NEWS

Il tempo del vino e delle rose - Caffè letterario piazza Dante 44/45, Napoli - Info 081 014 5940   Giovedì 10 ottobre ore 18:30 Maria Grazia Gugliotti,...
continua...
Riceviamo e pubblichiamo   L’ Associazione lucana “Giustino Fortunato” è lieta di comunicare che, in occasione della collocazione del proprio...
continua...
Giornata Mondiale della Salute   di Luciana Alboreto   Il 7 aprile 2019 si è celebrata la Giornata Mondiale della Salute, il cui slogan, “Copertura...
continua...
Rock Events presenta: Emilio Rez Special Live Show 2017 NONSOLOCAFFÈ RELOAD di TORRE ANNUNZIATA   di Nicola Garofano   Continua, con grande...
continua...
CHAMPIONS LEAGUE - OTTAVI DI FINALE   di Luigi Rezzuti     Martedì 7 marzo 2017, ore 20,45, rullo di tamburi, lo spettacolo ha inizio. Bambini,...
continua...
Anno nuovo. Tasse e adempimenti fiscali   di Antonio Esposito   Inizia un nuovo anno, buoni propositi, oroscopo, mille incognite, una sola certezza...
continua...
Un libro a Teatro   a cura di Marisa Pumpo Pica   Il giorno 20 maggio alle ore 19.30 Francesco Pinto, Direttore del Centro di produzione della Rai,...
continua...
SALUTE E BENESSERE Una casa a misura di sonno   di Peppe Iannicelli   Un terzo della giornata per lavorare, un terzo della giornata per vivere i...
continua...
Anatomia di una scelta di Luigi Alviggi – Guida editori   di Marisa Pumpo Pica   Luigi Alviggi, in questo suo nuovo cimento letterario, si conferma...
continua...
Cara  Matera,  ti  scrivo…..               di  Mariacarla Rubinacci   Sono arrivata una mattina di sole, ho bussato alla tua porta, ricordi?, e tu...
continua...
CARMINE COLELLA ALL'ASSOCIAZIONE LUCANA
 
 

La conferenza verterà su Francesco Mauro, illustre lucano di Calvello (Potenza), di cui si era persa memoria, che è stato recentemente riscoperto e sul quale sono stati pubblicati due studi, che illustrano la vita e la carriera, svolta in gran parte fra Roma e Napoli. Francesco Mauro (1850-1893) fu un chimico, che, cresciuto alla scuola di illustri maestri, quali Arcangelo Scacchi e Stanislao Cannizzaro, intraprese la carriera universitaria, che ebbe il suo culmine a Napoli, quando diventò titolare della cattedra di Chimica docimastica presso la Scuola di Applicazione per gli Ingegneri. Nella anni finali della sua breve vita, che finì tragicamente in laboratorio per avere presumibilmente inalato sostanze tossiche, fu Direttore della Scuola e si distinse per alcune importanti riforme, che furono poste in atto attraverso il suo impegno e la sua tenacia. Dal punto di vista scientifico si occupò di chimica inorganica, effettuando importanti studi sull’analisi delle acque e sulla sintesi e caratterizzazione di sali complessi di molibdeno. Fu un innovatore nella didattica, trasformando la chimica docimastica in chimica applicata, una disciplina che andava al di là del puro approccio analitico nello studio dei materiali, ma ne approfondiva la costituzione ai fini di un corretto e più efficace impiego. Riposa al cimitero monumentale di Poggioreale, nel recinto degli uomini illustri.

(Giugno 2018)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen