NEWS

Accucchià   di Alfredo Imperatore   Il verbo napoletano accucchià o accucchiare, pur derivando chiaramente dall’italiano accoppiare, composto da a...
continua...
Cetara al simposio internazionale in Giappone   di Claudia Bonasi     Cetara partecipa, da protagonista, in Giappone, al simposio internazionale “La...
continua...
A Pietro non piace il rococò   di Antonio La Gala     Un autore del Settecento, Pietro Napoli-Signorelli, commentando l’arte della sua epoca,...
continua...
I marittimi tornino a casa. Restiamo umani   Riceviamo dall’assessore del Comune di Procida, Rossella Lauro, e pubblichiamo il seguente...
continua...
The Starfish   di Nicola Garofano    “Con la testa nel delta del Mississipi, ma con i piedi ben piantati alle falde del Vesuvio”. Da questo motto...
continua...
Il limite infranto   di Gabriella Pagnotta   Georges Bataille, filosofo francese del secolo scorso, illumina il nostro tempo con le sue riflessioni...
continua...
Garibaldi arrivò in treno   di Antonio La Gala   L'apertura della prima ferrovia italiana, quella da Napoli a Portici, avvenuta il 3 ottobre del...
continua...
Parlanno ‘e poesia 8   di Romano Rizzo   Gennaro Esposito Una delle più dibattute teorie sull’arte e la poesia è certo quella relativa al ruolo che...
continua...
Il Risveglio      di Mariacarla Rubinacci      Apro la finestra, la luce mi abbaglia. Sì. Si comincia daccapo. E allora, via con il programma, sì,...
continua...
Miti napoletani di oggi.72 L’INDUSTRIALIZZAZIONE   di Sergio Zazzera   Fin dal XVI secolo, una vasta area a sud di Napoli – da Torre Annunziata a...
continua...

Il tempo del vino e delle rose - Caffè letterario

piazza Dante 44/45, Napoli - Info 081 014 5940

 

 17 maggio ore 18:00

L'incontro è dedicato a due recenti libri di poesia:
Jean Portante presenta "I quattro tremori del giardino" (Ed. La Vita Felice) in dialogo con Antonietta Gnerre

Alberto Toni presenta "Il dolore" (Samuele editore) in dialogo con Francesco Filia

note biografiche dei poeti :

Portante è nato nel 1950 a Differdange (Lussemburgo) da genitori italiani. Vive a Parigi. La sua opera, che conta una quarantina di libri – poesia, romanzi, saggi, pièce teatrali – è stata ampiamente tradotta. In Francia è membro dell’Académie Mallarmé dal 2006. Opere in italiano: Aperto chiuso, Poesie, Edizione EUROMA, Roma 1994; La morte del padre, Poesie, En plein edizioni, Milano 1999; Mrs. Haroy o la memoria della balena, Romanzo, Empiria, Roma 2009; La cenere delle parole, Poesie, Empiria, Roma 2011; Voglio dire, Poesie, La Vita Felice, Milano 2012. Notizie più dettagliate su Wikipedia:
https://it.wikipedia.org/wiki/Jean_Portante e sul suo sito personale:
http://www.jeanportante.com/

Alberto Toni, nato nel 1954 a Roma, dove vive, ha pubblicato varie raccolte di poesia. Tra gli ultimi titoli ricordiamo: Teatralità dell’atto, Passigli 2004; Alla lontana, alla prima luce del mondo, Jaca Book 2009; Un padre, in Almanacco dello Specchio 2010-2011, Mondadori 2011; Stone Green. Selected Poems 1980-2010 (traduzione di Anamaría Crowe Serrano e Riccardo Duranti), Gradiva Publications 2014; Vivo così, Nomos Edizioni 2014; Il dolore,

(Maggio 2017)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen