NEWS

Andiamo a Teatro a cura di Marisa Pumpo Pica Mutaverso Teatro - Il paradiso degli idioti     Per la stagione Mutaverso Teatro di ErreTeatro, a cura...
continua...
Riceviamo e pubblichiamo   L’ Associazione lucana “Giustino Fortunato” è lieta di comunicare che, in occasione della collocazione del proprio...
continua...
BUON COMPLEANNO, TOTO’   di  Luigi Rezzuti   Antonio De Curtis, per tutti  Totò, il “principe della risata”, destinato a riempire i teatri e le sale...
continua...
Illustri illustratori: i Matania   di Antonio La Gala   Càpita spesso di incontrare, fra gli artisti figurativi napoletani, vere dinastie. Fra i...
continua...
Miti napoletani di oggi.49 IL NAPOLI   di Sergio Zazzera    Devo richiamare qui, ancora una volta, l’attitudine della reiterazione del rito a...
continua...
Spigolature   di Luciano Scateni   Succede che razzoli male chi predica bene Ma da che dissacrante pulpito il re Mida dei comici arringa il popolo...
continua...
NAPOLETANA - Arte turca al CAM   Dal 18 novembre 2017 alle ore 18.00 presso il museo CAM si terrà Napoletana, a cura di Kani Kaya, mostra di 37...
continua...
GIANPIERO VENTURA, ALLENATORE DELLA NAZIONALE DI CALCIO ITALIANA   di Luigi Rezzuti   Gianpiero Ventura nasce il 14 gennaio del 1948 a...
continua...
Miti napoletani di oggi.48 LA CRIMINALITA’ ORGANIZZATA   di Sergio Zazzera   Ogni qualvolta il discorso cada sul tema della criminalità organizzata,...
continua...
Laura L.C. Allori, Per Amore e per (Il Nido del Gheppio edizioni)   di Nicola Garofano   Finalmente esce, con l’edizione indipendente “Il Nido del...
continua...

NarteA inaugura Maggio dei Monumenti 2013 con un

nuovo evento: riflettori accesi per “Figli d’‘a Madonna”

alla Real Casa Santa dell’Annunziata

 

In scena il 17 maggio 2013 per scoprire l’Annunziata.

Se esistesse uno strumento in grado di captare le vibrazioni emotive che una storia può trasmettere, una sorta di rivelatore dell’anima, sicuramente passando per la Real Casa Santa dell’Annunziata percepirebbe un inarrestabile sovraccarico: dalla Ruota degli Esposti e al Succorpo vanvitelliano, un piccolo viaggio tra le storie della storia, dove passato e presente non sembrano essere tanto lontani. In occasione del Maggio dei Monumenti 2013, con il patrocinio morale dell'assessorato alla cultura del Comune di Napoli, l’Associazione Culturale NarteA esibisce un nuovo lavoro: “Figli d’ ‘a Madonna” è una visita guidata teatralizzata che vuole far conoscere la storia dell’Annunziata, del Brefotrofio, della Ruota degli “Expositus” e del Succorpo attraverso queste pièce teatrali, scritte e dirette da Antimo Casertano, incentrate sull'usanza mai persa dell’abbandono. L’iniziativa è stata messa in scena, con l’interpretazione dello stesso Antimo Casertano, le attrici Federica Altamura e Marianita Carfora, affiancati anche dell’esperta guida di Alessia Zorzenon, per la prima volta venerdì 3 e sabato 4 maggio. Un’altra data è prevista per venerdì 17 maggio 2013, su prenotazione obbligatoria ai numeri 339.7020849 - 334.6227785. Costo biglietto 10,00 euro. "Questo evento pone l’accento sul tema dell’abbandono, una sorta di storia nella storia raccontata da una voce tra le tante voci, partendo appunto da un gemito, di chi è stato lasciato proprio in quella ‘Rota’ dell’Annunziata – dichiara Antimo Casertano, attore, autore e regista di quest’opera targata NarteA – Certo, non meraviglia di queste storie il rovescio deterministico dell’idea caritatevole e speranzosa di accoglimento, grazie al mantenimento garantito ai bimbi dalla Real Casa. Un’insolita deviazione del destino avvenne nel caso dello scultore Vincenzo Gemito, anch’egli “figlio d’ ‘a Madonna”, per cui il tormento dell’abbandono trovò conforto ed espressione nell’ estasi creativa, ma che non bastò a preservarlo successivamente dai fantasmi di una ’follia’ che ne compromise l’esistenza, accompagnandolo fino alla morte”.

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen