• Stampa

CAMPIONATO DI CALCIO DI SERIE A

 

di Luigi Rezzuti

 

Anche quest’anno il campionato di calcio di Serie A, come in quelli precedenti, lo vincerà ancora una volta la Juventus, sia perché si è rinforzata con l’acquisto di Christiano Ronaldo sia perché sarà aiutata per vincerlo.

Ai tifosi napoletani non resta che sognare o di accontentarsi di essere l’anti - Juve.

All’allenatore Sarri (quello della grande bellezza), in questa stagione è subentrato Carlo Ancelotti, un allenatore che nella sua carriera ha sempre vinto tanto anche se ha allenato squadre di grandi campioni.

Ancelotti a Napoli sta facendo il rivoluzionario: cambia, inventa, sostituisce, stringe, allarga, allunga, accorcia, cambia modulo in corso di partita, spiazzando, così, quelli che erano abituati al tiki-takei che imponeva Sarri.

Oggi col gioco di Ancelotti non ci sono più titolari e riserve, tutti giocano a rotazione.

“Se hai piedi buoni puoi esaltare qualunque modulo di gioco” è la trovata di Carlo Ancelotti, che  sfruttando i piedi buoni dei “piccoletti” Insigne, Mertens e Calleyon, e a centrocampo calciatori come: Hamsik, Zielinski e Allan e una difesa collaudata negli anni  come: Hysai, Albiol, Koulibaly e Mario Rui, in questo inizio di campionato, ha vinto cinque incontri su sei, impiegando tra gli altri giocatori come Luperto, Makimovic, Malcut, Milik, Rog , Ounas, Diawarà, Fabian Ruiz e Simone Verdi.

L’inizio sembra più che buono tenendo presente che si gioca ogni tre giorni tra campionato e Champions League e non sarà una passeggiata contro la Juve in campionato e il Liverpool in Champions League, in ogni caso sono partite da vincere per ben sperare.

Come andranno le cose lo vedremo dalle prossime battute col colesterolo a mille.

(Settembre 2018)