NEWS

L’abbandono dei Vergini   di Antonio La Gala   I quartieri napoletani compresi fra via Foria e le alture di Capodimonte sono nati come borghi abusivi...
continua...
SANTO SUBITO!   di Sergio Zazzera   La vigente normativa della Chiesa in materia di canonizzazione prevede un procedimento particolarmente complesso,...
continua...
Napoli e Totò nel cuore della Nicolardi   di Annamaria Riccio   Come ormai è consuetudine, anche quest’anno si è svolta la manifestazione di fine...
continua...
UN NATALE DEL DOPOGUERRA   di Luigi Rezzuti   Alla fine del 1945 Napoli era ancora un cumulo di macerie. La città rinasceva lentamente...
continua...
Al via mercoledì 2 giugno ad Ascea Marina il progetto "Alétheia e Doxa"      Prenderanno il via mercoledì 2 giugno alle ore 17,00 in piazza Europa ad...
continua...
La Galleria Vittoria   di Antonio La Gala   Le librerie e le bancarelle di Napoli espongono numerosi libri, di vario livello, che raccontano i fasti...
continua...
"Una legge per i matti: quarantanni dopo Basaglia". Presentati i Colloqui di Salerno a cura di Vincenzo Esposito e Francesco G. Forte   di Claudia...
continua...
Per grazia non ricevuta   di Antonio La Gala   Non desta meraviglia (non perché non la dovrebbe destare, ma solo perché vi ci siamo abituati) la...
continua...
EDUARDO DOPO EDUARDO   di Sergio Zazzera   Durante la sua vita, Eduardo de Filippo concesse i diritti di rappresentazione dei suoi testi teatrali...
continua...
E’ ARRIVATA LA PRIMAVERA   di Luigi Rezzuti   La primavera ha inizio il 21 marzo per finire il 21 giugno. Dopo il maltempo arriva la nuova stagione....
continua...

L’intramontabile fascino della dieta mediterranea

 

di Laura Coluccio *

 


Maggio e giugno, antichi nemici della tavola e grandi amici di diete e palestre. Nell’accezione comune questi due mesi rappresentano il periodo di un brusco ritorno alla realtà dopo i mesi invernali,trascorsi tra cene luculliane, senza alcun freno inibitorio e pranzi fugaci in pizzerie e fast food. Ecco, pertanto, spiegato l’improvviso boom di iscrizioni in palestra, l’acquisto di libri sulle più disparate e nuove diete del momento, monotematiche, lo scaricamento di nuove app, che promettono il calcolo anche dell’aria inspirata e tanti piccoli escamotage per arrivare pronti, al meglio, alla tanto temuta prova costume. In questo già lungo elenco, che va ad aumentare di giorno in giorno, non manca di certo la fantasia ma, come spesso accade, le cose migliori sono quelle classiche. La fretta è sempre una cattiva consigliera ed il nostro organismo non è di certo un’eccezione. Bisogna tener presente che quello a cui dobbiamo dare importanza è la qualità di ciò che mangiamo e non la quantità. Non sono, pertanto, esenti le persone costituzionalmente magre o “in linea” poiché mangiar bene ed in modo equilibrato non sempre corrisponde al peso che, per quanto attendibile e indice da tenere in considerazione, resta pur sempre uno sterile numero che non ci identifica. Al momento, non esiste un alimento dalle proprietà miracolose da far perdere peso o da bruciare tutte le calorie assunte, né tanto meno vi sono alimenti da demonizzare. Come dicevano i latini “in medio stat virtus,” L’alimentazione equilibrata prevede l’assunzione di qualsiasi alimento nelle giuste quantità, strutturata con almeno 3 pasti principali nella giornata, con un apporto di tutti i macronutrienti. E’ esattamente quello che prevede la dieta mediterranea, che potremmo paragonare ad un classico tubino nero che non passa mai di moda ed è perfetto in qualsiasi occasione. Spesso si è portati a pensare che le recenti scoperte e le novità rappresentino la scelta migliore e non ci soffermiamo ad analizzare i regimi alimentari, utilizzati ormai da decenni, perché considerati desueti. Si finisce, dunque, per non apprezzarli, ma senza conoscerli. A tal proposito è stata istituita, dal 6 al 10 giugno, la settimana della Dieta Mediterranea, durante la quale, per un’iniziativa voluta e sponsorizzata dall’Ordine dei Biologi, è possibile effettuare una prima visita nutrizionale gratuita negli studi dei Biologi Nutrizionisti di tutta Italia, che hanno aderito all’iniziativa, al fine di sensibilizzare la popolazione sulla corretta alimentazione ed in particolare far conoscere questo regime alimentare.


*LAURA COLUCCIO

Biologa Nutrizionista: studio Via San Giacomo dei Capri, 52 - Napoli

Info e appuntamento, per la prima visita nutrizionale gratuita: 3278262962

(Giugno 2016)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen