NEWS

UN’ESCURSIONE SUL VESUVIO   di Luigi Rezzuti   Fin da bambino mi ha intrigato questa montagna che fa da sfondo al golfo di Napoli. Ricordo che, da...
continua...
Il calcio mercato del Napoli   di Luigi Rezzuti   E’ appena terminato il campionato che già si parla di calcio mercato. Il Napoli, classificatosi...
continua...
L’intervista   di Marisa Pumpo Pica   Enjoy the Void e il suo album d’esordio “Our Garden”     Si fa strada, nel panorama musicale di questi...
continua...
SFUGLIATELLA     (Marzo 2019)
continua...
STORIE DI CERAMICA     (Giugno 2018)
continua...
A nord del crepuscolo orientale   Mercoledì, 9 Marzo 2016, alle ore 17 presso l’Istituto italiano per gli studi filosofici, Palazzo Serra di Cassano,...
continua...
Il peschereccio   di Luigi Rezzuti   Marco correva veloce con la sua bicicletta. La strada, nel suo ultimo tratto, era in leggera discesa e per...
continua...
Miti napoletani di oggi.44 Labirinto napoletano   di Sergio Zazzera   Il mito classico del labirinto è noto a tutti: l’assatanata Pasifae si lascia...
continua...
“Pagine” di Vincenzo Aulitto e Francesco Lucrezi     Mercoledì 13 dicembre 2017 alle ore 17 presso Movimento Aperto, via Duomo  290/c Napoli si...
continua...
Miti napoletani di oggi.59 LE INAUGURAZIONI   di Sergio Zazzera   28 marzo 2011: al Vomero, in località Cacciottoli, si svolge, con grande...
continua...

Luglio 2015: FA CALDO!

 

di Mariacarla Rubinacci

 

 

Caldo, calore, caldamente, calorosamente, calorie.

Con questo anticiclone africano che sta riscaldando le giornate, il lessico sembra che abbia un’unica radice: cal…..

Si boccheggia, con la lingua fuori come quella dei cani stanchi, si sbuffa con le gote gonfie di aria afosa, si sbaffa a più non posso acqua a garganella, si lecca a larghe falde il grosso gelato, che cola inzaccherando le dita, si smagrisce (magari questo è un bene!) per le poche calorie che si è obbligati a ingurgitare. Infatti i pomodori fanno rima con gli odori, la mozzarella si accompagna con la panella, il melone fa la smorfiaal peperone e gli intingoli, la fritture, la pasta al forno, sono andati in ferie!!!

L’estate è arrivata e allora, inseguendo il testo di una vecchia canzone: “…tutti al mare a mostrare le ch….chiare!”

Ridiamocela su un po’, per dimenticare che tutto questo sfacelo di caldo è dovuto all’egoismo e all’incoscienza dell’uomo, (di noi?), che non pensa all’inquinamento atmosferico. Ma poi, cosa ci possiamo fare “noi” , umili e fragili cittadini. Non possiamo certo andare a chiudere le ciminiere delle fabbriche, non possiamo non usare  più con la macchina per non essere colpevoli dello smog….

Che tristezza. L’estate è pur sempre la stagione del riposo mentale, delle bevute di acqua fresca, profumata di limone, di leccate di gelati alla frutta, di tuffi nel bel mare azzurro, di sventagliate fragorose delle signore sedute sulle panchine, sotto gli alberi, a raccontarsi l’ultimo gossip del vip del momento, della corsa al supermercato, in prossimità del reparto formaggi e affini per rinfrescare il corpo cotto come un polipo verace.

Passerà anche questa di estate, con la sua coda rosso fuoco, come la mostra il meteorologo in tv, dopo averci inondati con il suo “tormentone” d’annata che fa rima con “anticiclone”.

Buona Estate, cari lettori de “Il Vomerese”.

Ce la racconteremo a settembre.

(Luglio 2015)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen