NEWS

Parlanno ’e poesia 5   di Romano Rizzo   EPIFANIO ROSSETTI è stato, senza dubbio, una delle figure preminenti della poesia napoletana...
continua...
Miti napoletani contemporanei.65 “SUPER-NAPOLI”   di Sergio Zazzera   Qualche tempo fa ho parlato del “mito-Napoli”; come se non bastasse, ora il...
continua...
Miti napoletani di oggi.50 LO SCRITTORE   di Sergio Zazzera   Raccolgo la “provocazione” che mi ha indirizzato, da queste stesse (web-)pagine il...
continua...
All’asilo dalle suore   di Luigi Rezzuti   Ogni volta che Enrico si trovava davanti a quel muro scrostato, non poteva fare a meno di fermarsi e...
continua...
UN’ESCURSIONE SUL VESUVIO   di Luigi Rezzuti   Fin da bambino mi ha intrigato questa montagna che fa da sfondo al golfo di Napoli. Ricordo che, da...
continua...
Miti napoletani di oggi.49 IL NAPOLI   di Sergio Zazzera    Devo richiamare qui, ancora una volta, l’attitudine della reiterazione del rito a...
continua...
Pensieri ad alta voce di Marisa Pumpo Pica   Un Natale diverso   Lo vorremmo per tutti. Lo vorremmo per i barboni, costretti troppo spesso a finire...
continua...
SEGNALIBRO   a cura di Marisa Pumpo Pica   Le stagioni di una vita di Emilia Menini e Guido Parmegiani Cosmopolis Edizioni Napoli   Questo...
continua...
LA DIFFICILE VIA DI PAPA BERGOGLIO   di Luigi   Alviggi   Jorge Mario Bergoglio, nato nel 1936, argentino di Buenos Aires, dal 13 marzo 2013 è il...
continua...
BUON COMPLEANNO, TOTO’   di  Luigi Rezzuti   Antonio De Curtis, per tutti  Totò, il “principe della risata”, destinato a riempire i teatri e le sale...
continua...

SEMPRE PIU’ AUTO USATE IN CAMPANIA

 

di Luigi Rezzuti

 

La crisi economica esiste e persiste e sono sempre più gli automobilisti costretti a tenersi la vecchia autovettura perché acquistare un’ auto nuova, anche di piccola cilindrata, è diventato un lusso, al Nord come al Centro e al Sud.

I mezzi pubblici a Napoli non funzionano, ma a lavorare in qualche maniera bisogna andare e questo è il motivo  per il quale avere un mezzo privato diventa un’assoluta necessità.

La crisi dell’auto è resa evidente dalle mancate nuove immatricolazioni. In Campania il calo è dovuto al fatto che, come si è appena detto, è diventato praticamente impossibile, per la maggior parte delle famiglie, acquistare  un’auto nuova .

In circolazione, quindi, vediamo sempre più auto vecchie da rottamare, soggette a guasti e a produrre inquinamenti e le amministrazioni sono costrette a promuovere Ztl e limitazioni alla viabilità, per ridurre la presenza di polveri sottili.

Trovata la legge, trovato il rimedio: molti automobilisti, per circolare  anche nei giorni vietati e per risparmiare sui costi, fanno installare un impianto a gas che è anche meno inquinante.

Se andiamo avanti così molti circoleranno con auto sempre più vecchie. Siamo tornati indietro di 50 anni.

Il parco auto in Campania è  tra i più vecchi d’Europa, l’età media di un’auto spesso va dai 10 ai 13 anni.

(Aprile 2015)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen