NEWS

Anno nuovo. Tasse e adempimenti fiscali   di Antonio Esposito   Inizia un nuovo anno, buoni propositi, oroscopo, mille incognite, una sola certezza...
continua...
IL FURTO DEL “CAPPELLO” DI KOUNELLIS   di Sergio Zazzera   E’ del 4 marzo la notizia del furto del “Cappello”, elemento dell’installazione...
continua...
Miti napoletani di oggi.41 L’IDENTITA’ NAPOLETANA   di Sergio Zazzera   L’antropologia definisce l’identità come «patrimonio da conservare» e, in...
continua...
LA SAGRA DELLA CASTAGNA   di Luigi Rezzuti   Ottobre e novembre sono i mesi delle castagne e la nostra Regione offre l’imbarazzo della scelta per...
continua...
Lutto in casa Cosmopolis per la morte di Peppe Talone   di Marisa Pumpo Pica     Non è facile metabolizzare un lutto e ancor meno lo è quando il...
continua...
SALUTE E BENESSERE Nuovi divieti sul fumo   di Luigi Rezzuti    Dal 2 febbraio sono entrate in vigore le nuove norme previste dal decreto legislativo...
continua...
APPUNTI DI GUERRA   di Luigi Rezzuti   Una domenica pomeriggio, dopo pranzo, non avendo nulla da fare, mi soffermai a guardare le foto di mio fratello...
continua...
Il Leicester vince il campionato di calcio inglese   di Luigi Rezzuti   In un campionato di calcio pulito, come quello inglese, può vincere anche una...
continua...
IO E LA VALIGIA   di Luigi Rezzuti   Ero seduto davanti a quella valigia rigonfia, nella quale gli indumenti avanzavano tanto da “obbligarla” a non...
continua...
 Su e giù con la morte   Sabato 9 aprile ore 18, presentazione del nuovo romanzo di Luciano Scateni - libreria “Io ci sto”, piazza Fuga (accanto...
continua...

MOSTRA  “PARADISO E RITORNO”  DI CLARA REZZUTI

AL PAN DAL 4 AL 21 MAGGIO 2017

 

Giovedì 4 maggio nel Loft del Pan (Palazzo delle Arti di Napoli) alle ore 17,30 sarà inaugurata la mostra PARADISO E RITORNO di Clara Rezzuti in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Napoli. Sarà visitabile dal 4 maggio al 21 maggio 2017. Cura e allestimento di Iole De Mari e Francesco Maria Stazio.

L’artista insicura dell’esistenza del Paradiso, cerca di immaginarselo: spinta da questo desiderio lo esprime in un percorso non senza ritorno, per cui il visitatore dell’installazione è obbligatoriamente costretto ad uscirne. Un angelo in sagoma di legno, con cappello da vigile e freccia d’argento, indica l’ingresso dove bande di plastica trasparente mostrano disegni di fiori, frutta, uccelli e farfalle. Al termine della Trinità circondata da nuvole e puttini alati. In basso tutti fiori bianchi, mentre a destra un altro angelo indica l’uscita.

(Maggio 2017)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen