• Stampa

VOMERO CHOCOLAND

 

di Marisa Pumpo Pica

 

“Chocoland, la terra dei golosi”, la grande manifestazione sul cioccolato, ospitata con successo, agli inizi di dicembre del 2014, presso il Vulcano Buono di Nola,, è ritornata in Campania,  a Napoli, e più precisamente, nel fervido ed attivo quartiere vomerese.

Il nostro giornale non poteva far passare sotto silenzio  questo evento, che ha visto, ancora una volta, in questa come in altre iniziative rivolte alla zona collinare, l'impegno profuso dal dott. Mario Coppeto, Presidente della Municipalità 5, e dai suoi più stretti collaboratori.

“Vomero Chocoland 2015” ci ha riservato, nel mese di febbraio,  cinque giorni di festa, con degustazioni e corsi, tutti dedicati al cioccolato e alle sue infinite sorprese.

L’evento si è svolto lungo  le vie del Vomero, tra piazza Vanvitelli, via Scarlatti e via Luca Giordano, l’isola pedonale del grande centro commerciale vomerese.  Cinque giorni all’insegna della golosità e del divertimento, con stand espositivi, laboratori, animazione, workshop e palco per spettacoli musicali.

Sul palco di Piazza Vanvitelli, Chocoland ha ospitato Fabrizia Esposito, in arte Fabricia, di cui abbiamo potuto apprezzare la grazia e la disinvoltura, unitamente ad una intensa e viva potenza vocale ed una sicura presenza scenica.

Di grande effetto sul palco e di forte impatto per il pubblico la musica latina live di Fabricia e le danze caraibiche con l'esibizione del gruppo di insegnanti di Zumba della Campania, che ha ballato al suono della canzone "Provocame" (di Fabricia, Pizza Brothers, Netswork Records) presentata al concerto Zumba Fitness di Orlando 2013.

Anche questa edizione di febbraio, dunque, ha visto molte attività, dedicate al favoloso mondo del cioccolato, accanto a spettacoli di cabaret e di musica, con diverse band giovanili. 

Una grande “fiera golosa” dal 13 al 17, tra San Valentino e Carnevale, che ha consentito di degustare e acquistare tanti tipi di cioccolato presso i vari stand delle più grandi case produttrici e di maestri cioccolatai, che sono stati presenti nei cinque giorni vomeresi.

 (Marzo 2015)