NEWS

HAMSIK LASCIA NAPOLI PER LA CINA   di Luigi Rezzuti   Il mercato invernale italiano di calcio si era chiuso il 31 gennaio e l’unico movimento per il...
continua...
4 e 7 Luglio due appuntamenti da non perdere da IOCISTO, la libreria di tutti, con Silvio Perrella e Marco Cuomo.   Due appuntamenti da non perdere da...
continua...
Il Mistero di Antignano   di Antonio La Gala   Non si tratta di un giallo, ma di una famosa processione che a Pasqua, da secoli, si celebra al...
continua...
LA DIFFICILE VIA DI PAPA BERGOGLIO   di Luigi   Alviggi   Jorge Mario Bergoglio, nato nel 1936, argentino di Buenos Aires, dal 13 marzo 2013 è il...
continua...
ATTUALITA' DEL PENSIERO CRITICO DI ROCCO MONTANO (Dicembre 2017)
continua...
Spigolature   di Luciano Scateni   Sul ponte di Messina “…lor si daran la mano” Identità di promesse tra Dem e Forza Italia.   Sì, no, se, ma,...
continua...
CARMINE COLELLA ALL'ASSOCIAZIONE LUCANA     La conferenza verterà su Francesco Mauro, illustre lucano di Calvello (Potenza), di cui si era persa...
continua...
UNA SORGENTE DI ACQUA DOLCE IN MEZZO AL MARE   di Luigi Rezzuti   Nella splendida costa orientale della Sardegna, tra le splendide calette del Golfo...
continua...
SEGNALIBRO   a cura di Marisa Pumpo Pica   Fiori del mio campo, di Giovanni Baiano, Cosmopolis Edizioni Napoli   Uomo d’altri tempi, Giovanni...
continua...
LA NUOVA SCUOLA   di Annamaria Riccio   O meglio, la scuola che vorremmo. Il titolo, che la dice tutta sulla surroga a quella attuale, cioè la Buona...
continua...

Andiamo a Teatro

a cura di Marisa Pumpo Pica

Mutaverso Teatro - Il paradiso degli idioti  

 


Per la stagione Mutaverso Teatro di ErreTeatro, a cura di Vincenzo Albano, Venerdì  7 aprile, ore 21.00, penultimo appuntamento  all’Auditorium del Centro sociale di Salerno (Via R. Cantarella 22 - quartiere Pastena), prima che la compagnia passi, come da programma, a location più insolite., La Ballata dei Lenna porta in scena uno spettacolo, che giunse finalista al Premio Scenario 2015, “Il paradiso degli idioti”.  


Drammaturgia e regia di  Paola Di Mitri. Interpreti: Nicola Di Chio, Paola Di Mitri, Miriam Fieno, Francesco Marilungo, con il sostegno di Kilowatt Festival, Teatri di Bari. Nella pièce, sullo sfondo, il tema dell’ eredità dei padri e un’ attenta riflessione su di un tempo che stenta a cedere il passo al nuovo. In primo piano, i chiaroscuri di una generazione, quella dei trentenni, che appare fragile ed inerme e della quale molto spesso si dice che porti avanti le proprie ragioni con armi troppo spuntate, poco incisive e non idonee alla vittoria. Siamo di fronte ad una  polaroid: foto mosse, come scattate a caso, a narrare la vita di una famiglia o, meglio, di quello che di una famiglia rimane. Un fratello ed una sorella, Andrea e Sonia, s’incontrano, dopo molto tempo, nella loro casa d’infanzia, per leggere insieme il testamento morale che il padre ha lasciato loro in eredità, prima di morire. Andrea è alle prese con la sua sceneggiatura cinematografica, che prefigura l’avvento di una nuova era di supereroi ed in essa sembra riversare, nello stesso tempo, frustrazioni e speranze di un successo, che crede di meritare. Sonia è un’artista visiva. Esercita la sua professione in Canada, valicando, nella sua arte, quel limite etico che il mercato molto spesso chiede di calpestare. lI loro incontro rappresenta l’incrociarsi di due sguardi diversi sul mondo.Info e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 348 0741007.

(Aprile 2017) 

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen