NEWS

Cosmopolis   CANZONI POESIA MUSICA ARTE Sarà FESTA al VOMERO, presso la FABRICIA’S FITNESS & DANCE, VENERDI’ 27 MAGGIO 2016, dalle ore 17,00, in...
continua...
Nuovo Scempio. Quando lo sport diventa crimine   di Gabriella Pagnotta   Lo scontro avviene prima che i giocatori inizino a “giocare”: un uomo...
continua...
Le lettere di Sua Maestà   di Antonio La Gala   La corrispondenza che Ferdinando I Borbone  indirizzava alla seconda moglie, Lucia Migliaccio,...
continua...
Presentazione libro Riceviamo e volentieri pubblichiamo Salotto Cerino   Giovedì 4 aprile, alle ore 18, nella Sala Sannazaro, Via Mergellina, 9/B...
continua...
Spigolature   di Luciano Scateni   L’ottimismo si chiama Apple Indossa il giacchino blu di metalmeccanico, stinto dalla fatica, sbiadita la scritta...
continua...
Pensieri ad alta voce di Marisa Pumpo Pica   Revisionare Dante?      Sul filo dei nostri “Pensieri ad alta voce”,  questa volta è di scena Dante....
continua...
Andiamo a Teatro a cura di Marisa Pumpo Pica   Gli Ipocriti AL TEATRO DIANA     Al teatro Diana, da mercoledì 27 aprile, “Gli Ipocriti” presenta...
continua...
UN VIAGGIO DI ALTRI TEMPI   di Luigi Rezzuti   Un mendicante, tutte le sere se ne andava a dormire nella stazione centrale di piazza Garibaldi a...
continua...
CORI RAZZISTI IN TUTTI GLI STADI   di Luigi Rezzuti    E’ da quando Aurelio De Laurentiis, acquistò il titolo del fallimento del calcio Napoli, che...
continua...
BUON COMPLEANNO, TOTO’   di  Luigi Rezzuti   Antonio De Curtis, per tutti  Totò, il “principe della risata”, destinato a riempire i teatri e le sale...
continua...

Miti napoletani di oggi.35

LA “TRASTOLA”

 

di Sergio Zazzera

 

Nella sua derivazione dal latino transtrum, il napoletano tràstola rende il concetto di “frode, inganno”, e il popolo partenopeo n’è sempre stato ritenuto maestro: dallo scontro fra veicoli (‘o tózza-tózza, come si dice, attribuendo significati traslato al vocabolo che designava, un tempo, l’autoscontro del Luna Park), alla vendita di cose affette da vizi occulti, alla “pezzottatura” delle auto con elementi di provenienza furtiva, sono questi gli esempi più significativi – oltre che più ricorrenti – di tràstole poste in essere nel capoluogo campano.

A smentire, però, la maestria e il primato dei napoletani nel settore ha provveduto Vittorio Zucconi, che in un suo articolo (La droga degli States si chiama causa per danni, in D la Repubblica, 28 marzo 2015, p. 76) ha affrontato il tema della «causite» degli americani, che va dal risarcimento in favore della signora ustionata dal caffè bollente, che reggeva fra le gambe mentre guidava l’auto, alla querela contro il vigile del fuoco che aveva salvato un bagnante dall’annegamento, senza avere la relativa licenza, fino all’insegnante che aveva redarguito l’alunno.

Nell’articolo l’origine della «causite» è attribuita all’elevato numero degli avvocati (oggi circa 37.000 nuovi iscritti all’anno) operanti negli U.S.A., contro i circa 7.000 complessivi iscritti a Napoli. Come che sia, non v’è dubbio che la descrizione di Zucconi rende quello della maestria dei napoletani nel settore della tràstola, semplicemente, un mito.

(Luglio 2015)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen