NEWS

Pensieri ad alta voce di Marisa Pumpo Pica   Revisionare Dante?      Sul filo dei nostri “Pensieri ad alta voce”,  questa volta è di scena Dante....
continua...
Progetto di marchio d’area “Valle di Suessola”   Entra nella fase operativa il progetto di marchio d’area “Valle di Suessola” promosso dall’Associazione...
continua...
Incontri tra letteratura e matematica   Fisciano, mercoledì 8, ore 15,00, Università degli studi di Salerno, Incontri tra letteratura e...
continua...
Miti napoletani di oggi.52 IL “CUOPPO”   di Sergio Zazzera   In senso proprio, a Napoli il cuóppo è il cartoccio a forma di cono capovolto; in...
continua...
XXI edizione del Premio Montale Fuori di Casa  Il riconoscimento a Massimo Gramellini     Queste le motivazioni con cui è stato assegnato il XXI...
continua...
CHAMPIONS  LEAGUE “Le vie del Signore sono infinite”   di Luigi Rezzuti   Il Napoli guidato da Sarri è giudicato la migliore squadra che esprime...
continua...
IL CALCIO E’ CORROTTO E MALATO   di Luigi Rezzuti   Purtroppo il calcio, il più bel gioco mondiale, seguito dalla maggior parte delle persone, è...
continua...
Miti napoletani di oggi.64 LA “CITTA' IMPERMEABILE”   di Sergio Zazzera   Walter Benjamin elaborò per Napoli la definizione di «città porosa», nel...
continua...
 I teatri dei bisnonni   di Antonio La Gala     Come si divertivano a teatro i nostri nonni e bisnonni napoletani? Sappiamo molto sui teatri più...
continua...
IL FURTO DEL “CAPPELLO” DI KOUNELLIS   di Sergio Zazzera   E’ del 4 marzo la notizia del furto del “Cappello”, elemento dell’installazione...
continua...

Calciomercato invernale 2016

 

di Luigi Rezzuti

 

Si è concluso, da appena un mese, il girone di andata del campionato italiano di calcio ed è subito partito il calciomercato invernale dagli inizi di gennaio al 1° febbraio 2016.

Quest’anno, come nelle passate stagioni, il calciomercato invernale è stato poco agguerrito. Si pensava che le squadre che lottano sia per l’Europa League che per la Champions e lo scudetto si sarebbero rinforzate ed invece non c’è stato nemmeno il “botto” dell’ultimo minuto.

Il mercato invernale del Napoli è stato incentrato su difesa e centrocampo. Per il ruolo di centrale difensivo, dopo diverse trattative non andate in porto per vari motivi, è arrivato Grassi dall’Atlanta che, per colmo di sfortuna, al primo allenamento con i nuovi compagni, si è subito infortunato e prontamente operato al menisco, a Villa Stuart, a Roma.

Poi è giunto il giovane Gnahorè dalla Carrarese, mentre per la difesa è giunto agli ordini di Sarri il giocatore Regini, proveniente dalla Sampdoria.

Non solo acquisti per il Calcio Napoli, ma trattative anche in uscita: il direttore sportivo Giuntoli si è dovuto impegnare non poco per sistemare calciatori, come Fideleff al Club Nacional, Henrique, che è passato alla Fluminense,  Zuniga, approdato al Bologna, De Guzman al Carpi, Tutini e Dezi al Bari.

Il primo movimento di mercato l’ha definito la Roma, che ha ceduto in prestito Juan Manuel Iturbe al Bournemauth fino al 30 giugno 2016, mentre ha acquistato Gerton da Silva dalla Fluminense, Zukanovic dalla Sampdoria, El Shaarawy dal Milan, Verde dal Frosinone e Perotti dal Genoa.

Qui di seguito riportiamo i maggiori acquisti e cessioni delle prime squadre in classifica :

Fiorentina, acquisti: Tino Costa dal Genoa, Zarate dal West Ham, Tello dal   Barcellona, Benalouan dal Leicester; cessioni: Pepito Rossi al Levante, Perotti alla Roma.

Inter, acquisti: Eder dalla Sampdoria, Bardi dall’Espano; cessioni:  Vidic svincolato, Dodo alla Sampdoria, Guarin allo Shangai, Ranocchia alla Sampdoria.

Juventus, acquisti: Mandragora dal Genoa; cessioni: nessuna.

La regina del calciomercato invernale è stata sicuramente la Sampdoria col suo simpatico e stravagante presidente Ferrero, che ha movimentato il mercato sia in uscita che in entrata. Infatti, dopo aver ceduto Eder all’Inter, Zukanovic alla Roma e Regini al Napoli, ha preso Ranocchia e Dodo dall’Inter, Quagliarella dal Torino e Diakite dal Frosinone.

Alle ore 11 del 1° febbraio si è chiuso il calciomercato invernale 2016. Adesso tutti i presidenti e i direttori sportivi delle squadre di calcio italiane sono convinti di essersi rinforzati. Aspettiamo di vedere se è vero nel prosieguo del campionato.

(Febbraio 2016)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen