NEWS

LA NOTTE DEI MUSEI     (Maggio 2019)
continua...
La luce del mito   di Gabriella Pagnotta   I recenti avvenimenti, accaduti a Bardonecchia e a Mentone, hanno diviso l’opinione pubblica e hanno...
continua...
Da Nicola Garofano   No, lockdown. Io non voglio restare di nuovo a casa   Patrizia è tornata. Grande successo per il nuovo, divertentissimo video...
continua...
Andiamo a teatro a cura di Marisa Pumpo Pica   "Io e Napoli"   Al TEATRO DIANA, da giovedì 5 maggio, GINO RIVIECCIO in "Io e Napoli" di Gino...
continua...
IL PALLINO DELLA GUERRA   di Luigi Rezzuti   Durante la permanenza militare all’ospedale militare, una mattina, arrivò l’ordine di una esercitazione...
continua...
Cetara al simposio internazionale in Giappone   di Claudia Bonasi     Cetara partecipa, da protagonista, in Giappone, al simposio internazionale “La...
continua...
SEGNALIBRO a cura di Marisa Pumpo Pica   Monos di Antonio Di Nola - Oèdipus Edizioni   Spesso siamo portati a pensare che la poesia e la scienza...
continua...
SALUTE Frutta di primavera   di Luigi Rezzuti   In primavera arriva la frutta “golosa”, quella che piace proprio a tutti, dai grandi ai bambini e...
continua...
Spigolature Non Ufo, ma oggetti non identificati   di Luciano Scateni   Per noi, esterni al frenetico evolversi delle tecnologie, l’incipit della...
continua...
SETE, di Amélie Nothomb   di Luigi Alviggi     Sorprendente e geniale l’idea fulcro dell’ultimo romanzo della Nothomb: passare la notte prima del...
continua...

Andiamo a Teatro

a cura di Marisa Pumpo Pica

 


Pubblichiamo volentieri  questa interessante iniziativa di cui si fa protagonista la città di Salerno, sempre così fervida di idee e di adeguate realizzazioni. Dieci appuntamenti nello spazio di quattro mesi, in cui si incontreranno ie diverse espressioni artistiche della produzione contemporanea. Lodevole anche l’impegno del Centro studi sul teatro napoletano, meridionale ed europeo di mettere a disposizione tre borse di studio, che Erre Teatro destinerà a tre giovani attori di compagnie teatrali salernitane, offrendo ad essi la possibilità di frequentare gratuitamente un seminario di formazione. Andare a teatro ed imparare a fare teatro sarà un modo per aprire ai giovani le strade consone alle loro inclinazioni e prospettare ad essi percorsi ed orizzonti di vita.

Qui di seguito, in dettaglio, le notizie sull’iniziativa, nell’articolo di Claudia Bonasi, alla quale ci si potrà rivolgere per le relative informazioni.   

 

Mutaverso (la) prima stagione

E’ stata presentata oggi nel Salone del Gonfalone di Palazzo di Città, a Salerno, la prima stagione teatrale di Erre Teatro, “Mutaverso Teatro”, ideata e diretta artisticamente da Vincenzo Albano, alla presenza dell’assessore alla Cultura, Ermanno Guerra. La proposta culturale si sviluppa in dieci appuntamenti di cui cinque “prime” assolute per la Campania, a partire dal 3 febbraio fino al 27 maggio, in scena tra il teatro del Giullare e il Centro sociale di Pastena. “Questa scelta di una doppia location è stata dettata da ragioni di spazio: alcuni spettacoli sono di forte richiamo e avevamo bisogno anche di un palco più grande”, ha precisato Albano. “La stagione dura dunque quattro mesi e consente un incontro con le diverse espressioni della produzione artistica coeva, ma è soprattutto un incubatore ‘d’impresa’ e di ‘utopie’, del quale Erre Teatro rivendica il diritto d’esserci e nel quale ripone una speranza di ‘capovolgimento’, un ‘mutare-verso’ che è, nei suoi più rosei intenti, anche un invito a scoprire o rinnovare la passione per quest’arte”. “Mutaverso Teatro” si avvale del sostegno del Comune di Salerno, della collaborazione di Puracultura come media partner e del supporto di Scene contemporanee e sperimenta e utilizza una campagna di crowdfounding (www.derev.com/mutaverso-teatro-la-prima-stagione), grazie alla quale è possibile fare donazioni per un “biglietto sospeso” o  acquistare carnet di biglietti a prezzo scontato. Alla stagione “Mutaverso Teatro” hanno dato il proprio sostegno anche Diffusione Teatro e il Centro studi sul teatro napoletano, meridionale ed europeo; quest’ultimo ha messo a disposizione tre borse di studio, che Erre Teatro destinerà a tre giovani attori di compagnie teatrali salernitane, per frequentare gratuitamente il seminario il 21 e 22 maggio da Chiara Lagani e Rodolfo Sacchettini. Si inizia mercoledì 3 febbraio al Piccolo Teatro del Giullare (via Vernieri, traversa Incagliati,2), con  il Teatro Pubblico Incanto in “Kyrie”, di Tino Caspanello, presentazione in anteprima campana, incontro con l’autore e lettura pubblica dal volume “Polittico del silenzio” (a cura di Editoria&Spettacolo) con Cinzia Muscolino e Tino Caspanello. Ingresso gratuito.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen