NEWS

NON E’ MAI TROPPO TARDI IN AMORE   di Luigi Rezzuti   In primavera si organizzano sempre delle feste scolastiche, dove mi piace andare. Siamo tutti...
continua...
Premio letterario “Trivio” 2016 - Cerimonia di premiazione al Pan di Napoli   di Marisa Pumpo Pica   La cerimonia di premiazione della prima...
continua...
Spigolature   di Luciano Scateni   Audience tv: tutto si fa per te Ma datevi una regolata. Il potere di condurre talk show, seguiti da qualche...
continua...
Tra arte e natura. Sabato a Castel Gandolfo   di Luigi Rezzuti   Anche se con notevole ritardo, ho saputo di poter visitare Castel Gandolfo, partendo...
continua...
Miti napoletani contemporanei.65 “SUPER-NAPOLI”   di Sergio Zazzera   Qualche tempo fa ho parlato del “mito-Napoli”; come se non bastasse, ora il...
continua...
Associazione lucana “Giustino Fortunato” - Incontro con l’autore e reading   Segnaliamo la presentazione del libro di Antonio Giambersio, Odissea....
continua...
I Paesaggi Culturali della Basilicata   Martedì 28 novembre 2017 ore 17.00, all’ASSOCIAZIONE LUCANA GIUSTINO FORTUNATO (PRESSO SUG - VIA CAPPELLA...
continua...
Un gioiellino sconosciuto: S. Maria della Purità dei Notai   di Antonio La Gala   Via Salvator Rosa, dopo l'incrocio con Via Battistello...
continua...
 I teatri dei bisnonni   di Antonio La Gala     Come si divertivano a teatro i nostri nonni e bisnonni napoletani? Sappiamo molto sui teatri più...
continua...
DIANA FRANCO PER IL QUIRINALE   Il dipinto su cristallo, intitolato Terrae Motus, donato dall’artista napoletana Diana Franco al Quirinale, è esposto...
continua...

 “I Tesori di carta” di San Domenico Maggiore

 

di Luciana Alboreto

 

 Napoli in auge per l’inaugurazione della mostra “I Tesori di Carta” di San Domenico Maggiore. Un evento culturale di ampio spessore che, dal 1° aprile al 30 giugno 2017, si svolge nella cornice del convento di San Domenico Maggiore, nel cuore del centro storico partenopeo. Al fine di suscitare attenzione ed ammirazione in una platea di umanisti ed appassionati della materia, i frati domenicani si sono promossi organizzatori di una mostra, pensata per fare apprezzare il valore, storico e culturale, di documenti cartacei, prodotti a Napoli, tra il XIII ed il XVI secolo, a testimonianza della loro presenza nella città da oltre otto secoli. L’evento curato dal responsabile della Biblioteca Domenicana, Fra Gerardo Imbriani, in collaborazione con l’Opera di San Domenico Maggiore Onlus e l’Associazione culturale San Bonaventura, si propone di evidenziare quanto la presenza dei Domenicani sia stata incisiva nella fioritura culturale partenopea. Difatti il Convento fu sede dell’Università da cui si formò San Tommaso D’ Aquino, che ne divenne insegnante. Ed è proprio per commemorarlo che l’allestimento, al primo piano del convento ancora vissuto dai Frati Predicatori, è stato denominato “il corridoio di San Tommaso”. Lungo questo itinerario si possono visionare incunaboli e documenti rarissimi, ignoti al pubblico, per la estrema delicatezza con cui finora sono stati preservati dall’usura del tempo. Visibile anche la Bolla di proclamazione a Dottore della Chiesa di San Tommaso D’Aquino, firmata dal Papa Domenicano San Pio V e da San Carlo Borromeo ed una pagina del Breviario di San Domenico, entrambi provenienti dall’Archivio e dalla Biblioteca Domenicana. Esposti anche rari esempi di Cinquecentine ed il Frammento del Commento di San Tommaso D’Aquino al III Libro delle Sentenze, parte del Codice Vaticano e ritenuto in gran parte autografo. Queste preziose Carte aprono alla conoscenza di un universo culturale inedito a Napoli, sebbene ne abbiano segnato momenti topici. Gli Archivi e le Biblioteche ritorneranno nuovamente custodi di un patrimonio, che dovrebbe rimanere indelebile per la formazione delle future generazioni. Per avvalorare la pregnanza dell’Evento intere scolaresche vengono coinvolte in visite guidate, coordinate da storici dell’arte, specializzati in didattica e comunicazione, al fine di appassionare i giovani ad una realtà sconosciuta e diversa dalla loro, ma incantevole ed intellettualmente ricca di significati.

(Maggio 2017)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen