NEWS

Miti napoletani di oggi.49 IL NAPOLI   di Sergio Zazzera    Devo richiamare qui, ancora una volta, l’attitudine della reiterazione del rito a...
continua...
UN NATALE DEL DOPOGUERRA   di Luigi Rezzuti   Alla fine del 1945 Napoli era ancora un cumulo di macerie. La città rinasceva lentamente...
continua...
Miti napoletani di oggi.66 L’EDITORE   di Sergio Zazzera   L’Enciclopedia Treccani definisce “editore” «chi esercita l’industria della produzione e...
continua...
Miti napoletani di oggi.53 LA SANITA’   di Sergio Zazzera   Non tragga in inganno il titolo: non è della tutela della salute (sul cui carattere...
continua...
Salute e benessere TUTTI PAZZI PER LA FRUTTA ESOTICA   di Luigi Rezzuti   Per frutta esotica  o tropicale si intendono i frutti di quelle piante...
continua...
LE FORME DELLA POESIA   Da “Il tempo del vino e delle rose” riceviamo e siamo lieti di pubblicare gli eventi della settimana: 4 maggio ore 18.30:...
continua...
Estate a Vietri sul Mare   Lunedì 16 luglio: Guglielmo Gugliemi Academic Ensemble Contemporary Jazz Project Martedì 17 luglio: Cleopatra di...
continua...
L’intervista   di Marisa Pumpo Pica   Enjoy the Void e il suo album d’esordio “Our Garden”     Si fa strada, nel panorama musicale di questi...
continua...
RITIRO DEL NAPOLI A DIMARO FOLGARIDE   di Luigi Rezzuti   Si avvicina il precampionato del Napoli, che, dopo una stagione non entusiasmante, ma...
continua...
Premio Albatros 2016: “La Famiglia ”   Sabato 16 aprile, alle ore 10.30, in Napoli, via Mezzocannone, nella Basilica di San Giovanni Maggiore, si...
continua...

LA FESTA DEL PRIMO MAGGIO ALLA CITTA’ DELLA SCIENZA

LA FESTA DEL PRIMO MAGGIO

ALLA CITTA’ DELLA SCIENZA

 

di Luigi Rezzuti

 

Ricostruire la Città della Scienza “presto e bene” attraverso il polo scientifico di Bagnoli e puntare sulla bonifica e sul rilancio di tutta l’area, questo è stato annunciato ufficialmente durante una conferenza stampa nella sede della Cgil di Napoli.

All’incontro hanno partecipato i segretari generali Libertino, Tipaldi e Bartolo.

Il segnale è forte, vuole essere uno sprone a sbloccare tutte le opere per la ricostruzione e la rinascita, per tutti i giovani, dopo l’incendio doloso.

 Il primo maggio di Napoli avrà un obbiettivo importante e per questo Cigil, Cisl e UIL Campania hanno deciso di celebrare, proprio negli spazi scampati al rogo, la giornata dei lavoratori, con il concerto del primo maggio, che in un primo momento doveva svolgersi a piazza Plebiscito.

Per contribuire concretamente al rilancio dell’area le organizzazioni sindacali hanno sottoscritto un accordo con l’Unione degli industriali di Napoli per devolvere l’equivalente di un’ora di lavoro alla Fondazione IDIS.

Altrettanto faranno per la raccolta le aziende che aderiscono a Confiudustria e non solo.

 Anche l’ex campione del mondo, Fabio Cannavaro, ex pallone d’oro ha voluto partecipare alla ricostruzione devolvendo l’intero incasso della partita di pallone per  dare l’addio al calcio.

La partita si svolgerà nel mese di maggio allo stadio San Paolo.

La Città della Scienza deve tornare a vivere presto, questo chiedono i cittadini di Napoli, questo è l’impegno, rassicurano le istituzioni, che lavorano per stanziare risorse.

La città che ospitava un importante museo scientifico con laboratori e un centro interattivo, è stata anche uno dei più riusciti progetti di riqualificazione di una ex area industriale.

 Quindi, in un momento di crisi economica, la gara di solidarietà, cui partecipa anche la Rai, che invita la popolazione italiana ad offrire il proprio contributo tramite un sms è quanto di più apprezzabile ci possa essere.

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen