NEWS

ICEBERG (Ottobre 2016)
continua...
UN GIORNO AL MARE   di Luigi Rezzuti   L’intenzione era di trascorrere una giornata al mare, ma dopo tre ore,  bloccati in mezzo al traffico e...
continua...
PRIMA DELL'OBLIO         (Marzo 2019)
continua...
BOCCA   DI   PIETRA, di   Maria  Cristina  Alfieri   di Luigi Alviggi   Opera d’esordio nel campo letterario dell’Autrice (Milano, 1968) -...
continua...
Gli studenti ignoranti   di Annamaria Riccio   Una lettera, firmata da 600 docenti universitari e indirizzata al governo, ha suscitato non poco...
continua...
Il calcio mercato del Napoli   di Luigi Rezzuti   E’ appena terminato il campionato che già si parla di calcio mercato. Il Napoli, classificatosi...
continua...
“I De Filippo, il mestiere in scena”. Anteprima mondiale a Napoli.   di Luciana Alboreto   Le storiche sale di Castel dell’Ovo, accolgono dal 28...
continua...
CHAMPIONS  LEAGUE “Le vie del Signore sono infinite”   di Luigi Rezzuti   Il Napoli guidato da Sarri è giudicato la migliore squadra che esprime...
continua...
 SONETTI PER IMMAGINI di Nino Velotti   di Nicola Garofano    Verrà presentato, domenica 5 marzo a Pompei (NA) presso il Pompeilab (Via Astolelle,...
continua...
AL PAN DI NAPOLI LE “OMBRE” DI ARMANDO DE STEFANO   Dal 19 maggio al 25 giugno, una mostra curata da Mimma Sardella. Armando De Stefano omaggia Jorge...
continua...

Antonio Maiello: una eccellenza italiana, (partenopea) a Casablanca

 

di Mariagrazia Poggiagliolmi

 

Casablanca chiede all'artista partenopeo Antonio Maiello di realizzare un Festival dal titolo "Il Maestro Maiello et les amis du Monde". Ed ecco che venerdì 24 luglio 2015, si materializzerà la prima edizione di un evento musicale, che vede  la collaborazione di tutte le più alte Istituzioni locali, con il Patrocinio del Consolato Generale d'Italia.

L'artista Maiello è ritenuto una grande eccellenza  della musica mediterranea con il suo ensamble "Les Amis du Monde" composto da  grandi artisti: italiani, tunisini, egiziani, marocchini, francesi.

Le sue straordinarie composizione arrivano al grande pubblico perchè traggono le proprie radici dalla musica popolare e non dimenticano mai la tipica melodia italiana...

Sono composizioni che desiderano fortemente "parlare al mondo - dichiara il Maestro Antonio Maiello - in questo momento così complesso, andando in questo modo a fondere le culture, con l'obiettivo primario di riuscire a far venire fuori il meglio del linguaggio universale che è, appunto, la musica".

Ed ecco, allora, la presenza concreta di una musica di "equilibrio" tra il popolare e l'eccellenza...

Antonio Maiello da sempre desidera essere "amico del mondo", che "parla al mondo", attraverso una musica che riesce "ad abbracciare tutto il mondo". Alla base di questa poesia in note...vi è il forte concetto di "pax", di "fratellanza", di "unione" fra i popoli...

Il Festival rientra nel più ampio progetto culturale dell'artista che si fonda sul "Vivre ensemble" ("Vivere insieme")...


Sul palcoscenico ritroviamo un cast d'eccezione:

Jacqueline Maria Ferry Voce  (Franco-Italiana)

Julia Rota                        Violino (Francese)

Carmen Falato               Sax (Italiana)

Lotfi Soua                       Percussioni (Tunisia)

Ahmed Hassan              Danza Tannouri ( Egitto)

Max Iannantuono         Batteria (Italia)

Roberto Veronese         Basso (ITALIA)

Mouhsine Latfaoui        Cantante marocchino

e con la partecipazione del direttore, Said Alaoui, il compositore noto per il suo arrangiamento per Jean Michel Jarre in occasione del concerto "Merzouga Oxygene".

 (Luglio 2015)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen