NEWS

Nuovo Scempio. Quando lo sport diventa crimine   di Gabriella Pagnotta   Lo scontro avviene prima che i giocatori inizino a “giocare”: un uomo...
continua...
Il Mistero di Antignano   di Antonio La Gala   Non si tratta di un giallo, ma di una famosa processione che a Pasqua, da secoli, si celebra al...
continua...
Spigolature   di Luciano Scateni   L’ottimismo si chiama Apple Indossa il giacchino blu di metalmeccanico, stinto dalla fatica, sbiadita la scritta...
continua...
Miti napoletani di oggi.49 IL NAPOLI   di Sergio Zazzera    Devo richiamare qui, ancora una volta, l’attitudine della reiterazione del rito a...
continua...
“PROCIDA ‘900”   Martedì 15 maggio 2018, alle ore 17.30, nell’aula “Massimo Della Campa” (4° piano) della Fondazione Humaniter (piazza Vanvitelli, 15 –...
continua...
Andiamo a teatro a cura di Marisa Pumpo Pica   "Io e Napoli"   Al TEATRO DIANA, da giovedì 5 maggio, GINO RIVIECCIO in "Io e Napoli" di Gino...
continua...
(Novembre 2017)
continua...
Il calcio mercato del Napoli   di Luigi Rezzuti   E’ appena terminato il campionato che già si parla di calcio mercato. Il Napoli, classificatosi...
continua...
GENNARINO DERUBATO DA UN BAMBINO   di Luigi Rezzuti   Gennarino sperava di godersi una stupenda mattinata sugli scogli di Mergellina, accompagnando la...
continua...
SPIGOLATURE   di Luciano Scateni    Stupri? Colpa delle donne, dice Chrissie Un’ipotesi possibile nasce dalla biografia di tale Chrissie Hynde,...
continua...

MAGGIO DEI MONUMENTI

 

di Luigi Rezzuti

 


La 24° edizione del “Maggio dei Monumenti” è partita il 28 aprile per terminare il 3 giugno 2018.

Quest’anno la manifestazione è dedicata al 350° anniversario della nascita di Gianbattista Vico, nato a Napoli il 23 giugno del 1668 e morto a gennaio del 1744.

Gianbattista Vico è stato una delle menti più acute e moderne della storia della filosofia.

Le visite guidate sono ispirate ai luoghi in cui visse e studiò il filosofo e saranno tenute da storici dell’arte, archeologi, esperti dei beni culturali e da guide turistiche abilitate.


Per l’occasione saranno aperte (oltre ai vari musei e chiese) anche le Ville Vesuviane, sparse sui territori di San Giorgio a Cremano, Portici, Ercolano e Torre del Greco. Tra queste ci piace ricordare la Reggia di Portici, Villa Savonarola, Villa Campolieto, Villa Favorita, Villa Vannucchi e tante altre ancora, che furono abitate da personaggi illustri, come Giacomo Leopardi, Gioacchino Murat e Pio IX, quest’ultimo nel 1850, in fuga da Roma.


Tutte queste ville sono luoghi di grande splendore artistico e culturale, con interni maestosi, ricchi di affreschi, fregi, colonnati e con viste mozzafiato su panorami romantici.


Ma non solo, sempre in questo periodo, in molti paesi italiani, si svolge il festival di arte floreale, le cosiddette Infiorate. Questi paesi, in occasione della festa del Corpus Domini, vedranno petali di fiori rivestire i loro centri storici. Uno spettacolo davvero molto bello, unico e suggestivo.

Nei paesi in cui la tradizione è più radicata, gli artisti floreali riescono a creare, attraverso la magia dei fiori, racconti di storia, tradizioni e leggende legate al territorio.


I più noti paesi infiorati per l’occasione sono: Diano Marina, in provincia d’Imperia; Bugnato, piccolo paese in provincia di La Spezia, nella zona delle Cinque Terre, l’Abazia di Chiaravalle della Colomba in provincia di Piacenza, il paese di Fucecchio in provincia di Firenze.

Impossibile dimenticare le Infiorate di Spello che si svolgono in uno dei borghi più belli dell’Umbria e ancora quelle di Castelluccio di Norcia.

Ma la più famosa è sicuramente l’infiorata di Noto, in provincia di Siracusa, Patrimonio Mondiale dell’Umanità, come dichiarato dall’Unesco.

Infine a Caltagirone è tradizione adornare la scalinata di Santa Maria del Monte, durante il mese di maggio.

(Maggio 2018)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen