NEWS

Juan José Arreola, BESTIARIO   di Luigi Alviggi     Un prologo violento, mezza paginetta, pare voler mandare a gambe all’aria l’intero genere umano e...
continua...
LINO BANFI   di Luigi Rezzuti   Pasquale Zagaria, in arte Lino Banfi, nasce il 9 luglio del 1936 ad Andria, in provincia di Bari. A quindici anni...
continua...
GIUSEPPE ANTONELLO LEONE   Giuseppe Antonello Leone, pittore scultore ceramista e poeta, è nato il 6 luglio 1917 a Pratola Serra ed è morto a Napoli...
continua...
(Novembre 2017)
continua...
Garibaldi arrivò in treno   di Antonio La Gala   L'apertura della prima ferrovia italiana, quella da Napoli a Portici, avvenuta il 3 ottobre del...
continua...
BOMBE DI MERCATO   di Luigi Rezzuti   E’ da poco terminato il Campionato italiano di calcio di Serie A e già gli addetti ai lavori sono impegnati in...
continua...
Miti napoletani di oggi.72 L’INDUSTRIALIZZAZIONE   di Sergio Zazzera   Fin dal XVI secolo, una vasta area a sud di Napoli – da Torre Annunziata a...
continua...
IL "PREMIO CERINO"   (Maggio 2016)
continua...
Il tempo del vino e delle rose - Caffè letterario piazza Dante 44/45, Napoli - Info 081 014 5940   Letteratura e Cinema Domenica 10 marzo Silvio...
continua...
La casa editrice oèdipus a Palazzo Braschi di Roma e alla Biblioteca Nazionale di Rio de Janeiro   Due presentazioni prestigiose per la casa editrice...
continua...

MAGGIO DEI MONUMENTI

 

di Luigi Rezzuti

 


La 24° edizione del “Maggio dei Monumenti” è partita il 28 aprile per terminare il 3 giugno 2018.

Quest’anno la manifestazione è dedicata al 350° anniversario della nascita di Gianbattista Vico, nato a Napoli il 23 giugno del 1668 e morto a gennaio del 1744.

Gianbattista Vico è stato una delle menti più acute e moderne della storia della filosofia.

Le visite guidate sono ispirate ai luoghi in cui visse e studiò il filosofo e saranno tenute da storici dell’arte, archeologi, esperti dei beni culturali e da guide turistiche abilitate.


Per l’occasione saranno aperte (oltre ai vari musei e chiese) anche le Ville Vesuviane, sparse sui territori di San Giorgio a Cremano, Portici, Ercolano e Torre del Greco. Tra queste ci piace ricordare la Reggia di Portici, Villa Savonarola, Villa Campolieto, Villa Favorita, Villa Vannucchi e tante altre ancora, che furono abitate da personaggi illustri, come Giacomo Leopardi, Gioacchino Murat e Pio IX, quest’ultimo nel 1850, in fuga da Roma.


Tutte queste ville sono luoghi di grande splendore artistico e culturale, con interni maestosi, ricchi di affreschi, fregi, colonnati e con viste mozzafiato su panorami romantici.


Ma non solo, sempre in questo periodo, in molti paesi italiani, si svolge il festival di arte floreale, le cosiddette Infiorate. Questi paesi, in occasione della festa del Corpus Domini, vedranno petali di fiori rivestire i loro centri storici. Uno spettacolo davvero molto bello, unico e suggestivo.

Nei paesi in cui la tradizione è più radicata, gli artisti floreali riescono a creare, attraverso la magia dei fiori, racconti di storia, tradizioni e leggende legate al territorio.


I più noti paesi infiorati per l’occasione sono: Diano Marina, in provincia d’Imperia; Bugnato, piccolo paese in provincia di La Spezia, nella zona delle Cinque Terre, l’Abazia di Chiaravalle della Colomba in provincia di Piacenza, il paese di Fucecchio in provincia di Firenze.

Impossibile dimenticare le Infiorate di Spello che si svolgono in uno dei borghi più belli dell’Umbria e ancora quelle di Castelluccio di Norcia.

Ma la più famosa è sicuramente l’infiorata di Noto, in provincia di Siracusa, Patrimonio Mondiale dell’Umanità, come dichiarato dall’Unesco.

Infine a Caltagirone è tradizione adornare la scalinata di Santa Maria del Monte, durante il mese di maggio.

(Maggio 2018)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen