NEWS

“I De Filippo, il mestiere in scena”. Anteprima mondiale a Napoli.   di Luciana Alboreto   Le storiche sale di Castel dell’Ovo, accolgono dal 28...
continua...
Dottore… caffè?   GIOVEDÍ 03 NOVEMBRE, alle ore 19, da NONSOLOCAFFÈ, Corso Vittorio Emanuele III, 321, Torre Annunziata (NA), Presentazione del libro...
continua...
Abolizione delle monete da 1 e 2 centesimi di euro   di Luigi Rezzuti   Qualche anno fa, avemmo modo di denunciare lo spreco di danaro da parte...
continua...
Raccontami una storia   di Mariacarla Rubinacci      C’era una volta Virus, un re crudele della dinastia Covid 19, che regnava a Corona, un Paese...
continua...
Stabia Teatro Festival 2019 - Premio "Annibale Ruccello”   È Peppe Barra l’artista insignito del Premio “Annibale Ruccello” 2019. Una serata...
continua...
La D’Ovidio Nicolardi fa il pieno all’open day   di Annamaria Riccio   Grande affluenza di genitori e studenti che, in una piovosa mattinata di...
continua...
FUGA DEI PENSIONATI ALL’ESTERO   di Luigi Rezzuti   Il numero dei pensionati che si trasferiscono all’estero è in costante aumento. Tra le ragioni...
continua...
IL "PREMIO CERINO"   (Maggio 2016)
continua...
SARRI ALLA JUVE   di Luigi Rezzuti   Quest’estate, oltre alle consuete incognite del  calciomercato, ci sono state anche dell novità per alcune...
continua...
Villa Regina al Vomero    di Antonio La Gala   Le residenze, che in età vicereale cominciarono ad insediarsi sulla collina vomerese, si...
continua...

LA FESTA DEL PRIMO MAGGIO ALLA CITTA’ DELLA SCIENZA

LA FESTA DEL PRIMO MAGGIO

ALLA CITTA’ DELLA SCIENZA

 

di Luigi Rezzuti

 

Ricostruire la Città della Scienza “presto e bene” attraverso il polo scientifico di Bagnoli e puntare sulla bonifica e sul rilancio di tutta l’area, questo è stato annunciato ufficialmente durante una conferenza stampa nella sede della Cgil di Napoli.

All’incontro hanno partecipato i segretari generali Libertino, Tipaldi e Bartolo.

Il segnale è forte, vuole essere uno sprone a sbloccare tutte le opere per la ricostruzione e la rinascita, per tutti i giovani, dopo l’incendio doloso.

 Il primo maggio di Napoli avrà un obbiettivo importante e per questo Cigil, Cisl e UIL Campania hanno deciso di celebrare, proprio negli spazi scampati al rogo, la giornata dei lavoratori, con il concerto del primo maggio, che in un primo momento doveva svolgersi a piazza Plebiscito.

Per contribuire concretamente al rilancio dell’area le organizzazioni sindacali hanno sottoscritto un accordo con l’Unione degli industriali di Napoli per devolvere l’equivalente di un’ora di lavoro alla Fondazione IDIS.

Altrettanto faranno per la raccolta le aziende che aderiscono a Confiudustria e non solo.

 Anche l’ex campione del mondo, Fabio Cannavaro, ex pallone d’oro ha voluto partecipare alla ricostruzione devolvendo l’intero incasso della partita di pallone per  dare l’addio al calcio.

La partita si svolgerà nel mese di maggio allo stadio San Paolo.

La Città della Scienza deve tornare a vivere presto, questo chiedono i cittadini di Napoli, questo è l’impegno, rassicurano le istituzioni, che lavorano per stanziare risorse.

La città che ospitava un importante museo scientifico con laboratori e un centro interattivo, è stata anche uno dei più riusciti progetti di riqualificazione di una ex area industriale.

 Quindi, in un momento di crisi economica, la gara di solidarietà, cui partecipa anche la Rai, che invita la popolazione italiana ad offrire il proprio contributo tramite un sms è quanto di più apprezzabile ci possa essere.

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen