NEWS

IL CALL CENTER   di Luigi Rezzuti   Domenica pomeriggio sono a casa, mia moglie riposa ed io sono davanti alla televisione: una tazza di caffè,...
continua...
TEATRO BOLIVAR - stagione 2016/2017 direzione artistica David Jentgens ed Ettore Nigro   TERRAMIA | musica e teatro di tradizione NUOVEVELE | teatro...
continua...
Ferdinando aveva due Sicilie   di Antonio La Gala   Perché i Borbone erano re di Due Sicilie, visto che esiste una sola Sicilia? Per capirlo...
continua...
EDICOLE VOTIVE DI NAPOLI   di Luigi Rezzuti   Passeggiando per le strade di Napoli, è possibile contare un vasto numero di “altarini”. Le edicole...
continua...
QUATTRO GIORNI ALL’ELBA   di Luigi Rezzuti   Non è la trama di un film di guerra, se il lettore legge male sostituendo Elba con Alba. È semplicemente...
continua...
L'AMMORE A 'O TIEMPO D’’O CURONAVIRUSS   di Sergio Zazzera  Quanno Berta filava e l’auciello arava, a ‘nu paese luntano ‘nce stevano ‘nu rré e ‘na...
continua...
“Quello che vedo”, la webserie sull’autismo di Maurizio Casagrande, in giro per le scuole   di Marisa Pumpo Pica   La webserie “Quello che vedo”,...
continua...
LO SCIROPPO DEL MONACO   di Luigi Rezzuti   Era una fresca e limpida giornata di aprile e gli orologi segnavano le 13.     Un monaco, dinanzi alla...
continua...
Il rovescio della medaglia Lello Lupoli ( 5.10.1918 / 20.5.1995 )     di Romano Rizzo     La figura artistica di Lello Lupoli è nota a tutti gli...
continua...
Storia del Bambin Gesù di Gallinaro   di Luigi Rezzuti   Le sette sataniche sembrano avere, oggi più di ieri, una  rilevante forza di attrazione in...
continua...

“L’UOMO NELLA STORIA”

 


Giovedì 14 dicembre 2017, alle ore 19,00 la ModartGallery di SABINALBANO, salita Vetriera, 15 Napoli, presenta la mostra “L’UOMO NELLA STORIA 1974” di Giuseppe Panariello a cura di Maresa Galli che interpreta in chiave filosofica il progetto di Panariello. L’artista presenta dodici opere (70x100) su dibond, dai cromatismi accesi che svelano memorie, visioni e mondi del viaggio nella storia dell’uomo. Panariello racconta con una grafica orientata alla comunicazione visiva il viaggio meraviglioso, sconcertante, ambiguo, trionfante, brutale dell’uomo nel tempo. Il progetto vedrà anche la presentazione del CALENDARIO 2018 in tiratura limitata, con stilemi di Maresa Galli. L’arte – spiega Panariello – è un grande viaggio, non ci si ferma mai: “vi fu sempre nel mondo assai più di quanto gli uomini potessero vedere quando andavano lenti, figuriamoci se lo potranno vedere andando veloci (John Ruskin). Questa mostra mi permette di condividere una parte della mia vita che non era visibile. Si tratta di disegni realizzati circa quarantatré anni fa ma che ora sono più attuali e sentiti che mai”. 
La mostra sarà visitabile da giovedì 14 dicembre 2017 al 14 gennaio 2018. (Per appuntamento info +39 348 8030029 - +39 347 8116190).

(Dicembre 2017)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen