NEWS

PRIMA DELL'OBLIO         (Marzo 2019)
continua...
INCONTRI AL TRAMONTO   (Giugno 2017)
continua...
Parlanno ’e poesia 12 – Varie   di Romano Rizzo   Ragionando di poeti e poesia, mi sono tornate in mente alcune semplici considerazioni, che spesso ho...
continua...
“SWINGING”: ENZA MONETTI AL PAN   di Sergio Zazzera   In principio era l’albero. Che sia quello “della conoscenza del bene e del male” della...
continua...
HAMSIK LASCIA NAPOLI PER LA CINA   di Luigi Rezzuti   Il mercato invernale italiano di calcio si era chiuso il 31 gennaio e l’unico movimento per il...
continua...
Al Festival Ethnoi “La Banda della Ricetta” in concerto   di Claudia Bonasi   Si è appena chiuso “Ethnoi” - Festival delle culture del mondo e delle...
continua...
SEGNALIBRO a cura di Marisa Pumpo Pica   Monos di Antonio Di Nola - Oèdipus Edizioni   Spesso siamo portati a pensare che la poesia e la scienza...
continua...
Parlanno ’e poesia 4 - Giovanni Boccacciari   di Romano Rizzo   Una fìgura di primo piano, nel panorama della poesia napoletana è stata, senza dubbio,...
continua...
RITIRO DEL NAPOLI A DIMARO FOLGARIDE   di Luigi Rezzuti   Si avvicina il precampionato del Napoli, che, dopo una stagione non entusiasmante, ma...
continua...
La morte di G.B. Vico fra corsi e ricorsi   di Antonio La Gala   Giambattista Vico, oltre alle lezioni di storia alta, con le sue opere, ci ha...
continua...

L’OSSESSIONE DELLE VACANZE ALL’ESTERO

 

di Luigi Rezzuti

 

La vacanza è un diritto inalienabile. Una volta, tanti anni fa, era un lusso solo per pochi, andare in villeggiatura nei mesi più caldi.

In Italia le ferie si prendono solo nei mesi di luglio e agosto, mentre negli altri paesi del mondo le vacanze si possono scegliere o avere durante tutto l’anno.

Gli Italiani vanno in vacanza solo nel periodo estivo per poi conservare qualche settimana per andare, anche senza sciare, sulla neve.

Oggi è di gran moda visitare Matera, città della cultura, mentre fino a qualche anno fa le sue bellezze erano ai più sconosciute.

E’ di moda adesso andare all’estero per le vacanze ed anche in viaggio di nozze, quelo che una volta si faceva visitando solo le più importanti città italiane. Ora, invece, il viaggio di nozze all’estero fa più scic, è più in.

Ci domandiamo ma perché prenotare un viaggio ai Caraibi, fare un volo intercontinentale di oltre 10 ore per poi restare chiusi in un villaggio per intere settimane?

Alla fine qualche curioso domanda: “Comm’erano i Caraibi? Com’era Cuba? E le spiagge? E sentiamo rispondere : “Non erano male, le spiagge belle, bianche, il villaggio bello, immerso nel verde.” Poi vediamo le centinaia di foto scattate durante il soggiorno, tutte uguali che riprendono quasi sempre la camera da letto, la sala ristorante durante la prima colazione a buffet o nell’ora di pranzo o la sera a cena, un piatto particolare, un mare cristallino.

L’importante per queste persone, però, è raccontare agli amici e ai parenti di essere stati molto lontano e di aver visitato mete esotiche.

Molte volte chi fa queste vacanze non sa nemmeno da che parte del mondo si trova e cosa si può visitare.

Non sarebbe altrettanto bello andare in un villaggio turistico italiano senza troppe ore di volo e senza incognite?.

Negli ultimi anni, poi, con l’avvento dei viaggi low cost e delle offerte last minute il mondo è diventato a portata di mano e andare all’estero  un’ossessione.

L’argomento vacanza è sempre lo stesso: “Andiamo a Sharm quest’anno? Ho sentito che è molto bello e che fa caldo praticamente sempre!”.

(Luglio 2017)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen