NEWS

"Donne e dintorni" a Cetara il 6 marzo   di Claudia Bonasi   Cetara anticipa la festa delle donne e presenta domenica 6 marzo, alle ore 18, presso...
continua...
GIUSEPPE ANTONELLO LEONE   Giuseppe Antonello Leone, pittore scultore ceramista e poeta, è nato il 6 luglio 1917 a Pratola Serra ed è morto a Napoli...
continua...
Convegno dell’Hortus Magnus ai Canottieri di Salerno: “La natura nell’arte pittorica tra scienza ed etica”    Quest’anno il consueto appuntamento con...
continua...
Miti napoletani di oggi.57 LA "CASA DI TONIA"   di Sergio Zazzera   Dal 2010, al civico n. 12-g di via Santa Maria degli Angeli alle Croci, a...
continua...
Miti napoletani di oggi.45 LA “NASCITA” DELLA CAMORRA   di Sergio Zazzera   I Romani erano specialisti abilissimi nel confezionamento di “miti di...
continua...
Andiamo a Teatro a cura di Marisa Pumpo Pica Mutaverso Teatro - Il paradiso degli idioti     Per la stagione Mutaverso Teatro di ErreTeatro, a cura...
continua...
    RESIDENZE BORBONICHE, Patrimonio dell’Umanità   APPELLO-PROPOSTA di candidatura per la lista UNESCO   Una grande campagna di...
continua...
TANTI AUGURI. MARADONA CHE NON TRADISCE   di Peppe Iannicelli   Napoli e Buenos Aires, il Vesuvio ed il Rio de La Plata,  i vicoli del Decumano e le...
continua...
NAPOLI CAMPIONE D’INVERNO   di Luigi Rezzuti   Solo per la squadra del Napoli  il 2017 non ha portato sfortuna, anzi ha dimostrato che la forza dei...
continua...
BABBO NATALE   di Luigi Rezzuti   Era una notte fredda, una notte fredda e buia. Gigetto era accoccolato sul davanzale della finestra ad osservare...
continua...

CAMPIONATO DI CALCIO DI SERIE A

 

di Luigi Rezzuti

 

Anche quest’anno il campionato di calcio di Serie A, come in quelli precedenti, lo vincerà ancora una volta la Juventus, sia perché si è rinforzata con l’acquisto di Christiano Ronaldo sia perché sarà aiutata per vincerlo.

Ai tifosi napoletani non resta che sognare o di accontentarsi di essere l’anti - Juve.

All’allenatore Sarri (quello della grande bellezza), in questa stagione è subentrato Carlo Ancelotti, un allenatore che nella sua carriera ha sempre vinto tanto anche se ha allenato squadre di grandi campioni.

Ancelotti a Napoli sta facendo il rivoluzionario: cambia, inventa, sostituisce, stringe, allarga, allunga, accorcia, cambia modulo in corso di partita, spiazzando, così, quelli che erano abituati al tiki-takei che imponeva Sarri.

Oggi col gioco di Ancelotti non ci sono più titolari e riserve, tutti giocano a rotazione.

“Se hai piedi buoni puoi esaltare qualunque modulo di gioco” è la trovata di Carlo Ancelotti, che  sfruttando i piedi buoni dei “piccoletti” Insigne, Mertens e Calleyon, e a centrocampo calciatori come: Hamsik, Zielinski e Allan e una difesa collaudata negli anni  come: Hysai, Albiol, Koulibaly e Mario Rui, in questo inizio di campionato, ha vinto cinque incontri su sei, impiegando tra gli altri giocatori come Luperto, Makimovic, Malcut, Milik, Rog , Ounas, Diawarà, Fabian Ruiz e Simone Verdi.

L’inizio sembra più che buono tenendo presente che si gioca ogni tre giorni tra campionato e Champions League e non sarà una passeggiata contro la Juve in campionato e il Liverpool in Champions League, in ogni caso sono partite da vincere per ben sperare.

Come andranno le cose lo vedremo dalle prossime battute col colesterolo a mille.

(Settembre 2018)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen