NEWS

La scatola di latta   di Bernardina Moriconi   Guardavo stamattina una scatola di latta che, fino ad ieri, conteneva biscotti e ora è in attesa di...
continua...
BABBO NATALE   di Luigi Rezzuti   Era una notte fredda, una notte fredda e buia. Gigetto era accoccolato sul davanzale della finestra ad osservare...
continua...
LARGO O PIAZZA?   di Antonio La Gala     Spesso nel leggere cose della Napoli antica ci imbattiamo in denominazioni stradali che ci lasciano...
continua...
Parlando di chi è poeta   di Romano Rizzo (13)   Spesso mi sono chiesto che cosa ha di diverso dagli altri chi scrive poesie o ama profondamente...
continua...
LINO BANFI   di Luigi Rezzuti   Pasquale Zagaria, in arte Lino Banfi, nasce il 9 luglio del 1936 ad Andria, in provincia di Bari. A quindici anni...
continua...
LA D’OVIDIO NICOLARDI, SCUOLA DI PACE E DI CAMPIONI   di Annamaria Riccio     Un altro anno scolastico si è concluso all’insegna di interessanti...
continua...
MONDIALI DI CALCIO 2018   di Luigi Rezzuti   Dal 14 giugno al 15 luglio, trentadue giorni di sfida tra 32 squadre nazionali di ogni continente,...
continua...
L’OSTERIA DEL CONTADINO   di Luigi Rezzuti   L’osteria del contadino era una semplice casupola in mezzo ai campi. Chi non la conosceva, poteva...
continua...
RITROVARSI  A  PARIGI di   Gaito  Gazdanov   Di Luigi Alviggi   Gaito Gazdanov (San Pietroburgo, 1903 – 1971), figlio di un guardaboschi, nel 1920...
continua...
Il mercato calcistico del Napoli per gennaio   di Luigi Rezzuti   Il mercato calcistico di gennaio, chiamato anche mercato di riparazione,  si è...
continua...

RIAPRE IL CINEMA ARCOBALENO

 

di Luigi Rezzuti

 

 Apprendiamo con piacere, al rientro dalle vacanze estive, che riapre lo storico cinema Arcobaleno, nel quartiere collinare di Napoli, famoso anche per il fatto d’essere stato un quartiere dove, nel lontano 1909 nacque la “Lombardo Film” che, alcuni decenni dopo avrebbe dato vita alla più grande casa cinematografica italiana, la “Titanus”.

In un territorio di circa due chilometri quadrati d’estensione, nel ’60 si contavano diverse sale cinematografiche che, purtroppo. man mano hanno abbassato le saracinesche come l’Ideal, in via Scarlatti, l’Ariston. in via Morghen, il Colibrì. in via De Mura, il Bernini e l’Abadir. Rimanevano solo il Plaza, gestito dalla famiglia Mirra, l’America Hall, il Vittoria e l’Arcobaleno, quest’ultimo chiuso il 24 gennaio del 2014.

Oggi, grazie alla famiglia Mirra, che ne ha rilevato la gestione, il locale è stato ristrutturato completamente.

Guglielmo Mirra, intervistato da “Il Mattino”, ha dichiarato : “E’ stata una trattativa non semplicissima, ma posso annunciare con soddisfazione che, per gli inizi di settembre, riprenderà la programmazione dell’Arcobaleno, gestito da noi e, in un certo senso, rivoluzionato. Infatti lo chiameremo “Arcobaleno 3.0”. D’accordo con il proprietario della sala, l’architetto Baratta, abbiamo fatto partire i lavori di ristrutturazione attraverso i quali stiamo rifacendo il look ai locali e trasformando il vecchio cinema in uno di altissimo livello,   con totale digitalizzazione e proiettori all’avanguardia perché anche questo settore oggi viaggia a braccetto con la tecnologia e bisogna stare al passo con i tempi. Il processo di rinnovamento coinvolgerà anche la biglietteria che subirà una piccola rivoluzione con automatizzazione pressoché completa”.

(Settembre 2015)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen