NEWS

PROGRAMMA dei CORSI dell'associazione 1virgola618   Eventi 2018 Percorso di riconoscimento di  ERBE spontanee sabato 3 marzo   ore 14-18con Alberto...
continua...
Juan José Arreola, BESTIARIO   di Luigi Alviggi     Un prologo violento, mezza paginetta, pare voler mandare a gambe all’aria l’intero genere umano e...
continua...
IL ROLEX RUBATO   di Luigi Rezzuti   Williams, un giovane di nazionalità inglese, dopo aver superato l’esame di laurea con ottimi voti, si concesse...
continua...
(Novembre 2017)
continua...
Il governo migliore è la speranza   di Annamaria Riccio   Affidiamo i nostri desideri agli eventi del futuro. Viviamo pensando che il dopo sarà la...
continua...
Georges Bataille. Vita, personalità e formazione culturale   di Gabriella Pagnotta   Georges Bataille nasce a Billom nel Puy–de–Dôme il 10 settembre...
continua...
Il Paesaggio d’Arte - Winterscapes     Mostra Fotografica - Evento organizzato dalla Associazione Aistetikà,  a cura di Franco Lista e Sergio V. Garzia...
continua...
SALUTE E BENESSERE Dipendenza sessuale on line   di Manuela Morra   Il mondo virtuale, tanto vantaggioso per molteplici aspetti della vita di...
continua...
Spigolature   di Luciano Scateni   Spetta a Greta il Nobel per l’ambiente È noto soprattutto a chi teme per il futuro della Terra, messo in forse...
continua...
"CONCERTO PER ARCHI E FILI D'ERBA"  
continua...

CHIUSO IL CALCIO MERCATO     

                  

di Luigi Rezzuti

 

Come avevamo pronosticato nel precedente articolo sul calcio mercato di gennaio 2015, in tutto quel lungo elenco di nomi di calciatori e trattative con varie società calcistiche italiane e straniere, il d.s. Riccardo Bigon ha concluso il primo acquisto di un calciatore, che non compariva nell’elenco: Manolo Gabbiadini dalla Sampdoria.

Un giovane giocatore, il cui profilo coincide con gli obiettivi del presidente, Aurelio De Laurentiis.

Gabbiadini è un giovane talentuoso di appena 23 anni, finora in comproprietà tra la Sampdoria e la Juventus, che può ricoprire più ruoli: attaccante, laterale sinistro, destro e centrocampista già in orbita della nazionale di Conte.

Acquistato interamente dal Calcio Napoli per una cifra di circa 13 milioni di euro, da dividersi tra i due proprietari del cartellino.

Un tifoso sampdoriano gli ha chiesto: “ Ora bisogna tifare un po’ anche per il Napoli?” Gabbiadini con un filo di imbarazzo ha allargato le braccia come a dire: “Questo è il calcio moderno”.

Il secondo acquisto è stato Ivan Strinic, terzino croato in scadenza  al 31 gennaio 2014 col Dinipro, anch’egli già nazionale, ha firmato un contratto con il Napoli fino al 2019 per oltre un milione e mezzo di euro l’anno.

Appena giunto a Castelvolturno per le visite mediche, superate a pieni voti, ha dichiarato : “Ho tanta voglia di cimentarmi nel campionato italiano e fiondarmi su quella fascia sinistra, per ora gestita da un altro nazionale, l’algerino Ghoulam”.

Per tradizione la sessione invernale del calcio mercato è sempre stata animata da tantissime trattative ma alla fine c’è stato solo qualche scambio e pochissimo contante.

Quest’anno, invece, stando ai trasferimenti andati in porto, abbiamo assistito a una inversione di tendenza.

In questo mercato la parte del leone spetta al Calcio Napoli, con gli acquisti di Gabbiadini, Strinic, seguito dal Milan per l’ingaggio di Cerci dell’Atletico Madrid e il passaggio di Torres, sempre all’Atletico Madrid.

Altre trattative di un certo spessore sono state Pinilla all’Atlanta, Lila al Parma, Leandro Greco al Verona, Lukas Padolski, Correya e Shaqiri all’Inter, Gonzales, Brkic, Husbaner e Cop al Cagliari, Lorrondo al Chievo Verona, Diamanti alla Fiorentina, Costa al Genoa, Cerci al Milan, Mendez alla Roma, Manfredini al Sassuolo e Muriel all’Udinese.

E’ mancato, però, il colpo col botto di fine mercato ma è stato senz’altro un mercato abbastanza interessante.

(Febbraio 2015)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen