agosto a metà ottobre e la sua conservazione varia da uno a quattro mesi.

In Italia sono presenti diverse varietà di mele ma la distribuzione ha ridotto in maniera drastica la gamma disponibile a non oltre sei - otto varietà che coprono il 90% del prodotto.

Tre o quattro varietà sono di origine nazionale, anche se le altre quattro o cinque possono comunque essere coltivate nel nostri paese.

Alcune di queste varietà, disponibili in Italia, sono varietà tradizionali, altre sono note per la loro denominazione commerciale.

Di seguito alcuni esempi : mela annurca di piccole dimensioni rispetto alle altre, con buccia rossa, polpa bianca compatta, croccante, succosa e dolce.

La mela annurca è largamente coltivata nelle regioni meridionali, in particolar modo in Campania, si raccoglie tra settembre e ottobre e si conserva tranquillamente fino a primavera inoltrata.

In commercio troviamo, poi, la fuji di colore rosso-dorato, la golden di colore giallo, la smith di colore verde intenso e la royal di colore rosso intenso.

Nella narrativa e nella mitologia la mela è presente, secondo la leggenda in più casi perché  posta sulla testa del figlio di Guglielmo Tell, o perchè cadde in testa a Isac Newton, facendogli intuire la legge di gravitazione universale. Ne possiamo dimenticare la mela d’oro che Paride diede in premio al Afrodite poiché ella era, secondo lui, la più bella Dea dell’Olimpo, ne possiamo ignorare che fu il frutto che fece cadere in tentazione Adamo ed Eva.

Poi la Apple Record (mela in inglese) che rappresenta la casa discografica inglese fondata dai Beatles nel 1968, la mela con un morso è il simbolo dell’azienda Apple costruttrice di compiuter.

 

(Ottobre 2014)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen